Rossella Pezzino de Geronimo – India: frammenti d’identità

Catania - 18/03/2012 : 18/04/2012

La personale dell’artista catanese, allestita all’interno dello Spazio Avanzamento Lavori S.A.L. rappresenterà uno degli” eventi collaterali / Mostra Off” più attesi nell’ambito dell’Art Factory 02, la Fiera di Arte Contemporanea della Città di Catania, giunta alla sua seconda edizione.

Informazioni

Comunicato stampa

La personale dell’artista catanese, allestita all’interno dello Spazio Avanzamento Lavori S.A.L. rappresenterà uno degli” eventi collaterali / Mostra Off” più attesi nell’ambito dell’Art Factory 02, la Fiera di Arte Contemporanea della Città di Catania, giunta alla sua seconda edizione, che inaugura il prossimo 22 marzo nello spazio istituzionale delle Ciminiere. Rossella Pezzino de Geronimo presenta i suoi ultimi lavori in un evento dal titolo INDIA - Frammenti di Indentità- che unendo innovazione e tecnologia definirà i nuovi limiti creativi delle opere dell'artista catanese

All'interno della struttura che ospiterà la mostra ci saranno quattro installazioni olografiche che permetteranno di osservare delle immagini a 180° fluttuanti nel vuoto, rendendo così l'osservazione un'esperienza emozionale, prima ancora che conoscitiva.
Con la recente tecnologia della proiezione olografica la comunicazione da bidimensionale si trasforma e diventa dinamica e tridimensionale, dando forma alle emozioni e creando una fusione tra reale e virtuale. Inoltre saranno presentate al pubblico due installazioni multimediali “The Sliding Puzzles”: due pareti piane interattive con le quali i visitatori potranno divertirsi a ricomporre alcune delle opere frammentate presenti in mostra. L’evento è patrocinato dalla FICLU, Federazione Italiana Club Centri Unesco, Membro della Federazione Mondiale, in collaborazione con i Clubs di Enna e Catania.

Frammenti di identità indiana, è un intenso viaggio tra i volti, innocenti e a volte spaesati, di coloro che nascondono segreti atavici di una storia che ormai sta scomparendo. Rossella Pezzino de Geronimo, con la sua opera, ferma il tempo e i nostri sguardi su di una bellezza dimenticata. I suoi bimbi sprigionano emozione e verità, chiedono silenzio. Possiedono voce limpida per sussurrare l’incanto della fanciullezza con la semplicità dei gesti. Le sue donne mostrano, stupore e fatica, femminilità ed equilibrio portando sul loro capo fardelli di dignità. Alcune hanno volti segnati, altre ametiste incastonate in pendagli dorati appesi al naso, altre ancora mostrano le loro braccia e le mani dipinte con l’henné.
Ad accompagnare questo appuntamento, l’importante volume edito da SKIRA.
Più che un libro è un viaggio la cui valenza storico-artistica e critica è affidata a Stefano Papetti, storico dell’arte e direttore dei Musei Civici di Ascoli Piceno. L’affondo sui dettagli e sui gesti che sono l’intima essenza di questa indagine, è di Antonio D’Amico, storico dell’arte e coordinatore del volume. Stefano Saponaro, storico dell’arte, segna un punto d’approdo attraverso un armonico dialogo con Rossella Pezzino de Geronimo per consentire, al termine dell’opera fotografica, di farci conoscere l’autrice e le ragioni vere del perché di questo affascinante viaggio.
La mostra si avvale di prestigiosi partners: Dusty, Viabizzuno, Alliata Vini, Keys Com, Automates&SmartStuff, SAL Spazio Avanzamento Lavori, OOMM, Oxidiana, W&C e 10 B Photography. Realizzazioni stampe e montaggi di Bernè Stampe d’Arte.