Re-cycle. Strategie per l’architettura

Roma - 12/09/2012 : 12/09/2012

l MAXXI Architettura e il Goethe-Institut Rom hanno invitato cinque straordinari giovani studi di architettura tedeschi e altrettanti italiani a presentare al pubblico i risultati della loro ricerca e della loro esperienza relativamente a cinque ambiti tematici centrali dell’opera architettonica contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

E-CYCLE
Strategie per l’architettura, la città e il pianeta

Incontro nell’ambito del ciclo
“ArchiteKturA: architettura in Italia e in Germania”

Mercoledì 12 settembre 2012, ore 20

Spazio YAP MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo)
Via Guido Reni 4A, Roma

Ingresso libero

Info (Goethe-Institut): +39 06 8440051
[email protected] www.goethe.de/roma
www.fondazionemaxxi.it

Il MAXXI Architettura e il Goethe-Institut Rom hanno invitato cinque straordinari giovani studi di architettura tedeschi e altrettanti italiani a presentare al pubblico i risultati della loro ricerca e della loro esperienza relativamente a cinque ambiti tematici centrali dell’opera architettonica contemporanea quali PAESAGGIO, ABITARE, AZIONI URBANE, RE-CYCLE e TECNOLOGIE, a confrontarli e a discuterli insieme in modo transnazionale.

Il quarto appuntamento, Re-Cycle, vede protagonisti naumann.architektur di Stoccarda e
ARCò. Architettura e cooperazione di Milano:



naumann.architektur (Stoccarda) si prefigge l’obiettivo di esplorare nuove strategie andando oltre la progettazione tradizionale, alla ricerca di soluzioni che non siano solo funzionali, ma che contengano anche aspetti che conferiscano all’edificio elementi di arricchimento per chi lo usa: un sorriso compiaciuto, una bella vista o una complessità emozionante, un breve racconto.

Lo studio è stato fondato nel 2005 da Stefanie e Martin Naumann e si concentra sullo sviluppo di edifici a basso costo, come ad esempio nel progetto S(ch)austall (foto a sinistra, 2005), in esposizione al MAXXI.
www.fnp-architekten.de

ARCò (Milano) intende l’architettura come soluzione di problemi contingenti, incontrando il mondo della cooperazione internazionale per affrontare e risolvere situazioni di emergenza. La sostenibilità viene declinata in senso sociale attraverso la ricerca di tecniche adatte al luogo specifico e che consentano l'autocostruzione da parte degli abitanti, in senso economico con il riciclaggio e l’uso di materiali poveri, in senso ambientale mediante l’uso di fonti di energia rinnovabile e principi passivi di architettura bioclimatica. Obiettivo fondamentale è trasmettere conoscenze e competenze mediante un processo di riappropriazione consapevole di tecniche e principi da sempre presenti nei luoghi di intervento.
www.ar-co.org

Scuola di gomme, 2009
ULTIMO APPUNTAMENTO: mercoledì 19 settembre:
Nuove tecnologie
Realities United (Berlino) / studio AION (Siracusa)