Pavlos Dionyssopoulos

Milano - 02/11/2011 : 22/11/2011

L'abbandono della pittura è l'inizio per Pavlos, tagliare a macchina manifesti e riviste in striscioline sottili (affiches massicotés) iniziando un percorso originale che lo porterà a realizzazioni plastiche innovative, aprendo nuovi spazi di ricerca ad artisti delle successive generazioni.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA SIX
  • Indirizzo: Piazzale Piola 5 - 20131 - Milano - Abruzzo
  • Quando: dal 02/11/2011 - al 22/11/2011
  • Vernissage: 02/11/2011 ore 15
  • Autori: Pavlos Dionyssopoulos
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a venerdì dalle 10:30- 16:30, sabato 14:30-19:00

Comunicato stampa

la Galleria Six ha il piacere
di esporre un significativo lavoro dell'artista greco
Pavlos Dionyssopoulos.

Nasce in Filiatra (Peloponnise) nel 1930.
Nel 1947 si trasferisce ad Atene e nel 1949 si iscrive alla
Scuola di Belle Arti dove si laurea nel 1953.
Nel 1954, grazie ad una borsa di studio dallo stato
francese, si reca a Parigi dove trascorre il suo tempo
a disegnare alla Grande Chaumière Academie.
Ritorna ad Atene nel 1955 e lavora nel campo del teatro e
della pubblicità


Nel 1958 Pavlos con l'aiuto della Fondazione dello Stato
della Grecia borse di studio soggiorna altri tre anni a
Parigi. E' in questo momento che egli viene a conoscenza
dei Nuovi Realisti di Pierre Restany .
Nel 1963 espone il suo primo lavoro al Salon des
Réalités Nouvelles dove Pierre Restany prende atto del
carattere innovativo delle sue opere e della possibilità
di vedere proiettate nel futuro le ricerche estetiche dei
Nuovi Realisti.
Nel 1972 il Kunstverein di Hannover e di Cologne gli dedica
un'importante mostra che lo pone all'attenzione della
critica internazionale.
In Italia negli anni 70 espone in personale alla galleria
Iolas di Milano, alla galleria Dell'Oca di Roma, alla De
foscherari di Bologna , alla Galleria Naviglio di Milano.
Alla Biennale di Venezia dell' 80 la Grecia gli dedica un
intero padiglione.
Oltre alla National Art Gallery di Atene sono diverse le
collezioni pubbliche e private nel mondo che hanno
riconosciuto l' originalità e l'importanza del linguaggio
creativo di Pavlos Dionyssopoulos con acquisizioni del suo
lavoro per le proprie collezioni permanenti.