Rievocazione in mostra

Barletta - 30/10/2014 : 15/02/2015

Un programma articolato di mostre e convegni dedicato alla Disfida, finanziato dallla Regione Puglia, a valere sul POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo - Grandi Mostre” .

Informazioni

Comunicato stampa


Un nuovo appuntamento autunnale punta i riflettori sulla Disfida di Barletta.

Giovedì 30 ottobre 2014 alle ore 17.30, nelle sale del Palazzo della Marra di Barletta, si inaugura RIEVOCAZIONE IN MOSTRA, programma articolato di mostre e convegni dedicato alla Disfida, finanziato dallla Regione Puglia, a valere sul POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo - Grandi Mostre”


Intervengono il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il Sindaco della Città di Barletta Pasquale Cascella, il Presidente della Provincia Barletta-Andria-Trani Francesco Spina, la Direttrice regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia Maria Carolina Nardella, l’Assessore alle Politiche dell’Identità Culturale della Città di Barletta Giusy Caroppo.
----------
“La Disfida di Barletta, con il progetto Rievocazione in mostra – dopo gli eventi teatrali e rievocativi, I Giorni della Sfida a febbraio e Corteo Storico e Giuramento a settembre – in un’ottica di destagionalizzazione dei flussi turistici, diventa una festa della cultura e delle arti, al fine di favorire la conoscenza del patrimonio civico, legato agli episodi storici e leggendari, spinta positiva per l’economia della Città. Un progetto che mira a valorizzare il patrimonio, la ricerca storica e letteraria, le tradizioni, le organizzazioni di promozione culturale, enogastronomica, turistica, le arti visive contemporanee, imprese creative e compagnie teatrali, artigiani, scenografi e costumisti.
Un lavoro d’ensamble che rilegge la Disfida di Barletta in chiave di nuove e moderne fascinazioni”.
--------
Un opening itinerante caratterizza la giornata inaugurale che si snoda dal Palazzo della Marra, dove è allestita la mostra storica LA SPADA E LA BATTAGLIA (dal 30 ottobre 2014 al 15 febbraio 2015), organizzata direttamente dall’Amministrazione comunale: un percorso espositivo di suggestione - grazie ad un mix di suoni, immagini e luci - che fa dialogare dipinti del patrimonio civico e manufatti cinquecenteschi della “Collezione Cafiero” selezionati dalla conservatrice Cinzia Dicorato per la DIDA ART, con testimonianze pittoriche e grafiche di particolare pregio, prestiti da importanti Istituzioni museali italiane, tra le quali, un eroico “Ettore Fieramosca” dipinto da Filippo Palizzi, la serie completa di acquerelli di Tommaso Minardi e la cosidetta Spada di Ettore Fieramosca, pregiato cimelio del Museo Nazionale di Capodimonte.
Al secondo piano dello splendido palazzo barocco, la Collezione De Nittis, riorganizzata con il coordinamento scientifico di Christine Farese Sperken per l’Associazione Italo Tedesca di Bari.

Un inedito viaggio nelle atmosfere della Sfida rivive nell’evento speciale VESTITI DI STORIA: sul Sagrato del Real Monte di Pietà e in alcuni dei più bei palazzi del Centro storico, sotto forma di tableaux vivants, attori e danzatori sviluppano, in installazioni viventi, i temi di patria e onore, guerra e morte, amore; tematiche universali ispirate alla tradizione figurativa mondiale. Il tutto valorizzato da particolari effetti sonori e scenografici, con il coinvolgimento di giovani compagnie teatrali della città. A curare l’iniziativa, Barbara Santovito per la Lucania Promotion di Melfi, con la direzione artistica di Vincenzo Russo e Luigi Spezzacatene, la ricerca storica di Bart Filannino per Artisticamente di Barletta e le guide animate di Aufidus, che ci portarà, guidati da Michele Cantatore, INDIETRO NEL TEMPO, alla scoperta della regole della cavalleria e di racconti epici.

