Premio Internazionale Bugatti Segantini 2016

Nova Milanese - 11/06/2016 : 02/10/2016

Il Premio Internazionale Bugatti Segantini è arrivato alla sua 57ª edizione.

Informazioni

Comunicato stampa

Il Premio Internazionale Bugatti Segantini è arrivato alla sua 57ª edizione.

Nel 2016 tradizione e innovazione si incontrano regalando al pubblico, che di anno in anno diventa sempre più numeroso, una stagione assolutamente da non perdere dedicata all’arte del nostro tempo. Lo schema operativo degli anni precedenti è stato mantenuto e così, dall'11 giugno al 26 novembre, nelle splendide sale di Villa Brivio e Villa Vertua, messe a disposizione dal Comune di Nova Milanese, saranno ospitate le mostre e gli eventi relativi alla 57ª edizione del Premio Internazionale Bugatti Segantini


Ma andiamo con ordine: dall'11 giugno al 3 luglio iniziano i primi importanti eventi che inaugurano la stagione 2016: il Premio alla Carriera, curato per il terzo anno consecutivo dal critico d’arte e docente dell’Accademia di Belle Arti di Brera Giovanni Iovane; la Sezione Under 35, quest’ anno affidata al collettivo OUT44; la sezione dedicata ai Progetti Internazionali, e la prima parte della sezione dedicata ai progetti speciali con l’associazione Frequente che presenta “Auditiva”.

PREMIO ALLA CARRIERA
Novità assoluta di questa edizione è il Premio alla Carriera assegnato a un artista straniero, il cubano José Rosabal.
José Rosabal nasce a Manzanillo, Cuba, nel 1935.
La sua prima mostra personale si è tenuta nel 1959, l'anno del trionfo della Rivoluzione cubana, con l'ascesa al potere di Fidel Castro; un governo che pur non censurando l'espressione astratta – propria di Rosabal – vi si oppone, privilegiando come altrove il modello della pittura realista. Alcuni artisti sceglieranno di restare a Cuba, mentre altri sceglieranno di trasferirsi, come Rosabal, che dal 1968 abita a New York. Nelle ultime ricognizioni svolte sull'arte moderna cubana è restituito a Rosabal un ruolo di primo piano, come nella mostra “Concrete Cuba”, tenutasi nella sede londinese (2015) e in quella di Chelsea NY (2016) della David Zwirner Gallery e nella Biennale de l'Avana, che nel 2015 lo ha avuto tra i suoi protagonisti.

Credit: Rosabal Transversal, acrylic on canvas 48x68 in web, 2013.
SEZIONE UNDER 35
Il collettivo OUT44, composto da 11 studenti del biennio Visual Culture e Pratiche Curatoriali dell’Accademia di Belle Arti di Brera, già attivo a Nova Milanese con il progetto [TRAPARENTESI], un progetto espositivo ispirato alle Lezioni Americane di Italo Calvino, sempre nell’ambito della sezione speciale del premio, si è aggiudicato un’altro importante incarico, la cura della sezione Under 35. La sezione, nata per testimoniare l'interesse di Vittorio Viviani, fondatore del Premio e della Libera Accademia di Pittura di Nova Milanese per le giovani generazioni, si distingue per essere affidata ogni anno a dei giovani curatori, per i quali rappresenta un'occasione di crescita e di confronto alla pari con gli artisti selezionati. Il progetto presentato dagli OUT44 per la sezione Under35 si chiama Vizio Di Forma, i giovani curatori propongono una riflessione sulle espressioni della pittura contemporanea, sollevando una domanda: “Ora che vige la contaminazione delle tecniche e degli stili, ha ancora senso parlare di categorie artistiche?”. Le opere in mostra non rappresentano una risposta a tale domanda, ma sono una riflessione sulle molteplici possibilità di creazione artistica.


Credit: OUT44 a Villa Brivio, Nova Milanese
SEZIONE PROGETTI INTERNAZIONALI
Nel 2016 la sezione relativa ai Progetti Internazionali, istituita nel 2009, sarà interamente dedicata al disegno. Artisti internazionali, provenienti da diversi paesi quali Bolivia, Cile, Argentina, Perù, Giappone e Cuba renderanno ancora più ricca questa edizione, offrendo al pubblico la possibilità di conoscere un panorama più ricco e multiculturale dell’arte contemporanea. Il progetto del Bice Bugatti Club vede la collaborazione con Proyecto mARTadero (Cochabamba – Bolivia) e Building Bridges Art Foundation (Los Angeles).

Nel 2016 la sezione relativa ai Progetti Internazionali, istituita nel 2009, sarà interamente dedicata al disegno. Artisti internazionali, provenienti da diversi paesi quali Bolivia, Cile, Argentina, Perù, America, Messico, Iran e Giappone renderanno ancora più ricca questa edizione, offrendo al pubblico la possibilità di conoscere un panorama più ricco e multiculturale dell’arte contemporanea. Il progetto del Bice Bugatti Club vede la collaborazione con Proyecto mARTadero (Cochabamba – Bolivia) e Building Bridges Art Foundation (Los Angeles).

Credit: Seiji Morimoto, Giappone, Sezione Internazionale
SEZIONE SPECIALE, PROGETTO "AUDITIVA"

Un’altra importante novità di questa edizione è "Auditiva”, sezione speciale a cura dell’Associazione Frequente, che lega l’arte contemporanea alla cultura auditiva e alle arti sonore. Tre artisti audio-visivi di fama internazionale, Stephen Cornford (Regno Unito), Seiji Morimoto (Giappone) e Gábor Lázár (Ungheria), presenteranno tre installazioni sonore pensate per le sale e gli spazi aperti di Villa Brivio e il suo suggestivo parco. Le installazioni coinvolgeranno il pubblico in un’esperienza fisica con il suono, una dimensione inedita in cui architettura, ascolto attivo e relazione dialogano in equilibrio. Un progetto fortemente voluto dal Bice Bugatti Club, inizio di un discorso specifico rivolto alla produzione culturale auditiva e alle arti sonore.

Credit: Stephen Cornford, Migration, an installation for 97 factory-second dictaphones, 2014.
SEZIONE SPECIALE, PROGETTO "RE-DRAWING THE THEORY RE-DROWING THE HOUSE"
La 57ª edizione del Premio Internazionale Bice Bugatti – Giovanni Segantini prosegue dopo la pausa estiva con una sezione speciale a cura del collettivo Parasite 2.0 per il quarto anno consecutivo. Il progetto di quest'anno è “Re-Drawing the theory Re-Drawing the House", che si svolgerà dal 10 settembre al 14 ottobre. Saranno invitati giovani architetti, designer e artisti a riflettere tramite lo strumento del disegno il tema dello spazio domestico. Una mostra e un concorso di disegno accompagneranno il progetto nel suo svolgimento.