Quattro mostre

Trieste - 04/10/2013 : 30/10/2013

Si tratta di un progetto che, nel suo insieme e nelle sue varie articolazioni, intende mettere a confronto il lavoro di più autori, molto diversi per formazione, provenienza, poetica e frequentazioni, ma con opere che, sulla base di un tracciato coloristico e narrativo, possono offrire il destro a un confronto serrato e costruttivo, e divenire, allo stesso tempo, un punto di meditazione sui confini e le possibilità espressive e linguistiche dell’arte contemporanea.

Informazioni

  • Luogo: ART & SPACE - LUISI SPA
  • Indirizzo: via san Nicolò 4 - Trieste - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 04/10/2013 - al 30/10/2013
  • Vernissage: 04/10/2013 ore 18,30
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: ven e sab ore 18.00 -> 22.00.

Comunicato stampa

alle 18.30 mostra personale di Antonio Sofianopulo

dalle 18.45 oggettistica e arazzi di Roberto Bilucaglia e Fabio Fonda

dalle 19.00 “Quattro” con opere di Graziella Menozzi, Annalisa Pisoni,

Magda Starec Tavčar, Gloria Tronkar

dalle 20.00 “VARIAZIONI E CONTRAPPUNTI” con opere di

Andrea Di Marco, Carlo Fontana, Annamaria Iodice, Banafsheh Rahmani, Tobia Ravà, Max Rohr, Oreste Zevola

_____________________ presentazione/illustrazione di Roberto Vidali







Venerdì 4 ottobre, a partire dalle ore 18.30 si inaugura da Luisi Art & Space (via san Nicolò 4, I piano, a Trieste) una mostra articolata su più stanze. In lista opere di: Antonio Sofianopulo, Roberto Bilucaglia, Fabio Fonda, Graziella Menozzi, Annalisa Pisoni, Magda Starec Tavčar, Gloria Tronkar, Andrea Di Marco, Carlo Fontana, Annamaria Iodice, Banafsheh Rahmani, Tobia Ravà, Max Rohr, Oreste Zevola. A partire dalle ore 20.00 e fino alle 22.00 Roberto Vidali, direttore editoriale di Juliet art magazine illustrerà il progetto espositivo, fornendo spunti per i vari contrappunti di dialogo tra le opere.

Si tratta di un progetto che, nel suo insieme e nelle sue varie articolazioni, intende mettere a confronto il lavoro di più autori, molto diversi per formazione, provenienza, poetica e frequentazioni, ma con opere che, sulla base di un tracciato coloristico e narrativo, possono offrire il destro a un confronto serrato e costruttivo, e divenire, allo stesso tempo, un punto di meditazione sui confini e le possibilità espressive e linguistiche dell’arte contemporanea.

In conclusione possiamo dire di trovarci in presenza di svariate modalità narrative, ma anche di relazioni artistiche vissute come sperimentazione quotidiana. La presenza di Andrea di Marco (artista da poco deceduto a poco più di quarant’anni) è un omaggio che gli viene tributato visto che la rivista gli aveva dedicato nel 2004 /n 116/feb) una coraggiosa copertina dalla dominante marrone. La serata è stata realizzata con il concorso dei critici Elisabetta Bacci, Gianfranco Paliaga e Alessandra Vicari, ed è stata organizzata con il concorso dell’Associazione Juliet in collaborazione con l’Associazione Mimexity. Il brindisi sarà offerto da Girardi Spumanti ed è prevista la degustazione delle rinomatissime Grappe Luigi Francoli.