L’iniziativa mira anche a riqualificare il patrimonio degli abiti realizzati alla fine degli anni novanta per le edizioni storiche della Disfida, così come farà la Cooperativa sociale Prometeo per il corpus dei PUPI della Collezione Immesi. La documentazione video-fotografica è affidata al FIOF/Fondo Italiano per il Video e la Fotografia.

La Rievocazione diviene anche dialogo contemporaneo, grazie a un progetto plurimo di installazioni, arte urbana, produzioni filmiche e fotografiche, stimolate analogamente dal tema della “sfida”.
Al Palazzo del Governo – Real Monte di Pietà, per la sezione INSIDE, dedicata all’attività di artisti che operano sul territorio, si articola la collettiva di scultura “13 artisti per 13 cavalieri”, organizzata dalla Cesacoop di Barletta, a cura di Francesco Parisi: opere di Angiolo Barracchia, Umberto Basso, Maria Bonaduce, Mario Colonna, Paolo De Santoli, Paolo Fanizza, Pasquale Guastamacchia, Sergio Rubini, Roberto Montemurro, Giovanni Morgese, Stefano Pelle, Giuseppe Rizzi, Franco Tullo.
Un intervento estemporaneo di Alessandro del Re di Ciak, Si gira! diviene fregio permanete sulla recinzione dei giardini del Castello mediante l’applicazione di strisce adesive dall’effetto optical che si scompongono e ricompongono secondo il punto di vista .

Sempre al Castello, il Bastione Santa Maria, il Lapidarium e le Sale per le esposizioni temporanee del Museo Civico ospitano, dal 30 ottobre al 14 dicembre, una doppia mostra organizzata dal Cineclub Canudo nell’ambito del progetto Avvistamenti, a cura di Antonio Musci, Daniela Di Niso e Bruno Di Marino: (Di)sfide contemporanee. È un progetto inedito che mette dapprima a confronto il sentire italiano, francese e spagnolo nei video e installazioni site specific di Pierre Coulibeuf, Elastic Group, Raffaele Fiorella e Igor Imhoff (dal 30 ottobre al 30 novembre), evidenzia il conflitto tra uomo tecnologicamente avanzato e natura con le video installazioni di Peter Campus, Antonio Trimani e Kathleen J. Graves in “De Bello Naturee – Della natura, le sfide” (Dal 15 novembre al 15 dicembre).
Evento speciale nell’opening, del 30 ottobre, alle ore 20.30, l’imponente video-mapping dei pugliesi Raffaele Fiorella e Igor Imhoff sul fronte esterno del Castello.

Tra novembre sino a febbraio 2015, numerosi saranno gli appuntamenti dedicati alla storia e al lancio di dispute culturali contemporanee. Tra questi, le iniziative del Centro Studi Normanno Svevi: da segnalare, la relazione di Fulvio Delle Donne Fulvio dell’Università della Basilicata “L'umanista alla prova: la disfida e le sue narrazioni celebrative” e l’azione preliminare di lancio de “I giorni della Sfida”, Festival multidisciplinare dedicato alla Disfida di Barletta, a cura della Livis srl che organizzerà l’insediamento dello “Stearing commitee”, gruppo di esperti di chiara fama che dovranno patrocinare, ispirare, collaborare alla ideazione e realizzazione dell’evento Disfida del 2015.

Il progetto “Rievocazione in mostra” è promosso dell’Assessorato alle Politiche dell’Identità Culturale e organizzato dal Settore Beni e Servizi Culturali del Comune di Barletta ed è finanziato dalla Regione Puglia a valere sul POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo” nella linea di intervento delle “Azioni istituzionali di promozione integrata a livello interregionale, nazionale ed internazionale, dell’offerta culturale, naturale e turistica delle Regioni Convergenza – Grandi Mostre”, con il sostegno della Provincia Barletta Andria Trani.