Samuel de Gunzburg

Sanremo - 20/04/2019 : 01/06/2019

Jean-François Cazeau, uno dei più importanti galleristi dell’arte impressionista e moderna della sua generazione, con oltre 25 anni di esperienza nel settore e una galleria a Parigi nel quartiere Le Marais, apporta nuovo prestigio artistico alla città di Sanremo.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA JEAN-FRANCOIS CAZEAU
  • Indirizzo: Via Giacomo Matteotti 7 18038 - Sanremo - Liguria
  • Quando: dal 20/04/2019 - al 01/06/2019
  • Vernissage: 20/04/2019 ore 15
  • Autori: Samuel de Gunzburg
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Apertura al pubblico: 20 aprile - 1 giugno 2019 Orari: Domenica: 15h - 19h Lun: Chiuso Mart: 15h - 19h Merc - Sab: 10h - 13h / 15h - 19h

Comunicato stampa

Inaugura sabato 20 aprile, alle ore 15:00, presso la Galleria Jean-François Cazeau di Sanremo la mostra dell’artista francese Samuel de Gunzburg.
Jean-François Cazeau, uno dei più importanti galleristi dell’arte impressionista e moderna della sua generazione, con oltre 25 anni di esperienza nel settore e una galleria a Parigi nel quartiere Le Marais, apporta nuovo prestigio artistico alla città di Sanremo



Lo spazio espositivo, situato nella centrale via Matteotti e inaugurato lo scorso anno, sarà consacrato alla ricerca artistica contemporanea con l’obbiettivo di dare vita ad una serie di esposizioni in cui opere di alto valore storico tradizionalmente presenti nella galleria parigina saranno poste in dialogo con i lavori di artisti emergenti, in un rapporto di contaminazione e crossover linguistico.
Esposte fino al prossimo 1° giugno una selezione di opere su tela di piccolo formato dell’artista francese, realizzate con una particolare tecnica pittorica che prevede una successiva rielaborazione digitale. Un “ibrido”, in equilibrio tra organico e digitale, che rivela la volontà di de Gunzburg di astrarre, scomporre e riassemblare collocando l’opera creata in un limbo tra passato e presente.
Il giovane artista, classe 1995, è cresciuto in una famiglia di insaziabili collezionisti, circondato da opere di artisti come Alexander Calder, Joan Miro, Damien Hirst e Richard Serra. La voglia di mettersi alla prova in prima persona scatta però solo con il confronto con la realtà underground londinese e parigina. I suoi primi esperimenti su tela muovono dall’idea di catturare l’energia e l’istinto dei graffiti e diventano un riflesso della sua vita, dei suoi viaggi, somma organica di segni frettolosi in vernice spray e pennarelli. Le sue opere sono state esposte presso la Tripp Gallery, la Four Corners Gallery e la Saatchi Gallery di Londra.

Nella sua ultima ricerca artistica, l’artista ha inoltre iniziato ad uscire dalla superficie tradizionale del dipinto per sviluppare un nuovo medium composto da pittura e scultura. Oggetto di attenzione sono diventati i vasi, sia quelli presenti in ambienti domestici che in spazi istituzionali. Partendo da questo soggetto, lo scorso marzo, in occasione dell’evento CleanEquity 2019 ospitato da Innovator Capital a Londra, de Gunzborg ha realizzato le sculture conferite come premio dal Principe Alberto II di Monaco.