Qualcuno mi ha chiesto che ci faccio qui #02 – Elena Radice

Milano - 27/06/2016 : 02/07/2016

Elena Radice vive e lavora a Milano. La sua pratica riguarda esercizi di attenzione collettivi, produzione di suoni, ragionamenti sul linguaggio e la linguistica, metamorfosi spaziali e narrazioni.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO O'
  • Indirizzo: Via Pastrengo 12 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 27/06/2016 - al 02/07/2016
  • Vernissage: 27/06/2016 ore 18,30
  • Autori: Elena Radice
  • Generi: performance – happening, serata – evento

Comunicato stampa

qualcuno mi ha chiesto che ci faccio qui.
#02. elena radice
da lunedì 27 giugno a sabato 2 luglio 2016, orari variabili (vedi sotto)


#02. ELENA RADICE

"Internet Words è una performance di ambient music ambient specific.
Le narrazioni provenienti dall’ambiente, in questo caso porzioni selezionate di testi presi da una scelta ibrida di libri di Folder, vengono trasformate attraverso il loro passaggio da Internet per poi riversarsi nuovamente nel loro luogo di origine, generando un paesaggio sonoro instabile

Internet Words si muove come un fluido negli ambienti di intervento, cercando una relazione discorsiva con lo spazio. Ogni decisione, presa come premessa della realizzazione di questo intervento sonoro, è il frutto di un dialogo flessibile. Si ringrazia particolarmente Alessandra Piolotto per l'aiuto prezioso nella scelta dei libri."

PROGRAMMA:

lunedì 27 giugno, ore 18.30>20.00 - Brandon La Belle "The sonic body: figures 1-12", Errant Bodies Press, 2011
martedì 28 ore 13.30>14.30 - "White Fungus" issue 10, White Fungus
mercoledì 29 ore 21.30>22.00 - Matt Krefting & Dennis Tyfuss "Another night on the town", Ultraeczema 177, 2014
giovedì 30, ore 13.00>14.30 - "Paesaggio", Blauer Hase, dicembre 2013
venerdì 1 luglio ore 18.30>20.00 - Jaakko Pallasvuo "Pure Shores" Landfill Editions, 2015
sabato 2 ore 11.30>13.00 - Daniel Wolter "Feldbuch Marzahner Promenaden Geologie", AKV, 2012

ELENA RADICE
Elena Radice vive e lavora a Milano. La sua pratica riguarda esercizi di attenzione collettivi, produzione di suoni, ragionamenti sul linguaggio e la linguistica, metamorfosi spaziali e narrazioni.

E’ iniziata per Folder un'attività ginnica: come bookshop si mette in movimento, crea spostamenti, attrazioni, risultati imprevisti; vuole fare esercizio per dimostrarsi realtà mobile, capace di accogliere il visitatore e costruire il suo spazio.
A partire dal mese di giugno inaugura una serie di appuntamenti cadenzati per il pubblico di O', il quale conoscerà senza fretta l'abitudine di trovare un attraversamento che nel bookshop lo aspetta, scoprendo nell'intervento di volta in volta presentato una chiave d'accesso diversa per Folder.
un progetto di O' per Folder, curato da Gaia Martino



INFO: [email protected]
evento fb: https://www.facebook.com/events/1008758162539851/


N E X T (more to come...)

June
29 Sabine Vogel (DE) concerto per flauto solo, hr.20.00

July
04 Isamit Morales intervento permanente per O’.
25-29 UP IN THE VALLEY July 2016 a sound workshop on Mountain Locations, by Davide Tidoni
infos and registrations here: http://www.davidetidoni.name/up-in-the-valley-25-29-july-2016/





O’ via pastrengo 12 | 20159 milano - i
[email protected] | www.on-o.org | t. +39 02 66823357
https://www.facebook.com/Oartspace


Le attività di O’ sono promosse in collaborazione con
Die Schachtel e Soundohm Milano
Hotel Pupik Artists in Residence in der Schwarzenberg’schen Meierei in Schrattenberg, A
LIZIERES Centre de Cultures et de Ressources, Epaux-Bezu, F.
Case Sparse, Malonno (BS)
Associazione Culturale SINCRONIE, Milano; Il Laboratorio dell’Imperfetto, Gambettola; NEOMA Associazione Culturale, Milano
MI LAND Liberi suoni. Liberi pensieri. Libere terre, Milano. GRAZIE a Angelo Colombo.