Sculture in campo. Parco di Scultura Contemporanea

Bassano in Teverina - 21/09/2019 : 21/09/2019

Terza edizione di Sculture in campo, a cura di Alberto Dambruoso e Roberto Gramiccia.

Informazioni

  • Luogo: CASETTA LOLA
  • Indirizzo: località Poggio Zucco - Bassano in Teverina - Lazio
  • Quando: dal 21/09/2019 - al 21/09/2019
  • Vernissage: 21/09/2019 ore 11.30
  • Curatori: Alberto Dambruoso, Roberto Gramiccia
  • Generi: arte contemporanea

Comunicato stampa

Sculture in campo. Parco di Scultura Contemporanea
III edizione
A cura di Alberto Dambruoso e Roberto Gramiccia

Inaugurazione 21 settembre 2019 ore 11.30
Casetta Lola e Il Querceto - Località Poggio Zucco - Bassano in Teverina (VT)


Sabato 21 settembre 2019 alle ore 11.30 a Bassano in Teverina (VT), presso Casetta Lola e il Querceto, si inaugura la terza edizione di Sculture in campo, a cura di Alberto Dambruoso e Roberto Gramiccia



Sculture in campo nasce dal desiderio di portare la scultura contemporanea fuori dai tradizionali contenitori dell’arte (musei, biennali, gallerie e quant’altro) per inserirla in un contesto governato più dalle leggi naturali che non da quelle sociali. Operazione non nuova nella Storia dell’Arte Italiana ma, in questo caso, il committente non è un’aristocratica famiglia o un ricco collezionista d’arte, bensì un’artista animata più dalla passione per la scultura che non da personali ambizioni o interessi. A fare da sfondo a tutto questo una natura di particolare bellezza e biodiversità, arricchita da una forte presenza archeologica: la campagna di Bassano in Teverina.

Il progetto, fortemente voluto dall’artista Lucilla Catania in condivisione con i critici d’arte Alberto Dambruoso e Roberto Gramiccia, ha trovato nell’attuale amministrazione comunale un interlocutore attento e disponibile e un altrettanto valido appoggio nel Gruppo Archeologico Bassanese, che già da anni lavora per la riqualificazione delle aree archeologiche presenti sul territorio.

« Sculture in campo-Parco di Scultura Contemporanea punta a rilanciare la ricchezza culturale, i valori storici, sociali e ambientali del territorio italiano, a partire da Bassano in Teverina dove noi operiamo. Siamo convinti che il linguaggio dell’arte contemporanea sia il più adatto per accendere i riflettori sulle grandi questioni ambientali che oggi devono essere al centro della responsabilità sociale d’impresa, dell’azione delle istituzioni e della coscienza collettiva, in particolare dei giovani », dichiara Lucilla Catania.

Sculture in campo si articola come un work in progress: ogni anno nuovi artisti posizioneranno le loro opere nel Parco, inaugurato nel 2017 con l’installazione di sei grandi sculture.

In questa terza edizione verranno presentate al pubblico quattro nuove opere rispettivamente di Andrea Fogli, Licia Galizia, Paolo Grassino e Vittorio Messina, queste ultime due allestite presso lo spazio de Il Querceto, il nuovo e ampio terreno adiacente a Casetta Lola che amplia l’area espositiva di Sculture in Campo.

Contestualmente, nell’antico Borgo di Bassano in Teverina, verrà inaugurato Sculture in campo. Ipogeo, un luogo espositivo di grande suggestione che rappresenta il distaccamento del Parco di Sculture.

All’interno dell’Ipogeo Luigi Puxeddu, Alberto Timossi e Francesca Tulli, i primi tre artisti ospitati nel Parco nel 2018, presenteranno una selezione di loro opere.