Se vedo capisco

Roma - 12/04/2012 : 12/04/2012

Se vedo...capisco! Sguardi sull'arte contemporanea italiana a cura di Francesco Pellegrino è un volume promosso dalla collana Natyvi Contemporanea che nasce dalla ricerca e dalla collaborazione con dieci giovani storici dell'arte contemporanea (Elisa Brunalli, Valeria Canfarini, Giovanni Di Luca, Roberta Filippini, Donatella Inverso, Serena Maffucci, Sara Magistro, Federica Tardani, Giulia Tolino, Valentina Trisolino) convinti che sia necessario e possibile occuparsi di arte contemporanea in modo semplice ed esaustivo.

Informazioni

Comunicato stampa

SE VEDO...CAPISCO!
SGUARDI SULL'ARTE CONTEMPORANEA ITALIANA”
a cura di Francesco Pellegrino


con
Umberto Croppi
Direttore Generale Fondazione Valore Italia

Francesco Cochetti
Direttore Sistema Musei di Pierrecci Codess

Antonella Greco
Ordinario di Storia dell'Architettura - Università La Sapienza di Roma

Miriam Mirolla
Docente di Teoria della Percezione e Teoria della Forma - l'Accademia di Belle Arti di Roma

modera
Francesco Cascino
Docente di Management culturale alla Cornell University e Temple University di Roma

giovedì 12 aprile, ore 18.00

sala incontri MAXXI B.A.S.E.
INGRESSO LIBERO

Roma 26 marzo 2012

Comunicare l'arte contemporanea, significa interpretare, svelare quei meccanismi e quelle suggestioni che spesso la rendono difficile e ne ostacolano l'interazione con il pubblico. Qual è l'approccio migliore per inserirla nell’immaginario collettivo? È possibile avvicinare il grande pubblico all’arte contemporanea? Quali gli artisti contemporanei più adatti all’esperienza di un bambino?

Se vedo...capisco! Sguardi sull'arte contemporanea italiana a cura di Francesco Pellegrino cerca di rispondere a queste domande. Il volume promosso dalla collana Natyvi Contemporanea nasce dalla ricerca e dalla collaborazione con dieci giovani storici dell'arte contemporanea (Elisa Brunalli, Valeria Canfarini, Giovanni Di Luca, Roberta Filippini, Donatella Inverso, Serena Maffucci, Sara Magistro, Federica Tardani, Giulia Tolino, Valentina Trisolino) convinti che sia necessario e possibile occuparsi di arte contemporanea in modo semplice ed esaustivo.

Il testo presenta il lavoro di quindici artisti contemporanei italiani preferendo un approccio ad ampio raggio che coinvolge tecniche, manifestazioni e correnti artistiche differenti, dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri: Carla Accardi, Massimo Bartolini, Vanessa Beecroft, Alberto Burri, Luigi Ghirri, Gruppo T, Bruno Munari, Mimmo Paladino, Pino Pascali, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Arnaldo Pomodoro, Aldo Rossi, Mario Schifano, Studio Azzurro.











"Con questa collana - dichiara Francesco Pellegrino - ci siamo posti l'obiettivo di comunicare e promuovere l'arte contemporanea fra i più giovani. Abbiamo voluto colmare un evidente vuoto di offerta culturale, proprio nel target più sensibile a raccogliere gli stimoli e le proposte degli artisti di oggi. In questo senso il volume che presentiamo rappresenta la sintesi migliore del nostro progetto editoriale e l'occasione per misurare quanto siamo vicini allo scopo prefisso"

Insieme a Francesco Pellegrino, curatore della collana Natyvi Contemporanea, la presentazione del volume sarà un’occasione per discutere il tema della comunicazione dell’arte contemporanea insieme a Umberto Croppi - Direttore Generale Fondazione Valore Italia, Francesco Cochetti - Direttore Sistema Musei di Pierrecci Codess, Antonella Greco - Ordinario di Storia dell'Architettura Università La Sapienza di Roma, Miriam Mirolla - Docente di Teoria della Percezione e Teoria della Forma presso l'Accademia di Belle Arti di Roma, e Francesco Cascino - Docente di Management culturale alla Cornell University and Temple University in Roma.