Piero Mottola – Voices of lives

Roma - 01/05/2022 : 01/05/2022

Passeggiata emozionale a 24 parti, per coro di voci meticce, elettronica relazionale e voce sola (prima esecuzione assoluta).

Informazioni

Comunicato stampa

Voices of Lives (2022) è una delle evoluzioni musicali del più ampio esperimento Voices, concepito nel 2015 dal compo-
sitore Piero Mottola per misurare le potenzialità evocative delle voci di differenti culture del nostro pianeta. Dalla Cina al
Sud e Centro America passando per l’Europa, il progetto è pensato come un esperimento in progress che si propone di
misurare le reazioni sonore prodotte dalla voce secondo dieci parametri emozionali: paura, angoscia, agitazione, collera,
tristezza, stupore, eccitazione, piacere, gioia, calma, e altri cinque di diversa natura, ossia bellezza, bruttezza, condivisio-
ne, dispersione e profondità emozionale


La fase sperimentale di Voices of Lives è stata realizzata al MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città me-
ticcia a Roma, con i suoi abitanti provenienti da Perù, Romania, Ucraina, Repubblica Dominicana, Etiopia, Sudan, Italia.
Il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz, festeggia i suoi dieci anni di vita attraverso la musica (come ha fatto il 23
aprile con una maratona no-stop di 14 ore). L’azione performativa degli abitanti del museo sito in via Prenestina 913,
accolta dall’Auditorium Parco della Musica, sotto l’egida del Museo delle periferie, è un modo per far sentire la voce di
chi vive ai margini, privato dei più elementari diritti di cittadinanza.
Guidati da Piero Mottola, i “metropoliziani” hanno lavorato relazionandosi ai quindici parametri e le loro differenti sonori-
tà vocali, contraddistinte dalla componente decisamente multietnica, sono state registrate e poi utilizzate, insieme ad
altre voci di differenti culture, per dar vita a una inedita composizione pensata come un grande impulso acustico corale.
Il risultato finale, organizzato in ventiquattro percorsi emozionali, si evolve a partire da suoni e rumori vocali della calma e
della bellezza, per poi procedere verso le massime opposizioni emozionali e timbriche con un andamento ciclico e ca-
denzato. Una complessa struttura elettronica relazionale sarà di supporto al coro multietnico, mentre la ventiquattresima
parte della passeggiata sonora sarà eseguita dalla soprano Keiko Morikawa, che si relazionerà con il coro sublimandone
alcune voci, e facendole rivivere in una dimensione musicale astratta. La stessa soprano eseguirà, in conclusione, Se-
quenza relazionale A, passeggiata emozionale per voce sola, composizione di Piero Mottola del 2012.
La composizione Voices of Lives è stata pensata come un viaggio emotivo imprevedibile e vuole raccontare la comples-
sità e la profondità delle voci di persone comuni, che interagiscono oltre le differenze culturali, nonché unire le loro di-
verse sonorità internazionali per la costruzione di un grande “stimolo acustico umano” e per una immersione psicofisica
nell’immaginario collettivo, favorendo una esperienza profonda e originale dei fruitori.
Una “nuvola sonora”, un frammento della nostra vita, che per un momento vive nella sua dimensione idealizzata; una
intensa unione di voci e di emozioni, che va al di là delle differenze geografiche e culturali. Una partitura generata dal-
l’uomo, dall’uomo eseguita e dall’uomo fruita, pensata per agire sulla profondità interpretativa di ognuno di noi.
soprano: Keiko Morikawa
