Schermi piatti – Bestie Arbusti e Artifici

Vicenza - 24/11/2015 : 24/11/2015

Quarto appuntamento della rassegna dedicata all'arte contemporanea Schermi piatti con la serata dedicata alla giovane videoarte che indaga il rapporto tra Umano e Natura, dal titolo "BESTIE, ARBUSTI E ARTIFICI", con la curatrice Veronica Mazzucco.

Informazioni

Comunicato stampa

SCHERMI PIATTI cineARTforum. “Bestie, arbusti e artifici”. L'Umano e la Natura nella videoarte.

SCHERMI PIATTI cineARTforum non è una semplice rassegna cinematografica sull'arte contemporanea. E' un'occasione per approfondire argomenti e artisti, talvolta poco conosciuti, attraverso le introduzioni di curatori e critici, e attivando dialoghi tra il pubblico, addentrandosi così nel mondo dell'arte contemporanea, al di fuori di gallerie e musei, e comprenderla un po' di più


Dopo i primi due appuntamenti, con i docufilm su due artisti di fama mondiale, Marina Abramovic e Ai Weiwei, la rassegna dedica i due martedì di novembre alla scoperta di giovani artisti contemporanei e alla loro ricerca svolta in relazione al paesaggio, al territorio che li riguarda da vicino.
Martedì 10 novembre ha visto il collegamento in diretta con Lastation, spazio di ricerca e “cabina di regia” dell'associazione Ramdom, situato al primo piano della stazione ferroviaria di Gagliano del Capo. L'artista Luca Coclite ha introdotto il film “Extreme Land”, che racconta il dietro le quinte dei progetti realizzati in quell'area di Puglia negli ultimi due anni nell'ambito di “Indagine sulle Terre Estreme”: una narrazione collettiva, che ha visto coinvolti artisti, associazioni e curatori coordinati da Ramdom, mettendo in luce il rapporto, dal punto di vista paesaggistico, sociale, ambientale, con un territorio – quello nell'estremità della Penisola – tutt'altro che semplice.
Proseguendo nell'affrontare i temi introdotti da “Extreme Land”, la serata di martedì 24 novembre sarà dedicata a “Bestie, arbusti e artifici”, selezione - compiuta dalla curatrice Veronica Mazzucco - di opere video di breve durata (max 15 min ciascuna) che compongono un percorso nell’esplorazione del rapporto uomo-natura.
I video, opera degli artisti Jérémy Laffon, Daniele Pezzi, Fabrizio Prevedello*, Cosimo Terlizzi* e Lucia Veronesi spaziano attraverso differenti tipologie (documentario, short movie, animazione, ...) e registrano, attraverso il filtro concettuale dell’artista, una diversa modalità di approccio e di analisi del mondo naturale.
"Uomo e natura non nascono nello stesso momento. Tra i due vi è da sempre un rapporto di forze che mirano alla prevaricazione dell’uno sull’altro, un campo di tensioni all’interno del quale gli equilibri sono sottoposti a continue oscillazioni. Grazie alla sua capacità di pensiero, l’uomo ha la possibilità di perfezionare quello che la natura gli ha offerto. Si serve delle arti e costruisce artifici. Rappresentare la natura attraverso il medium del video, pur tentando la mimesi, diventa un’operazione artificiale, in quanto frutto di una progettazione umana, inevitabilmente scevra da una selezione critica e da un desiderio narrativo. Attraverso il montaggio filmico, che permette allo spettatore di immergersi totalmente nella scena arrivando a pensare di trovarcisi nel mezzo, l’uomo compie un atto estremamente artificiale."
La curatrice Veronica Mazzucco, bellunese d’origine, si è formata ad Udine e Venezia, dove si è laureata in Egart. Ha iniziato ad operare in campo culturale presso la Collezione Peggy Guggenheim, la Biennale di Venezia e Dolomiti Contemporanee. Attualmente frequenta CAMPO15, scrive per Artribune e lavora sulla Parlanza, il suo blog.

SCHERMI PIATTI cineARTforum è un progetto curato dalla curatrice Petra Cason e l'associazione Laboratorio Arka.


SCHERMI PIATTI cineARTforum
“BESTIE, ARBUSTI E ARTIFICI”, con Veronica Mazzucco
Martedì 24 novembre dalle 20.45
presso Laboratorio Arka, Contrà Mure San Michele 27 – Vicenza
Per info e prenotazioni
[email protected]
www.laboratorioarka.com/associazione
www.olivarescut.it


Prossimo appuntamento: martedì 8 dicembre, ore 20,45, con la proiezione del docufilm “Alla ricerca di Vivian Maier”, serata dedicata alla fotografa statunitense, introdotta dal critico e curatore d'arte Carlo Sala.


* Courtesy video: Galleria Cardelli&Fontana per Fabrizio Prevedello; Traffic Gallery per Cosimo Terlizzi.