Pino Boresta – Le brevi performance su richiesta

Roma - 09/02/2019 : 09/02/2019

Solo per un giorno al Macro Asilo nella Black Room dalle 17:00 alle 20:00 il 16 gennaio 2019 Pino Boresta eseguirà face to face brevi performance di smorfie su richiesta.

Informazioni

Comunicato stampa

Le brevi performance su richiesta di Pino Boresta
Solo per un giorno al Macro Asilo nella Black Room dalle 17:00 alle 20:00 il 16 gennaio 2019 Pino Boresta eseguirà face to face brevi performance di smorfie su richiesta. Performance che saranno tutte diverse e personalizzate e l’ultima smorfia sarà dedicata all’astante che se vorrà potrà immortalarla con il proprio smartphone. Prima di andare via, chi vorrà potrà, ricambiare con una loro smorfia che questa volta sarà immortalata con una foto dall’artista


https://www.museomacro.it/evento/pino-boresta-face-to-face

La modernità di una smorfia
Scrive l’artista:
Io non so se esiste un modernismo della smorfia da molti ultimamente rivalutata come forma di protesta o altro, ma io sono comunque orgoglioso di aver rinunciato a qualsiasi qualità lirica poetica o di multi-referenzialità. Sono felice se qualcuno considerare le mie smorfie, i miei ghigni, le mie boccacce e le mie espressioni puro concettualismo in quanto sono cosciente del fatto di aver rinunciato alla spettacolarizzazione delle mie azioni che avvengono in genere nella nuda e cruda realtà dell’incertezza e della loro improvvisa ed estemporanea realizzazione, esattamente come i miei Art Blitz, questo sì! è rivoluzione.

Scrive Paolo Nori:
Era un artista e la sua arte consisteva principalmente nella diffusione capillare della propria immagine. Produceva degli adesivi a forma di faccia, la sua, tirata in varietà di smorfie, e li appiccicava sui cartelli stradali in giro per la città". Questo è quello che troverete scritto su boresta senza essere citato in questo gradevole e intrigante libretto non privo di spunti di riflessione piuttosto interessanti, a cura di Paolo Nori ed intitolato “REPERTORIO DEI MATTI DI ROMA” edito dalla Marcos y Marcos.

A tutti gli intervenuti l’artista regalerà un suo adesivo firmato:


Mentre a tutto coloro che non potranno venire regala una di quelle che lui chiama litanie:

Io chi sono?

E io chi sono un fantasma?
E io in tutto questo dove sono?
E io in tutto questo chi sono?
E io e miei 30 anni di Street Art?
E io e che sono 30 anni che ci metto la faccia?
E io che non mi nascondo?
E io che non mi sono mai nascosto?

Io sono vivo!
Io vivrò!
Io!

La mia smorfia e viva!
La Street Art è viva!
L'arte è viva!

L'arte è ribellione!
La Street Art è ribellione!
La mia smorfia è ribellione!

Qualcuno lo avrà capito?

Io sono vivo!
Io vivrò!
Io!

E io che sono una Tag? Evviva le Tag!
E io che sono la Street Art? Evviva la Street Art!
E io che sono fuori ma dentro?
E io che sono dentro e contro?
E io che sono sempre controvento?
E io che non ho mai avuto il vento in poppa?

Io avrò diritto di dire la mia?
Io avrò diritto di rivendicare la mia libertà?
Io avrò diritto di urlare la mia verità?

Forse l'ho fatto, e non me ne pento.

pino boresta

Qui il video di una performance di smorfie realizzato alla galleria Bianco Contemporaneo durante un evento:
http://www.biancocontemporaneo.it/eventi/situazionisti-di-ieri-e-di-oggi-le-radici-a-cosio-la-lezione-di-boresta/