Quadriennale d’arte 2020. FUORI

Roma - 29/10/2020 : 17/01/2021

Con 43 artisti e una forte presenza femminile, la mostra apre al pubblico il 30 ottobre e propone un inedito viaggio tra opere dagli anni Sessanta a oggi. Nello Spazio Fontana sarà inoltre possibile visitare la mostra “Domani Qui Oggi” a cura di Ilaria Gianni nell’ambito del Premio AccadeMibact.

Informazioni

Comunicato stampa

La Quadriennale d’arte 2020 FUORI a cura di Sarah Cosulich e Stefano Collicelli Cagol è la mostra di arte italiana contemporanea a Palazzo delle Esposizioni, Roma, che propone un viaggio unico e indimenticabile tra opere dagli anni Sessanta a oggi.



Con 43 artisti, più della metà sotto i 40 anni e con una larga presenza femminile, FUORI vuole essere una rilettura dell’arte italiana inaspettata, attraverso ponti inediti tra generazioni diverse che hanno operato in vari settori della creatività





Nata da tre anni di ricerche in tutta Italia, FUORI presenta pittura, scultura, fotografia, video, disegno, installazioni e opere frutto di contaminazioni tra le arti visive e altre discipline come teatro, danza, cinema, moda, architettura, musica, design.



FUORI sorpassa i limiti tra discipline e medium ma anche di sesso e di genere per accogliere tra le sue sale immaginari femminili, femministi e queer.

FUORI non è una mostra a tema, ma è creata attraverso la riflessione su tre ambiti di ricerca: Il Palazzo, come metafora della relazione tra arte e potere proprio a partire dalla sua sede, Palazzo delle Esposizioni; il Desiderio, perché la seduzione è sempre stata al centro dell’arte; l’Incommensurabile, a testimoniare il bisogno dell’arte di superare i confini di quanto è conosciuto per varcare la soglia dell’inimmaginabile.

FUORI è un invito a uscire dagli schemi, ad assumere una posizione eccentrica – fuori dal centro – ad adottare uno sguardo obliquo, di mutua relazione con l’altro da sé.

FUORI è liberazione da qualsiasi costrizione o categoria

FUORI di testa,

FUORI moda,

FUORI tempo,

FUORI scala,

FUORI gioco,

FUORI tutto.



FUORI luogo è ciò che la Quadriennale d’arte 2020 vuole essere attraverso le opere e le ricerche degli artisti presentati.

Gli artisti selezionati sono: Alessandro Agudio, Micol Assaël, Irma Blank, Monica Bonvicini, Benni Bosetto, Sylvano Bussotti, Chiara Camoni, Lisetta Carmi, Guglielmo Castelli, Giuseppe Chiari, Isabella Costabile, Giulia Crispiani, Cuoghi Corsello, DAAR - Sandi Hilal - Alessandro Petti, Tomaso De Luca, Caterina De Nicola, Bruna Esposito, Simone Forti, Anna Franceschini, Giuseppe Gabellone, Francesco Gennari, Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi, Diego Gualandris, Petrit Halilaj e Alvaro Urbano, Norma Jeane, Luisa Lambri, Lorenza Longhi, Diego Marcon, Raffaela Naldi Rossano, Valerio Nicolai, Alessandro Pessoli, Amedeo Polazzo, Cloti Ricciardi, Michele Rizzo, Cinzia Ruggeri, Salvo, Lydia Silvestri, Romeo Castellucci - Socìetas, Davide Stucchi, TOMBOYS DON’T CRY, Maurizio Vetrugno, Nanda Vigo, Zapruder.

Quadriennale di Roma: una mostra riuscita

Molto attesa e finalmente inaugurata, la nuova edizione della Quadriennale di Roma sfida l’emergenza globale con un denso, ed equilibrato, parterre di artisti.