Racconti e cunti di Sicilia

Palermo - 13/12/2021 : 13/01/2022

La Mostra con ingresso libero, si apre nelle vetrine di Palazzo Riso e presenta le opere di sei artisti.

Informazioni

Comunicato stampa

Lunedi 13 Dicembre alle ore 18 si apre la Mostra “Racconti e Cunti di Sicilia”, curata dall’Associazione Luces, a Palazzo Riso Museo di Arte contemporanea, in via Vittorio Emanuele, 365 a Palermo .
La Mostra con ingresso libero, si apre nelle vetrine di Palazzo Riso e presenta le opere di sei artisti , Roberto di Alicudi, Paola Barbasso, Patrizia Italiano, Fabio Mancuso, Antonio Gregorio Maria Nuccio, Maria Francesca Starrabba.

Roberto di Alicudi, è un napoletano, che vive e lavora ad Alicudi nelle Isole Eolie in Sicilia, un artista che realizza i suoi lavori su vetri antichi

I suoi dipinti pieni di poesia, sono realizzati con l’antica arte popolare dei Pincisanti, l’antica tradizione dei dipinti su vetro. A Palazzo Riso presenta un quadro su un vetro recuperato in una casa abbandonata della sua isola, Alicudi; il quadro parla di amore, di protezione e di virtu’.

Paola Barbasso, e’ un avvocato e vive a Palermo. Crea delle insolite creature fatte di filo di ferro, carta e colla, ognuna di loro ha un nome , ognuna di loro ha un anima. Le donne di Paola, dice l’artista “ vengono a trovarmi di notte e mi fanno compagnia, ne riconosco i tratti ed al mio risveglio le cerco e sento l’irresistibile desiderio di averle con me”.

Patrizia Italiano, è un ‘artista artigiana”, vive in Sicilia a Palermo e a Filicudi tra il mare delle isole Eolie. Ha ricominciato a lavorare dopo un lungo periodo di inattività con nuove collezioni di sculture, teste e piatti, raccontando della Sicilia in modo ironico e contemporaneo. La collezione dei “ venditori di Sicilia”, nasce per l’amore verso la sua città Palermo , con i suoi mercati, i suoi odori , i suoi cibi intrisi da secoli di cultura e di storia; Le “Scapiddate “ raccontano invece , donne controcorrente , i capelli in aria , ma i piedi ben piantati per terra.

Fabio Mancuso , vive a Palermo , con l’associazione Luces realizza manufatti in argilla e utilizza il tornio per creare vasi di tutte le dimensioni. Insieme all’associazione dal prossimo anno darà vita a dei laboratori con brevi corsi per imparare l’arte della ceramica.

Antonio Gregorio Maria Nuccio , è nato a Palermo, vive a Modena. È un artista eclettico che si muove con facilità in diversi mondi dell’arte, del teatro e del cinema. In lui l’arte ha incontrato la passione , le sue tele raccontano con ironia figure di donne ritratte con il suo inconfondibile stile ironico, capace di dar corpo a figure dallo statuto ambiguo, fortemente annodate alla tradizione da un lato, straordinariamente contemporanee dall’altro.



Maria Francesca Starrabba, architetto vive e lavora a Palermo, I suoi acquarelli sono dei taccuini di viaggio raccontati in punta di pennello, si scopre Palermo e la Sicilia con un nuovo sguardo che sbircia dentro antichi giardini , palazzi e dimore storiche , tavole siciliane imbandite a festa. I colori delicati vengono sfumati in mille declinazioni e danno vita a delle piccole opere d’arte.