Peter Rigaud – Essere ebrei

Roma - 14/01/2014 : 29/01/2014

Essere ebrei è un progetto che racconta l’identità ebraica attraverso il medium fotografico, una serie di ritratti che viaggia attraverso l’Europa e che continua ancora a crescere.

Informazioni

  • Luogo: FORUM AUSTRIACO DI CULTURA
  • Indirizzo: Viale Bruno Buozzi 113 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 14/01/2014 - al 29/01/2014
  • Vernissage: 14/01/2014 ore 20
  • Autori: Peter Rigaud
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: lunedì - venerdí, 9.00 – 18.00

Comunicato stampa

In prossimità delle celebrazioni per la Giornata della Memoria, il Forum Austriaco di Cultura Roma vi propone un doppio appuntamento con “Essere ebrei / un progetto sull’identità ebraica”, vernissage del lavoro fotografico dell’austriaco Peter Rigaud, e il concerto di musica klezmer dei “Klezmer Connection”.

Il concerto e il vernissage avranno luogo il 14 gennaio, alle ore 20.00, ma la mostra sarà visitabile fino al 29 gennaio (lunedì - venerdí, 9.00 – 18.00)



Nato nel 2011 in collaborazione con il Museo Ebraico di Vienna, Essere ebrei è un progetto che racconta l’identità ebraica attraverso il medium fotografico, una serie di ritratti che viaggia attraverso l’Europa e che continua ancora a crescere.
Il progetto verte intorno alle seguenti questioni: chi sono gli ebrei? Su cosa si fonda l’identità individuale ebraica? Chi si è sempre sentito ebraico? Chi ha scoperto in un secondo momento di essere ebreo e come? Partendo da queste domande il fotografo ha intervistato e ritratto alcuni modelli, chiedendo loro di scegliere la prossima persona da fotografare e perché. In questo modo il progetto si è sviluppato attraverso una serie di dittici, che presentano a sinistra la persona intervistata (ego), con la sua risposta alla domanda sulla propria identità, e a destra l’altra persona (l’alter ego) fotografata su desiderio dell’intervistato. Un concept che ha permesso alla serie di crescere in maniera organica e imprevedibile, lasciando emergere storie, intrecci, spaccati di vita che animano le immagini di sentimenti, passioni, paure e ricordi.

La serie è nata a Vienna, su spinta del Forum Austriaco di Cultura Roma è cresciuta comprendendo Vilnius e Roma ed è già stata prenotata per altre, numerose città europee.


Peter Rigaud
Nato a Salisburgo, Peter Rigaud è un fotografo capace di provocare emozioni fortissime attraverso ognuna delle sue immagini. Un aspetto particolare della personalità, l’atmosfera speciale di un momento, sono tutti elementi che l’artista coglie sapientemente attraverso la macchina fotografica. Rigaud è specializzato in ritratti ed ha studiato fotografia presso la Lette-Verein di Berlino.

Il fotografo lavora per Vogue Francia, Vogue Germania, National Geographic, Stern, W Magazine, Süddeutsche Zeitung Magazin, Zeit Magazin, New York Times, ed altri ancora. Tra i suoi clienti conta BMW, Red Bull, T- Mobile, Vodafone.

Insieme al vernissage di Essere ebrei il Forum propone di celebrare la Giornata della Memoria con le melodie klezmer dei Klezmer Connection, formati da Georg Winkler (clarinetto basso, piccolo e soprano) e Hubert Kellerer (fisarmonica). Il duo si esibirà con un programma che abbraccia i classici della musica klezmer, lo shtetl yiddish dell’Europa orientale, rivisitazioni jazz e classico-moderne del genere e una selezione di lavori di Igor Stravinsky, Erwin Schulhoff, Ernest Bloch ed Alexandre Tansman.

Georg Winkler
Dopo gli studi di clarinetto classico presso il Mozarteum di Salisburgo, Georg Winkler opera per anni come libero musicista e pedagogo musicale fino a quando non scopre la musica klezmer.
Da allora si occupa intensamente del genere, collaborando con diverse orchestre ed ensemble. Il musicista ha contribuito alla realizzazione di diverse edizioni dei Salzburger Festspiele e si è esibito insieme ai "Frejlech", Roman Grinberg, Shmuel Barzilai, gli israeliani Wandering Stars, Elliah Magalnyk e Leon Ruthshtein.

Hubert Kellerer
Dopo aver studiato presso l‘Università della Musica e dello Spettacolo di Vienna, Kellerer prosegue gli studi presso il real conservatorio danese di Copenaghen.
La sua attività artistica spazia dalla musica per teatro (ad esempio per lo Schauspielhaus di Graz e lo Stadttheater di Klagenfurt) alla musica contemporanea (Duo ConTact, Ensemble kreativ, Steirischer Herbst ecc.). Il musicista è membro di diverse formazioni specializzate in folk music, wiener lieder, chanson e interpreta la musica klezmer insieme ai Klezmer Connection.