Programma Europa Creativa 2014/2020

Roma - 18/06/2012 : 18/06/2012

“Europa Creativa” è il programma che la Commissione Europea ha proposto per il periodo 2014-2020, prevedendo l’integrazione dei programmi Cultura e MEDIA e la creazione di servizi e di strumenti finanziari che consentano a questi settori di sviluppare il loro potenziale di crescita trasversale a tutte le politiche europee.

Informazioni

Comunicato stampa

Programma Europa Creativa 2014/2020, un seminario per confrontarsi

Lunedì 18 giugno, ore 9:30, presso la Sala delle Bandiere dell’Ufficio d’Informazione del Parlamento europeo per l’Italia, in Via IV Novembre 149, si terrà il seminario “Il Programma Europa Creativa 2014/2020: sfide e nodi”. L’incontro è promosso dall’On. Silvia Costa, relatrice per il Parlamento Europeo del nuovo programma pluriennale a sostegno del cinema europeo e dei settori culturali e creativi



“Europa Creativa” è il programma che la Commissione Europea ha proposto per il periodo 2014-2020, prevedendo l’integrazione dei programmi Cultura e MEDIA e la creazione di servizi e di strumenti finanziari che consentano a questi settori di sviluppare il loro potenziale di crescita trasversale a tutte le politiche europee.

Con un bilancio previsto di 1,8 miliardi di euro, in crescita del 37% sul settennio precedente, “Europa Creativa” si propone di operare a livello transnazionale per promuovere la circolazione di opere culturali europee, sostenendo decine di migliaia di artisti, professionisti della cultura, industrie e organizzazioni culturali e audiovisive. Raggiungendo nuovi pubblici e sviluppando le abilità necessarie all’era digitale, il programma contribuirà inoltre a proteggere e promuovere la diversità culturale e linguistica dell’Europa, garantendo al contempo la tutela del patrimonio comune, tangibile e intangibile.

Il Regolamento di “Europa Creativa” è attualmente sottoposto alla valutazione del Consiglio e del Parlamento Europeo, e il seminario promosso dall’On. Silvia Costa vuole affrontare con esperti del settore le sfide e i punti di debolezza del programma in vista del primo scambio di opinioni in Commissione Cultura del Parlamento Europeo, in agenda il prossimo 10 luglio.

“In questa fase di trasformazione” - ha dichiarato l’On. Silvia Costa - “Europa Creativa deve accompagnare e sostenere l’evoluzione del sistema e l’affermarsi di modelli innovativi, adoperandosi per una crescita sostenibile, inclusiva e intelligente”.

Dopo l’apertura dei lavori con l’intervento di Silvia Costa, i temi della giornata saranno affrontati in quattro panel:



- “Radicamento locale e dimensione transnazionale”, introdotto da Alessandro Giordani, responsabile Comunicazione Informazione della Rappresentanza Italiana della Commissione Europea e da Cristina Loglio.



- “Strumenti finanziari: contributi e garanzie EU sui prestiti”, con l’introduzione David Gonzalez Martin (European Investment Fund).



- “Creatività, criteri di qualità e obiettivi di risultato”.


- “Lo spartiacque digitale”, con un intervento della Dott.ssa Antonia Pasqua Recchia, segretario generale MIBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali).