Salvatore De Vincenti – Centro storico: periferia interna

Acri - 02/08/2018 : 14/08/2018

Mostra fotografica Centro storico: periferia interna - 30 stampe ai sali d’argento, immagini di Salvatore De Vincenti. Le 30 fotografie in mostra gettano luce su uno dei tanti luoghi all’estrema periferia dell’Italia Interna.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO PADULA
  • Indirizzo: Via San Francesco, 5 - Acri - Calabria
  • Quando: dal 02/08/2018 - al 14/08/2018
  • Vernissage: 02/08/2018 ore 18
  • Autori: Salvatore De Vincenti
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: dal lunedì al venerdì ore 9:00-13:00

Comunicato stampa

Il 2 Agosto, in apertura al Silura Fest, festival di “paesologia’’, patrocinato da Matera 2019 open future e da La Luna e i Calanchi di Franco Arminio, ad Acri (CS) dal 2 al 4 agosto, la mostra fotografica Centro storico: periferia interna - 30 stampe ai sali d’argento, immagini di Salvatore De Vincenti. Le 30 fotografie in mostra gettano luce su uno dei tanti luoghi all’estrema periferia dell’Italia Interna



Un rione abbandonato nel centro storico, analizzato come un organismo in putrefazione del quale
si percepiscono ancora i tratti vitali distintivi: una casa con corna murate, camini, indumenti, una
falce, un setaccio etc.
E poi oggetti sospesi, un albero nato dal pavimento, in mezzo ai vetri rotti
di una porta.
Anche sotto lʼinfluenza dell’opera documentaristica di Mario Carbone e Giuseppe Taffarel si
rivisita lo sguardo antropologico del lavoro fotografico “Melissa 1949-1979”, (oggi mostra
permanente al Centro di ricerca delle lotte contadine di Melissa), nel quale si ritrovano,
pressoché identici a quelli dei nostri dintorni, ad Acri, gli interni delle abitazioni e gli scorci del borgo.
Da qui la rappresentazione del progressivo sbiadirsi dell’ologramma di uno spirito che abita in
casa nostra, allʼestremo margine della memoria periferica, della coscienza collettiva, nel
chiaroscuro di 30 stampe ai sali dʼargento.
Dopo tanti anni da quel racconto della realtà questo lavoro vuole essere uno spunto di
riflessione sul modo di vivere e abitare in relazione al lavoro, alla terra, alla natura e al paesaggio a
partire da un brandello di realtà oggi così estremamente marginale e indifferente, un racconto
dei luoghi senza più le persone. Si delinea così la rappresentazione di una percezione di periferia
interna al tessuto urbano, che sta anche (soprattutto) nella memoria di quei luoghi, per chi può
averne.
È importante infine precisare che in quell’area sono stati investiti ingenti fondi pubblici, senza un preciso disegno politico, per ristrutturare numerose case ancora inabitate, circondate oggi da ruderi di un quartiere fantasma.

Inaugurazione 2 agosto 2018 dalle ore 18:00
fino al 14 agosto 2018
orario: dal lunedì al venerdì ore 9:00-13:00
Palazzo Padula, Via San Francesco, 5 - Acri (CS)

Sarà possibile visitare tutti i locali del Palazzo Padula: la Biblioteca Vincenzo Padula, La biblioteca del fondo librario della Fondazione Vincenzo Padula e il Museo della Civiltà contadina al termine del percorso espositivo.

Salvatore De Vincenti (1989) ha frequentato lʼAccademia di Belle Arti di Roma dove si è laureato
con la tesi “Muri del centro storico di Acri (CS). Piccolo atlante sulle tracce di rilevanza storica e
popolare sui muri del centro storico” con il prof. Diego Mormorio. In seguito ha continuato a
fotografare nei luoghi abbandonati del centro storico di quell’area urbana dando forma a questo
lavoro di documentazione.

Programma Siluna Fest:

https://drive.google.com/file/d/1OhrCIABPkv_8FQQMw-rTS2e0LuSUjWTf/view