Presenze_Assenze V Edizione

Gravina in Puglia - 16/09/2012 : 25/11/2012

Sulla scia della quinta essenza la tradizione si affianca all’innovazione, il passato al presente e al futuro sempre in nuove location con nuovi temi ed artisti.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO COMUNALE
  • Indirizzo: Via Vittorio Veneto, 12 - Gravina in Puglia - Puglia
  • Quando: dal 16/09/2012 - al 25/11/2012
  • Vernissage: 16/09/2012 ore 18
  • Curatori: Anna Soricaro
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: tutti i giorni solo su prenotazione
  • Email: arte@zero-uno.org
  • Patrocini: Regione Puglia, Provincia Bari, Parco Nazionale Alta Murgia, Comune Gravina in Puglia, Fondazione Zetema, Fondazione Giuseppe De Nittis

Comunicato stampa

Domenica 16 settembre 2011 alle ore 18 presso la Sala Consiliare del Comune di Gravina in Puglia inaugura la quinta edizione di Presenze/Assenze, progetto d’arte e di cultura dei luoghi. Alla presenza del dr. Alesio Valente (sindaco di Gravina), prof.ssa Laura Marchetti (Assessore alle politiche per l’espressione artistica e culturale) insieme ad Anna Soricaro, (curatrice artistica) e alla prof.ssa Marisa D’Agostino (curatrice esecutiva e responsabile organizzativa) si presenteranno le installazioni direttamente sulla gravina pugliese che quest’anno vede coinvolta la zona di San Vito Vecchio e San Nicola della Tufara


Il tema prescelto per questa quinta edizione è ‘la quinta essenza’ che è, secondo Aristotele e nell'astronomia antica, l'etere. Nulla di definito e definibile, nulla di tangibile o concreto, ma la quinta essenza è, anche, la caratteristica essenziale di qualcosa, la peculiarità a cui si tende a far riferimento. Un tema insolito e complesso quello prescelto che lascia spazio a otto installazioni avulse dai retorici contesti che si spargono per il terreno battuto all’interno e all’esterno delle grotte gravinesi.

Lasciandosi guidare dalle orme giganti di Enrico Bonetto e Daniele Valente l’osservatore verrà introdotto in un iter diverso che quest’anno sarà illuminato per un percorso inaugurale serale accompagnato dalla musica di Björk.
Un progetto innovativo in una versione suggestiva che intende stimolare l’osservatore all’ascolto di una terra, come la Gravina, ricolma di storia che decide di affidarsi all’arte contemporanea per rinnovarsi. La sonorità musicale di Loredana Mortellaro intrigherà l’osservatore all’entrata delle grotte, le fotografie di Nicola Petrara e Tina Massari coinvolgeranno in una incantata dimensione, la solarità di Gabriella Fanchiotti districata su una lunghissima tela srotolata per la gravina incuriosirà. Poi la dimensione si modifica tra i voli di uccelli di Matteo Cascetti definiti in uno spazio ricolmo di colore dalla rapida gestualità e l’urlo sottile all’articolo 643 di Manuel Olivares che si è cimentato in una installazione in terracotta, legno e acciaio di forte impatto per poi lasciarsi ammaliare dal paesaggio mozzafiato della parte più alta su un divano dipinto in loco da Serena Rossi.
Agli artisti il merito di aver ingegnato soluzioni grandiose avvalendosi di materiali resistenti ad ogni genere di agente atmosferico senza però voler sfidare il tempo: le installazioni resteranno in loco per due mesi divenendo parte integrante dei luoghi ospitanti, acquisendone toni, alterazioni, naturalità.

Visite guidate storico artistiche: incontro ore 10 presso piazza S. Agostino
• 23 settembre
• 30 ottobre

Prenotazioni e info:
[email protected]
0803262593 - 3398748609

ESPONGONO
Matteo Cascetti, Gabriella Fanchiotti, Tina Massari, Loredana Mortellaro, Manuel Olivares, Nicola Petrara, Serena Rossi, Enrico Bonetto e Daniele Valente