Pixar. 25 anni di animazione

Milano - 22/11/2011 : 14/02/2012

Un emozionante percorso che presenta al pubblico - per la prima volta in Europa – l’arte e la creatività dei più grandi artisti dell’animazione mondiale.

Informazioni

  • Luogo: PAC - PADIGLIONE D'ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Palestro 14 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/11/2011 - al 14/02/2012
  • Vernissage: 22/11/2011 solo su invito
  • Curatori: Maria Grazia Mattei
  • Generi: new media
  • Orari: sabato 11 febbraio dalle 9.30 alle 22.30 (ultimo ingresso 21.30) - domenica 12 febbraio dalle 9.30 alle 22.30 (ultimo ingresso 21.30) - lunedì 13 febbraio dalle 14.30 alle 22.30 (ultimo ingresso 21.30) - martedì 14 febbraio dalle 9.30 alle 24.00 (ultimo ingresso 23.00)
  • Sito web: http://www.mostrapixarmilano.it
  • Patrocini: promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano – Cultura, Expo, Moda, Design, e prodotta da PAC, 24 ORE Cultura - Gruppo 24 ORE e da MATTEI Digital Communication/ Meet The Media Guru.
  • Uffici stampa: 24 ORE CULTURA – GRUPPO 24 ORE

Comunicato stampa

“ L’arte sfida la tecnologia e la tecnologia ispira l’arte” J. Lasseter





Il Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano presenta la mostra PIXAR – 25 anni di animazione, curata in Italia da Maria Grazia Mattei, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano – Cultura, Expo, Moda, Design, e prodotta da PAC, 24 ORE Cultura - Gruppo 24 ORE e da MATTEI Digital Communication/ Meet The Media Guru.



Dopo il MOMA a New York e un tour internazionale, dall’Australia all’Estremo Oriente, la mostra arriva finalmente in Europa e in anteprima a Milano



Un percorso costruito con oltre 500 opere, un viaggio attraverso la creatività e la cultura digitale come linguaggio innovativo applicato all’animazione e al cinema: dal primo lungometraggio dedicato a Luxo Jr.(1986) ai grandi capolavori come Monster & Co (2001), Toy Story (1, 2 e 3), Ratatouille (2007), WALL·E (2008), Up (2009) sino a Cars 2 (2011) e con un’anticipazione di Brave, in uscita nel 2012.



«Molti non sanno che la maggior parte degli artisti che lavorano in Pixar utilizzano i mezzi propri dell’Arte – il disegno, i colori a tempera, i pastelli e le tecniche di scultura – come quelli dei digital media. La maggior parte delle loro opere» - scrive John Lasseter, chief creative officer di Walt Disney and Pixar Animation Studio e fondatore di Pixar (insieme a Steve Jobs) che sarà a Milano il 21 novembre per un evento pubblico - «prendono vita durante lo sviluppo di un progetto, mentre stiamo costruendo una storia o semplicemente mentre guardiamo un film. La ricchezza del patrimonio artistico che viene plasmato per ogni film raramente esce dai nostri studi, ma il prodotto finale – il lungometraggio – che raggiunge ogni parte del mondo, non sarebbe possibile senza questa fase artistica e creativa».



Maria Grazia Mattei, curatrice della mostra ed esperta di cultura digitale, racconta con soddisfazione: «Conosco John Lasseter da vent'anni e condivido da allora la sua visone del mondo e della creatività digitale. Sono felice che arrivi in Italia, di persona, ad inaugurare la mostra della "sua" Pixar. E Milano è la realtà più pronta ad accogliere innovazione».



La mostra presenta finalmente al grande pubblico la fase creativa e nascosta dei maestri dell’animazione mondiale in quattro sezioni – Personaggi, Storie, Mondi e Digital Convergence – e due speciali installazioni l’Artscape e lo Zoetrope, che utilizzano la tecnologia digitale per far rivivere le opere esposte nel percorso espositivo, progettato da Fabio Fornasari, e ricreare l’emozione dell’animazione.