coristi: Florencia Torres, Jennifer Chill Torres, Semere Mehari, Maria Ester, Luis Dextere, Aster Mehari, Negast Adogha, Pepe, Yodit
Sereke, Memet Marius, Asmeron Senait, Antonella, Jon Costache, Lucica, Florin Costache, Joseph Muguerza, Elena Bautista, Fer-
nanda Bautista, Gina Bautista, Elena Iancu, Sara, Elena Daniela, Irene Di Noto, Mamma Letai, Giudutta, Laura, Arcio Perez, Andrea
Perez, Woldu Comidei, Probniska, Olha Pidhorna, Margherita Grazioli, George Morin, Florina, Chicco, Paolo Di Vetta, Daniel Lucia,
Silvia Tetu, Filippo.
Piero Mottola, Modello di relazione a 5 parametri estetico emozionali, 1996
Biografia Piero Mottola è artista e musicista sperimentale, docente di Sound Design, Audio e Mixaggio, Plastica Ornamentale all’Accademia di Belle
Arti di Roma. Direttore del LER Laboratorio di Estetica del Rumore, fondato nel 1996, centro di ricerca sugli aspetti relazionali ed emozionali del rumore.
La sua formazione avviene nell’ambito della Teoria Eventualista presso il Centro Studi Jartrakor di Roma dove nel 1988 tiene la sua prima personale
con gli esperimenti interattivi Miglioramento Peggioramento e Bello Brutto. Indaga la soggettività e la libera interpretazione del fruitore a strutture visive
e sonore attraverso esperimenti e misurazioni. È stato invitato da diverse università internazionali a tenere conferenze e a svolgere master sulla rela -
zione tra rumore ed emozione. I risultati di tali ricerche sono stati pubblicati nel libro Passeggiate emozionali, dal rumore alla Musica Relazionale, pre-
sentato in diverse università, in trasmissioni culturali tv e radio, e in diverse istituzioni museali nazionali e internazionali, tra cui: FIAC Grand Palais,
Parigi (1992); Palazzo delle Esposizioni, Roma (1993); Artissima Lingotto Fiere, Torino (1994); Galleria Pino Casagrande, Roma (2003, 2010); Fonda-
zione Volume-RAM Museo Radioartemobile, Casa dell’Architettura, Roma (2010); Fondazione Spazio13, Varsavia (2010); Fondazione Signum, Venezia
(2010); Hochschule für Musik und Theater, Lipsia (2011, 2014); 54° Biennale Arte di Venezia (2011); University Leipzig (2011, 2014, 2021); XI Biennale
Arte L’Avana (2012); Galleria OltreDimore, Art Basel, Basilea (2012); 2° Biennale Cina-Italia, Pechino (2013), Torino (2015); MAMBA Museo Arte Mo -
derno, Buenos Aires (2013); Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma (2013); 4° Biennale del Fin del Mundo, Valparaíso, Chile (2015); EAC Escuela
de Actores de Canarias, Tenerife (2015); Universitat Politècnica, Valencia (2015); MACRO Museo d’arte contemporanea, Roma (2015, 2017); Museo
Hermann Nitsch-Fondazione Morra, Napoli (2009, 2015); MAC Museo d’arte contemporanea, Santiago del Cile (2016); 4° Biennale Cina-Italia, Art Di-
strict 798, Pechino (2016); Beijing Institute of Graphic Communication (2017); Istituto di Cultura Italiano, Pechino (2017); Accademia di Belle Arti, Varsa-
via (2017); Galleria Nina Torres, Miami River Art Fair (2017); ISA Universidad de las Artes de Cuba, Havana (2017, 2019); Contemporary Cluster Galle-
ry, Roma (2018); Fondazione Morra-Casa Morra, Napoli (2018); Shanghai University (2018); Certosa di S. Martino, Castel S. Elmo, Napoli (2018,
2019); CCK Kirchner Cultural Center, Buenos Aires (2019); Istituto Italiano di Cultura, Buenos Aires (2019); Fudan University, Shanghai (2019); Museo
Nacional de Bellas Artes, Havana (2019); ISA Universidad de las Artes, Havana (2019); MAD Murate Art District, Firenze (2019); MArTA Museo Archeo-
logico Nazionale, Taranto (2020, 2021); XIV Biennale de L’Avana (2022); Auditorium Parco della Musica, Roma (2022).