Programma Italia

Bologna - 18/09/2014 : 21/09/2014

La mostra-mercato rimanda alla rappresentazione di un'Italia come terra di tesori artistici, dove nei secoli si sono fondate iconografie senza tempo. In un'epoca in cui le avanguardie ritrovano energia e motivazioni a partire alla rilettura del passato, ecco che l'Italia, anzi gli artisti italiani possono dirsi in anticipo. Anzi possono giocare d'anticipo.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO RE ENZO
  • Indirizzo: Piazza Re Enzo - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 18/09/2014 - al 21/09/2014
  • Vernissage: 18/09/2014
  • Curatori: Sergio Risaliti
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: giovedì 18: 19.00 - 21.00 | venerdì 19 e sabato 20: 10.00 - 20.00 | domenica 21: 10.00 - 19.00.
  • Biglietti: Biglietti: per i giorni della manifestazione (19, 20, 21 settembre): € 5,00
  • Sito web: http://www.artelibro.it
  • Email: sara.zolla@artelibro.it

Comunicato stampa

Novità dell'undicesima edizione del Festival, che si svolgerà a Bologna a Palazzo di re Enzo e del Podestà dal 18 al 21 settembre 2014, l’open call indetta da Artelibroper la partecipazione di Gallerie d'arte moderna e contemporanea italiane ad una sezione specifica della mostra-mercato dal titolo PROGRAMMA ITALIA. Miti, Archetipi, Nuove Iconografie nata da un’idea di Sergio Risaliti.

Le Gallerie d’Arte di Bologna hanno sempre contribuito alla felice riuscita della programmazione culturale del Festival attraverso la realizzazione di mostre, presentazioni di cataloghi, notti bianche, performances

Proseguendo lungo questo percorso di collaborazione, Artelibro ha inteso creare una specifica sezione espositiva dedicata alle gallerie d'arte moderna e contemporanea italiane che possa costituire un momento forte, di promozione dell’arte e del patrimonio artistico italiano e delle sue opere d'arte.

PROGRAMMA ITALIA. Miti, Archetipi, Nuove Iconografie, da un’idea di Sergio Risaliti, rimanda alla rappresentazione di un'Italia come terra di tesori artistici, dove nei secoli si sono fondate iconografie senza tempo. In un'epoca in cui le avanguardie ritrovano energia e motivazioni a partire alla rilettura del passato, ecco che l'Italia, anzi gli artisti italiani possono dirsi in anticipo. Anzi possono giocare d'anticipo.

A ben vedere, i maggiori protagonisti dell'arte italiana moderna e contemporanea, dal XX secolo ad oggi, non hanno mai rinunciato a un fecondo dialogo con il passato. Da qui nascono nuove iconografie, la cui ricercata perfezione, la cui intensa espressione, sempre 'fuori del tempo' si relaziona col patrimonio e col mondo. E' il PROGRAMMA ITALIA. Una selezione di artisti e opere che rispondono a questo impegno, a questo sentimento, a questa idea dell'arte. Una selezione di opere in cui sia possibile per il pubblico rintracciare miti e archetipi figurativi che dal passato ritornano tra noi, sotto altre spoglie.

Sergio Risaliti è storico dell’arte, ideatore e curatore di mostre e di grandi eventi, scrittore e giornalista. Ha fondato e diretto sedi espositive pubbliche e private tra cui Palazzo delle Papesse a Siena e Quarter Centro per l’Arte Contemporanea a Firenze. È stato membro del comitato scientifico del Frac Rhône-Alpes di Lyon e della Galleria d’Arte Moderna di Bologna. Ha curato i libri d’artista di Giulio Paolini La verità (Einaudi, 1996) e Dall’Atlante al vuoto (Electa, 2010) e il Catalogo generale della grafica di Fausto Melotti (Electa, 2009). Con Achille Bonito Oliva ha curato De Gustibus (Siena, 2002) e Orizzonti. Belvedere dell’Arte (Firenze, Forte Belvedere, 2003). In occasione di Florens 2012 ha ideato l’accostamento dei Crocifissi di Donatello, Brunelleschi e Michelangelo nel Battistero di Firenze e ha curato l’installazione della Croce di Mimmo Paladino in piazza Santa Croce. Nel 2013 ha ricevuto l’incarico per la Direzione Artistica della mostra personale di Zhang Huan a Palazzo Vecchio e Forte Belevedere, mostra ideata e curata da Olivia Turchi. Con Francesca Campana Comparini ha ideato e curato la mostra Jackson Pollock, La figura della furia, in Palazzo Vecchio a Firenze. Ha ideato e curato (con Arabella Natalini) la mostra personale di Giuseppe Penone Prospettiva Vegetale prevista a Forte Belvedere e Giardino di Boboli nell’estate 2014. Collabora regolarmente con “Il Venerdì - la Repubblica”, “Il Corriere della Sera -Firenze”, “ Arte mondadori”.

Lista delle Gallerie selezionate per PROGRAMMA ITALIA:

(Galleria +) oltredimore, Bologna

Antonia Jannone, Milano

Casagallery, Bologna

Galeria de’ Bonis, Reggio Emilia

Galleria de’ Foscherari, Bologna

Galleria Il Ponte, Firenze

Galleria Opere Scelte, Torino

Galleria Studio G7, Bologna

L’Ariete Artecontemporanea, Bologna

Labs Gallery, Bologna

Rosini Gutman & C., Riccione

Tornabuoni Arte, Firenze

Spazio Testoni La 2000+45, Bologna