Photography Masterclass con Mustafa Sabbagh

Roma - 09/04/2015 : 09/04/2015

Proclamazione dello scatto vincitore ed esposizione speciale one day negli spazi del MAXXI.

Informazioni

Comunicato stampa

PHOTOGRAPHY MASTERCLASS con Mustafa Sabbagh

9 aprile 2015: Proclamazione dello scatto vincitore ed esposizione speciale one day negli spazi del MAXXI



PHOTOGRAPHY MASTERCLASS con Mustafa Sabbagh
“Ogni giro di sguardo è uno scatto, un mondo” Mustafa Sabbagh

In occasione della mostra Bellissima, MAXXI e IUAV hanno promosso un momento di alta formazione sulla fotografica e sulla creazione dell’immagine: una Masterclass di due giorni con il fotografo Mustafa Sabbagh per offrire un’importante occasione di approfondimento nell’ambito dell’ideazione immagine (planning, styling e art direction), allestimento set fotografico, shooting e tecnica di scatto, predisposizione set luci, elaborazione raw, composizione e fotoritocco in Photoshop e rifinitura immagine.
Per favorire l’alta formazione e un approccio personale one to one con il fotografo, l’accesso è stato consentito a soli 11 partecipanti, segnalati per merito direttamente da scuole professionali. Tutti i partecipanti, a termine corso, hanno ricevuto un attestato di partecipazione. All’autore delle migliori fotografie, giudicate da una giuria composta da Mustafa Sabbagh (fotografo), Anna Mattirolo (Direttore MAXXI arte), Maria Luisa Frisa (Direttore del corso di laurea in design della moda, Università IUAV di Venezia), Alessio Rosati (Responsabile MAXXI BASE) e Giulia Pedace (Ufficio iconografico archivi e documentazione MAXXI B.A.S.E.), sarà dedicato un focus su I-D.Magazine, nonché una speciale proiezione dello scatto vincitore nell’area del foyer Guido Reni.


Mustafa Sabbagh Italo-palestinese, nel 2013 SKY arte HD lo ha eletto uno degli 8 artisti più significativi del panorama contemporaneo nazionale, ed uno tra i 100 fotografi più influenti al mondo.
Assistente di Richard Avedon, si impone molto presto grazie al suo contro-canone estetico, riconosciuto oggi come la sua cifra stilistica, a metà strada tra la ri-semantizzazione della storia dell’arte e la sovversione dei codici della moda, dove il punctum è la pelle, le vene, maschere maestosamente freak, la multidimensionalità del nero e della luce, uno styling visionario da lui stesso curato e trasferito su fondali lividi, in un’assoluta sovversione di codici di abito e di genere – stilemi trasposti con naturalezza dalla carta patinata, ai white cubes dei più importanti musei del mondo.

I finalisti:

ALBERTO ALICATA Scuola romana di fotografia e cinema
ANDREA CIMINO IED Roma
RICCARDO FERRANTI Rome University of Fine Arts
ANDREA FRIULI Scuola romana di fotografia e cinema
CAMILLA GLORIOSO IUAV Venezia
LUDOVICA LANCI Centro sperimentale di cinematografia
CHIARA LOMBARDI Rome University of Fine Arts
ANDREA MAGGIANI LAR Libera Accademia Roma
SERENA PIA PERLA Centro sperimentale di cinematografia
OLIMPIA RENDE Ied Roma
LEONARDO VELOCE John Kaverdash di Milano

In collaborazione con
ALTAROMA

Con il sostegno di

DGtales Racconti digitali
L’Oréal e L’Oreal Accademia

Media Partner: I - D Magazine