Satoshi Fujiwara – EU

Milano - 07/06/2017 : 16/10/2017

Fondazione Prada presenta “EU”, una mostra antologica del fotografo giapponese Satoshi Fujiwara all’Osservatorio in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE PRADA OSSERVATORIO
  • Indirizzo: Piazza del Duomo, 20123 Galleria Vittorio Emanuele II - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 07/06/2017 - al 16/10/2017
  • Vernissage: 07/06/2017
  • Autori: Simon Fujiwara
  • Curatori: Luigi Alberto Cippini
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: lunedì / martedì / mercoledì / giovedì / venerdì, 14 - 20 sabato / domenica, 10 - 20 La biglietteria rimane aperta fino a un'ora prima della chiusura Fondazione Prada Osservatorio rimane chiusa al pubblico fino al 7 giugno 2017.
  • Biglietti: Intero - 10 € Ridotto - 8 € Studenti fino ai 26 anni Possessori tessera FAI Accompagnatori visitatori con disabilità Gruppi 15-25 persone GRATUITO Visitatori sotto i 18 e sopra i 65 anni Visitatori con disabilità Giornalisti accreditati o in possesso di tessera stampa in corso di validità L’acquisto del biglietto per Osservatorio consente l’ingresso gratuito presso Fondazione Prada (Largo Isarco, 2) entro 7 giorni dalla sua emissione. L’ingresso omaggio può essere ritirato presentando il biglietto presso la biglietteria della Fondazione.

Comunicato stampa

Fondazione Prada presenta “EU”, una mostra antologica del fotografo giapponese Satoshi Fujiwara all’Osservatorio in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano dal 7 giugno al 15 ottobre 2017 (anteprima stampa mercoledì 7 giugno, dalle 10 alle 13). Il progetto include alcuni dei lavori più significativi dell’artista e “5K Confinement”, una commissione realizzata per “Belligerent Eyes”, il progetto di ricerca sulla produzione contemporanea di immagini proposto dalla Fondazione nell’estate 2016 a Venezia.

Curata da Luigi Alberto Cippini in un allestimento di Armature globale, la mostra propone un’alternativa ai regimi rappresentativi che stabilizzano l’attuale “identità fotografica europea”

Come osserva Cippini, “la produzione fotografica contemporanea sembra essere determinata da rigidi standard di risoluzione, impatto e distribuzione. Un numero crescente di reporter freelance documentano quotidianamente avvenimenti sociali e politici all’interno e ai margini dell’Unione Europea, producendo immagini che sebbene libere da forme rigide di classificazione, rimangono sottostanti a determinati regimi estetici, di accessibilità, spaziali e di contenuto. Queste costrizioni permettono e sostengono il lavoro delle nuove generazioni di fotografi, aumentando la possibilità di pubblicazione dei loro scatti e contribuendo alla formazione di un gusto medio e neutrale”.

Satoshi Fujiwara (Kobe, Giappone, 1984), attraverso una peculiare scelta delle inquadrature, della distanza focale dai soggetti ritratti e della definizione eterogenea delle fotografie crea un’azione pressante e critica sull’osservatore, deviando dai canoni standard del foto-giornalismo e da una dimensione esclusivamente documentaristica, producendo in questo modo un nuovo lessico emergente.

La mostra si divide in due sezioni: la prima parte, ospitata al piano inferiore dell’Osservatorio, ricostruisce la commissione “5K Confinement”, mentre il secondo piano ospita una retrospettiva che espande e riunisce opere dalle serie “#R”(2015-in corso), “THE FRIDAY: A report on a report” (2015), “Police Brutality” (2015), “Venus”(2016-in corso), “Continent” (2017-in corso), “Animal Material” (2016-in corso), “Mayday” (2015), “Scanning”(2016) e “Green Helmet (2016).

Fotografia e informazione. Satoshi Fujiwara a Milano

Fondazione Prada Osservatorio, Milano ‒ fino al 16 ottobre 2017. Il fotografo nipponico mette in scena negli ambienti milanese una profonda riflessione sullo statuto dell’immagine e sul suo legame con l’informazione.