Sandrine Nicoletta – There is always someone dreaming asleep

Roma - 02/12/2011 : 02/12/2011

In occasione dell’ultima mostra della Fluxus Biennial 2010-2011, dedicata a Robert Filliou, il ‘genio senza talento’, è stata invitata all’appuntamento di performance After Fluxus l’artista residente a Londra, Sandrine Nicoletta con l'evento dal titolo ‘There is always someone dreaming asleep and someone dreaming awake’.

Informazioni

Comunicato stampa

‘There is always someone dreaming asleep and someone dreaming awake’*
performance di Sandrine Nicoletta
Auditorium Parco della Musica - AuditoriumArte
2 dicembre dalle ore 19.00



In occasione dell’ultima mostra della Fluxus Biennial 2010-2011, dedicata a Robert Filliou, il ‘genio senza talento’, è stata invitata all’appuntamento di performance After Fluxus l’artista residente a Londra, Sandrine Nicoletta.
Con una forte esperienza in installazioni e progetti di arte pubblica, l’artista utilizza e combina di volta in volta media diversi, sempre attenta a creare le condizioni di partecipazione dello spettatore


È’ un lavoro, il suo, di natura fortemente performativa che tende a coinvolgere allo stesso modo gli attori-performer e gli spettatori nella ridefinizione e reinvenzione di come lo spazio fisico, mentale e sociale può essere percepito e vissuto oltre le norme codificate.
Si tratta di un lavoro teso a dissolvere quei confini tra arte e vita che lo stesso Filliou, forse più di ogni altro artista fluxus, aveva posto alla base della sua vita e dunque delle sua arte: “Non ritengo che l’attività artistica sia creare delle opere d’arte fini a sé stesse. Creare delle opere d’arte è un’attività di scambio; l’attività artistica, basicamente per me, è un’attività spirituale…”.
Così sembra essere anche per l’arte di Sandrine, una pratica artistica centrata sullo
scambio e sul coinvolgimento dell’altro, da cui prende vita anche la performance che l’artista ha concepito per quest’occasione dove ha previsto la collaborazione con la fashion designer Sara Loi: insieme ideano e realizzano gli abiti che vestiranno i performer. La performance metterà in movimento un processo di trasformazione inaspettato, sorprendente e onirico, a realizzare quell’esperienza del vivere poetico, in bilico tra equilibrio e magia, che è centrale alla ricerca dell’artista, e che sembra quell’”attività spirituale” di cui parlava Filliou.

Si ringrazia Roberto D’Onorio per la disponibilità e per il coordinamento.
I performer, studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma: Roberto D’Onorio, Fabio Poli, Anahi Mariotti, Giacomo Orondini, Manuel Focareta, Graziana Palmisano, Mauria De Angelis, Federica Batisti, Marica De Michele, Francesca Innocenzi, Bruna D’Alessandro, Luisa Scali, Lucia Simone, Anna Secco, Sara Cambi, Gemma Branca, Germana De Meis, Elisabetta Serpi, Giorgia Fioriti, Teodora Pasquinelli, Francesca Cioffi.




*’C’è sempre qualcuno che sogna dormendo e qualcuno che sogna ad occhi aperti’ Robert Filliou e George Brecht, The Eternal Network, 1967