Paul Housley / Daniele Carpi

Marina di Scarlino - 05/07/2014 : 02/08/2014

In mostra la pittura eclettica e compulsiva di Paul Housley, che presenterà per l’occasione un ciclo di opere recenti dal titolo “Studio Stories”. Invece, Il primo intervento site-specific pensato per gli spazi comuni del porto sarà dell’artista italiano Daniele Carpi, che presenterà per l’occasione un ciclo di opere scultoree dal titolo “Medusa”.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO TRANSITI
  • Indirizzo: Località Puntone - Marina di Scarlino - Toscana
  • Quando: dal 05/07/2014 - al 02/08/2014
  • Vernissage: 05/07/2014 ore 18,30
  • Autori: Daniele Carpi, Paul Housley
  • Curatori: Daniela Ambrosio
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: Giov - Dom 18:00 - 22:00

Comunicato stampa

Paul Housley
Studio Stories
Opening Reception 05.07.2014 | 18:30
06.07.2014 > 02.08.2014



Il 19 aprile 2014 inaugura la nuova stagione di Transiti Arte Contemporanea, spazio dedicato all’arte italiana e internazionale, presso i prestigiosi spazi di Marina di Scarlino in Località Puntone (Gr).

Dopo la stagione espositiva passata, sotto l’organizzazione di Paolo Campiglio e Chiara Gatti, il
programma passerà alla cura della galleria Bianca di Palermo, uno tra i migliori punti di riferimento
italiani per la pittura italiana e internazionale



In un periodo compreso tra il 19 Aprile e il 15 Ottobre 2014 si alterneranno mostre e progetti d’Arte
Contemporanea che coinvolgeranno noti professionisti, under e over 35, della scena internazionale della
pittura, della fotografia, dell’installazione e video. I progetti conquisteranno non solo gli spazi interni dello
spazio espositivo ma anche gli spazi pubblici della struttura, coinvolgendo di volta in volta le varie aree
della struttura con installazioni site specific.

Transiti Arte Contemporanea al porto di Marina di Scarlino sarà un nuovo luogo di dibattito ed
approfondimento delle arti visive coeve, in un contesto di alta ricezione internazionale immerso in una delle
perle marittime della Toscana.

Il secondo appuntamento sarà dedicato alla pittura eclettica e compulsiva di Paul Housley, che presenterà
per l’occasione un ciclo di opere recenti dal titolo “Studio Stories”.

La pittura di Housley, Stalybridge, UK, 1964, sembra essere una concatenazione di stili e suggestioni che
impasta sinergicamente con una gestualità svelta. Scorrono le avanguardie del ‘900 in queste pitture di
genere, animate dal reiterarsi di segni materici con i quali modella figure su tela. Il “ridicolo” di essere
artista, come lui definisce, vive nell’alternanza di suggestioni alte, da Rembrandt a Picasso, alla descrizione
di oggetti di poco conto che trova nei ricordi vani di mercatini dell’usato.

Per Housley l’accumulazione costante di oggetti comuni sembra rivelarsi una vera e propria fonte di
illuminazione. Tutto è credibile, il ritratto assume lo stesso prestigio della composizione convenzionale,
proiettando i soggetti verso un processo di storicizzazione forzata.

La stesura pittorica, di forte matrice modernista, si rinnova in un’ansiosa pratica di appropriazione
dell’immagine in cui precisi e ripetuti tocchi plastici modellano le figure in una dimensione altra.

Daniele Carpi
Medusa
a cura di Daniela Ambrosio

Opening 05.07.2014 | 18:30
06.07.2014 > 02.08.2014
Il 5 Luglio 2014 inaugura la nuova mostra di Transiti Arte Contemporanea, spazio dedicato all’arte italiana e internazionale, presso i prestigiosi spazi di Marina di Scarlino in Località Puntone (Gr).
Il programma presenterà una ricca alternanza di mostre d’arte contemporanea e di eventi che coinvolgeranno alcuni dei più importanti artisti della scena nazionale ed estera. I progetti conquisteranno non solo gli spazi interni dello spazio espositivo ma anche gli spazi pubblici della struttura, coinvolgendo di volta in volta le varie aree della struttura con installazioni site specific.
Transiti Arte Contemporanea al porto di Marina di Scarlino sarà un nuovo luogo di dibattito ed approfondimento sulle arti visive coeve, in un contesto di alta ricezione internazionale immerso in una delle perle marittime della Toscana.
Il primo intervento site-specific pensato per gli spazi comuni del porto sarà dell’artista italiano Daniele Carpi, che presenterà per l’occasione un ciclo di opere scultoree dal titolo “Medusa”.
Daniele Carpi, Sondrio, 1976, presenterà una serie di opere ispirate dalle suggestioni di un sito archeologico in Val Bregaglia al confine con i Grigioni.
Il lavoro di Daniele Carpi nasce dal rapporto che lega l’individuo ai luoghi, riconoscendo nella scultura tracce dell’uomo nel mondo.
Carpi utilizza moduli che si ripetono – con forme, materiali e colori diversi – la cui forma richiama quella della testa umana.