Riccardo Guarneri

Livorno - 17/01/2015 : 21/02/2015

L'artista fiorentino presenta una dozzina di tele ed alcune carte che raccontano il suo intero percorso artistico, dalla prima maturità conseguita sul principio degli anni Sessanta sino ai lavori contemporanei, con una particolare attenzione al decennio anni Settanta che consacrò Guarneri come uno tra i più acuti interpreti della pittura analitica italiana.

Informazioni

  • Luogo: GALERIE 21
  • Indirizzo: Via Roma 94/A - Livorno - Toscana
  • Quando: dal 17/01/2015 - al 21/02/2015
  • Vernissage: 17/01/2015 ore 18
  • Autori: Riccardo Guarneri
  • Curatori: Gianni Schiavon
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: visitabile dal martedì al sabato con orario 17.00-20.00 (previo appuntamento negli altri giorni ed orari)

Comunicato stampa

L'artista fiorentino presenta una dozzina di tele ed alcune carte che raccontano il suo intero percorso artistico, dalla prima maturità conseguita sul principio degli anni Sessanta sino ai lavori contemporanei, con una particolare attenzione al decennio anni Settanta che consacrò Guarneri come uno tra i più acuti interpreti della pittura analitica italiana

Cinquantacinque anni di attività sviluppati con audacia e sperimentale coerenza, durante i quali Guarneri ha tenuto oltre cento mostre personali in spazi pubblici e privati, in Italia e all'estero; due antologiche, al Westfälischer Kunstverein di Münster nel 1972 ed a Palazzo Pitti a Firenze nel 2004; partecipato alle più prestigiose rassegne quali la Biennale di Venezia del 1966 (nella sala con Agostino Bonalumi e Paolo Scheggi), le Quadriennali di Roma del 1973 e del 1986, le Biennali di Milano del 1974, del 1983 e del 1994, oltre alle principali mostre storiche sull'arte italiana: "Linee della ricerca artistica in Italia 1960-1980" al Palazzo delle Esposizioni di Roma nel 1981; "Astratto-Secessioni astratte in Italia dal dopoguerra al 1990" alla Galleria Civica di Verona nel 1990; "Arte in Italia 1956/1968" al Museo Civico di Conegliano Veneto nel 1995; "Die andere Richtung der Kunsf. Abstrakte Kunst Italiens '60/'90" alla Kunsthalle di Colonia nel 1997; "Pittura Analitica anni '70" al Palazzo della Permanente di Milano nel 2007; "Pittura Aniconica" alla Casa del Mantegna di Mantova nel 2008; "Forme d'arte in Italia" alla Rotonda della Besana a Milano nel 2010 e "Percorsi dell'arte italiana" alla Vaf-Stiftung, Mart di Trento e Rovereto nel 2011. È stato docente di pittura presso le Accademie di Carrara, Bari, Venezia e Firenze.