Saturno Buttò – Il divino e le vive carni

Milano - 12/04/2012 : 03/05/2012

Le opere di Saturno Buttò sono effigi di una nuova “santità” relativistica, pagane pale d’altare di una paradossale liturgia dei corpi – creati ad immagine e somiglianza di Dio! – in una sacrale commistione di piacere e di dolore, di aureole d’oro e di sangue.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIARTI
  • Indirizzo: Corso Buenos Aires 23 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 12/04/2012 - al 03/05/2012
  • Vernissage: 12/04/2012 ore 18.30
  • Autori: Saturno Buttò
  • Curatori: Giovanni Serafini
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal lunedì al sabato ore 17:00 - 19:30 Il sabato anche su appuntamento

Comunicato stampa

Nel rivolgimento epocale in cui il corpo da nemico dell’anima e fonte di peccato è divenuto oggetto di culto e assoluta centralità edonistica, Saturno Buttò ha dipinto con classica maestria e imparziale lucidità i misteri ossessivi di una modernità disorientata forse proprio perché improvvisamente affrancata dalle zavorre etiche del passato

Effigi di una nuova “santità” relativistica, pagane pale d’altare di una paradossale liturgia dei corpi – creati ad immagine e somiglianza di Dio! – in una sacrale commistione di piacere e di dolore, di aureole d’oro e di sangue, sublimando peccaminosità erotiche nell’officiare alla solennità di quel mistero divino che è l’esistenza.