Roberto Dapoto – In ogni cosa tu

Castiglione dei Pepoli - 23/08/2019 : 28/09/2019

Una mostra dedicata a Roberto Dapoto (1980) nato a Piacenza, diplomato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, vive e lavora a Bologna.

Informazioni

  • Luogo: OFFICINA 15
  • Indirizzo: Via Aldo Moro, 31 40035 - Castiglione dei Pepoli - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 23/08/2019 - al 28/09/2019
  • Vernissage: 23/08/2019
  • Autori: Roberto Dapoto
  • Curatori: Federica Fiumelli
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

L’associazione culturale Officina 15 con il patrocinio del Comune di Castiglione dei Pepoli, ospiterà negli spazi della propria sede, dal 23 Agosto al 28 Settembre 2019, una mostra dedicata a Roberto Dapoto (1980) nato a Piacenza, diplomato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, vive e lavora a Bologna.

La mostra fa parte del progetto artOFF, un progetto di promozione artistica nato all’interno dell’associazione culturale Officina15 che ha l’intento di avvicinare e sensibilizzare la comunità e il territorio dell’Appenino nei confronti dell’arte e della fruizione delle opere



L’esposizione raccoglie in un’unica installazione “In ogni cosa tu” diversi frammenti: fotografie analogiche, digitali, foto transfert, Polaroid, stampe Van Dyke, disegni, piccole opere pittoriche, abbinate ad oggetti di vario tipo: sassi, chiodi arrugginiti, ritagli di stoffa, vetri, vecchi cristalli di lampadari, frammenti di piatti antichi, tende, monete, pezzi di tappezzeria e carte da parati usurate, fiori ed erbe secche, piccoli gioielli - tutti provenienti da diverse “memory box” che l’artista ha raccolto in diversi anni.

Ogni oggetto è legato ad un luogo o ad una persona della sua famiglia - dai genitori ai nonni, fratelli e nipoti.

E come si evince dal testo che accompagna la mostra:

“In ogni piccolo oggetto, fotografia, frammento si cela un tu - un’alterità - un altro micro organismo / universo - l’artista apre quindi un silenzioso dialogo nella e della propria memoria - alla stregua di un profumo - Dapoto attribuisce all’immagine una forza evocativa unica, suggestiva, intima, poetica, tattile e mobile. Tutti i piccoli attori di questa memoria sono infatti appesi e affissi in maniera provvisoria, come appunti su una grande lavagna - l’artista cerca di mettere a fuoco il tempo che sfugge e rivive sotto forma di Polaroid sbiadite e resti di tappezzeria.”








BIO : Roberto Dapoto nasce a Piacenza nel 1980.
Si diploma in Pittura presso l'Accademia delle Belle Arti di Bologna nel 2005.
Finalista di premi nazionali come il premio "Morandi " nel 2005 e il "Premio Celeste" nel 2014, dal 2017 inizia un percorso espositivo con artisti attivi nell' Appennino Bolognese che comprende diverse esposizioni collettive a cura di Federica Fiumelli , come "Livida Lieve" presso i Fienili del Campiaro a Grizzana Morandi nel 2017, " Along This Node” per la Via Della Lana e Della Seta 2018 nella sala comunale di Castiglione Dei Pepoli e "Tuo il sogno, mia la ferita” a PVQ322 di Pievequinta di Forlì nel 2018.
Vive e lavora a Bologna