Pennacchio Argentato – Peace is a fire

Napoli - 31/03/2016 : 14/05/2016

'Peace is a fire' è prima mostra personale del duo Pennacchio Argentato presso la galleria Acappella di Napoli.

Informazioni

  • Luogo: ACAPPELLA
  • Indirizzo: Vico Santa Maria a Cappella Vecchia 8 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 31/03/2016 - al 14/05/2016
  • Vernissage: 31/03/2016 ore 19
  • Autori: Pennacchio Argentato
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Tue-Fri 17-19 | Sat 12 -14

Comunicato stampa

'Peace is a fire' è prima mostra personale del duo Pennacchio Argentato presso la galleria Acappella di Napoli. Gli artisti si confrontano con l'attuale periodo storico caratterizzato da straordinari cambiamenti globali e crisi 'convergenti' come quella economica, finanziaria e umanitaria attraverso la produzione di un nuovo corpo di lavori, dove immagini e testi si sovrappongono dando vita a risultati inaspettati ed inquietanti.

Le sculture in resina epossidica sono state realizzate attraverso l'ingrandimento e la frammentazione d’immagini di ghiacciai prese dall'archivio Istockphoto, manualmente rimodellate in 3D e trasformate in oggetti fisici con un proprio volume, dimensione e peso

L'immagine piatta del ghiacciaio assume così un nuovo aspetto, reincarnandosi in una scultura. Le immagini dei ghiacciai portano nell'immediato ad una riflessione sulle problematiche riguardanti il riscaldamento globale. Nel momento preciso in cui le sculture rivelano i loro titoli, il conflitto tra testi ed immagini salta fuori in modo evidente:

'Respira e immagina il tuo corpo che si espande con ogni singolo respiro.
Muoviti in questo flusso positivo, continua a respirare mentre ti lasci trasportare, abbandonati, sciogliti'.

Il titolo racchiude in sé la sensazione di fluidità tipica dello stato di benessere generato dalla meditazione ed entra in contrasto con lo stato di scioglimento dei ghiacciai.

In questa nuova serie di sculture emerge un irrisolto dualismo corpo/mente e natura/capitalismo in cui sembra prevaricarne la contrapposizione. Ci si domanda, invece, se l'economia e l'ambiente non fossero indipendenti l'uno dall'altro; e se il capitalismo non fosse considerato come un ’sistema economico' o un 'sistema sociale' ma come un modo di organizzare la natura stessa, come il filosofo Jason W. More dichiara nel suo ultimo libro "Capitalism in the web of life''.

''Peace is a fire'' è il titolo della mostra, ma è anche il testo della scultura realizzata in plexiglass, che fluttua sospesa nel mezzo della galleria. E' qui che il testo scritto agisce da supporto per la proiezione del video game '' Call of Duty: Black Ops III '', mentre la frase ''Peace is a fire'' è tratta dal una raccolta di aforismi buddisti di Bikshu Sangharakshita.

La ricerca della pace nel profondo della pratica meditativa, affermata dalla frase scritta in plexiglass, si sovrappone con il movimento penetrante della video camera che avanza nella profondità del paesaggio 3d solo se un obiettivo è stato colpito ed eliminato.

Marisa Argentato, 1977, Napoli, Italia e Pasquale Pennacchio, 1979, Caserta, Italia
Staatliche Hochschule fur Bildende Kunste, Stadelschule, Frankfurt a.M
Accademia delle Belle Arti, Napoli.




Artist: Pennacchio Argentato
Title: 'Peace is a fire'

Venue: Acappella - via Cappella Vecchia 8
Opening: 31 th March 2016 ore 19,00
Ending: 10th May 2016
Tue-Fri 17-19 | Sat 12 -14
[email protected] | www.museoapparente.eu | ph: (+39) 339 61 34 112




"Peace is a fire" It's the first solo show of Pennacchio Argentato at Acappella Gallery in Naples. Producing a new set of works, the Artists Duo respond to a moment of extraordinary global changes and converging crisis, such as economical, ecological and humanitarian issues, with the construction of new sculptures where images and texts are overlapping, producing unsettling results.

The epoxy resin sculptures have been produced by enlarging and fragmenting pictures of glaciers taken from Istockphoto, that have then been manually rendered 3D as physical objects, with their own body, volume, dimensions and weight. The flat images of the glacier take a new body shape, as a rebirth of the photographical image into the new sculptural avatar.
This use of the images immediately and unavoidably brings our perception to the problem of "global warming", but in the very moment the sculptures revel their titles, the conflict between images and text emerges:

"Breathe and imagine your body to expand with each and every breath.
As you move in that positive flow, keep breathing as you drift, flow and melt away."

The title carries a state of melting and flowing associated with the "well-being" of the meditation that enters in friction with the state of melting of the glaciers.

The unresolved dualism of body/mind and capitalism/nature emerge in these new series of sculptures and a feeling of separation seems to prevail... but what if the economy and the environment are not independent to each other? What if capitalism is not an "economic system" or a "social system" but it is a way of organizing nature? As the Philosopher Jason W. More states in his latest book, "Capitalism in the web of life."

"Peace is a fire" is the title of the show, but it's also a text sculpture realized in Plexiglass, that hangs suspended from the ceiling in the middle of the room. Here, the written text becomes the display for a screening projection of the video game "Call of Duty: Black Ops III", while the sentence "Peace is a fire" has been taken from a collection of Buddhist aphorisms by Bikshu Sangharakshita.

The search of peace in the depth of meditation practice, affirmed by the written sentence in Plexiglass, overlaps with the piecing movement of the videogames ‘camera that abruptly push forward, solely advancing in the depth of the 3D landscape if a target has been hit and eliminated.



Marisa Argentato, 1977, Naples, Italy and Pasquale Pennacchio, 1979, Caserta, Italy
Staatliche Hochschule fur Bildende Kunste, Stadelschule, Frankfurt a.M
Academy of Fine Arts, Naples