Restaurati i monumenti a Vittorio Emanuele II e a Giuseppe Garibaldi

Bergamo - 11/11/2011 : 11/11/2011

Presso il monumento a Vittorio Emanuele II, avrà inizio l'inaugurazione dei monumenti restaurati in occasione del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.

Informazioni

Comunicato stampa

Venerdì 11 novembre alle ore 11.30 in Piazza Matteotti a Bergamo, presso il monumento a Vittorio Emanuele II, avrà inizio l'inaugurazione dei monumenti restaurati in occasione del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.

L'Iniziativa rientra nel progetto "I Luoghi della Memoria" finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell'ambito delle Celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia. I lavori sono stati coordinati dall'Unità Tecnica di Missione in cooperazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici di Milano




Il 9 gennaio 1878 l'annuncio della morte di Vittorio Emanuele II, che aveva visitato la città nell'agosto 1859, è accolto con grande cordoglio; viene promossa una sottoscrizione pubblica per la realizzazione di un monumento in suo onore e memoria: l'incarico dell'opera è affidato a Francesco Barzaghi e al bergamasco Luigi Pagani che, in quegli stessi anni, collaborano al monumento del re a Lodi.
La figura del sovrano è scolpita in marmo con la grande abilità tecnica che contraddistingue Barzaghi, allievo all'Accademia di Brera di Abbondio Sangiorgio e Luigi Pagani. Il gusto celebrativo post rinascimentale è interpretato con sensibilità e con una particolare eleganza nella lavorazione del marmo, ben visibile, in quest'opera, nei particolari della divisa.
La statua è alta più di quattro metri e poggia su un basamento di otto metri che impone il monumento alla vista: è così comprensibile l'entusiasmo di una folla di ventimila persone che partecipano all'inaugurazione il 23 ottobre 1884.
Due leoni sono posti su plinti ai lati del basamento: uno ferito e sofferente, ricorda le speranze e la sconfitta del 1848; l'altro poggia le zampe sulle catene spezzate ed ha un atteggiamento di sicura sfida, a ricordo della vittoria del 1859. L'alloro e la quercia, tradizionali simboli della gloria e della forza, si intrecciano nella corona e nelle fronde sotto la bandiera italiana su cui è posato uno scudo con la data 1870 che ricorda la Breccia di Porta Pia e l'annessione dello Stato Pontificio con cui fu completata l'unità d'Italia.
Il secondo monumento restaurato in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia è dedicato a Giuseppe Garibaldi: il condottiero fa il suo ingresso nella città di Bergamo l'8 giugno 1859, ponendo fine al dominio austriaco e venendo accolto da straordinario entusiasmo; con un notissimo proclama invita i giovani bergamaschi ad unirsi a lui come volontari in vista della spedizione in Sicilia: più di cento giovani aderiscono all'invito (moltissimi altri vengono dissuasi dalle forze clericali) facendo guadagnare a Bergamo l'appellativo di "Città dei Mille".
Il 5 giugno 1882 il Consiglio Comunale stanzia un fondo per erigere un monumento a Garibaldi che viene affidato ai fratelli Alberto e Cesare Maironi: inizialmente collocato nella Piazza Vecchia di Bergamo Alta, negli anni Venti viene spostato nella città bassa dove oggi si trova al centro della rotonda dei Mille posto su un basamento di porfido rosso, molto esposto al traffico veicolare.

Entrambe le opere sono state oggetto, a seguito di un dettagliato e preciso esame delle situazioni problematiche, di operazioni di pulitura, di consolidamento delle superfici decoese, di stuccatura delle fessurazioni e di stesura di protettivi finali



PROGRAMMA DELLA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE

Ore 11.30 Piazza Matteotti: Ritrovo e partenza del corteo per via Crispi
Ore 11.45 Rotonda dei Mille: Scoprimento del Monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi
a seguire: Ritorno del corteo in Piazza Matteotti
Ore 12.00 Piazza Matteotti: Scoprimento del Monumento dedicato a Vittorio Emanuele II, Re d'Italia
Interventi delle Autorità

INTERVENTI PREVISTI

Comune di Bergamo, Sindaco Franco Tentorio
Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dirigente dell'Unità Tecnica di Missione dott.ssa Loretta Cardoni
Direttore Lavori del Monumento di Giuseppe Garibaldi, arch. Gaetano Puglielli
Direttori Lavori del Monumento di Vittorio Emanuele II, arch. Giuseppe Napoleone
Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano, Soprintendente Alberto Artioli