Paul Geelen – Chance Encounter

Torino - 08/06/2017 : 01/07/2017

La mostra personale Chance Encounter dell’artista Paul Geelen è il risultato di una collaborazione tra Progetto Diogene e lo spazio P/////AKT di Amsterdam, nell’ambito del progetto Drawn Onward.

Informazioni

  • Luogo: BARRIERA
  • Indirizzo: Via Crescentino 25 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 08/06/2017 - al 01/07/2017
  • Vernissage: 08/06/2017 ore 18,30
  • Autori: Paul Geelen
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: gio. - ven. 15:00 / 19:00; sab. 11:00/ 13:00

Comunicato stampa

La mostra personale Chance Encounter dell’artista Paul Geelen è il risultato di una collaborazione tra Progetto Diogene e lo spazio P/////AKT di Amsterdam, nell’ambito del progetto Drawn Onward.

“Non avevo realizzato di aver imparato a parlare con una lingua senza peso”.
Chris Hadfield – (dopo esser tornato sulla Terra da una missione aerospaziale) – Maggio, 2013

Niente è più spaventoso di non sapere dove si stia andando, ma dall’altra così come la natura vuole nascondersi… niente può essere più eccitante che scoprire di essere arrivato da qualche parte, senza sapere come


Mossa da una profonda curiosità, la mia ricerca ha sviluppato nel tempo un approccio adattivo verso un luogo in cui mitologia, scienza e religione coesistono; come pure la serendipity, verso la più piccola quantità di pensiero che si fonde nell’ignoto.

Le mie installazioni, le opere scultoree e gli interventi tentano di evocare una coscienza che guidi lo spettatore attraverso uno spazio ambivalente e orientato alla contemplazione.
Il progetto “Chance Encounter” prende avvio dai processi evolutivi delle specie – di come solo l’uomo sia l’unico essere in grado di vedere retrospettivamente, tracciando delle ipotesi – e da Il fegato di Piacenza*, un oggetto usato per processi di divinazione, data la sua caratteristica superficie lucida e specchiante, che permetteva di predire e speculare sul futuro.

Quest’ultimo, in particolare, come modello cosmico, è diventato il punto di partenza per sviluppare ulteriormente la mia ricerca sul processo di continua trasformazione. Un Processo inteso come depositario dell’energia e luogo di cambiamento fisico. Questo stato di relazione, dove lontananza e prossimità si scambiano l’una all’altra, crea un paradosso condiviso, responsabile della devozione. Questo fa di tutta la mia pratica una prova senza fine o un tentativo di vagliare il sistema di credenze interne da un’altra prospettiva. – Paul Geelen

*Modello bronzeo di fegato di pecora con iscrizioni etrusche, II -I sec. a.C.

Drawn Onward è un progetto di scambio tra lo spazio P/////AKT di Amsterdam (NL) e l’associazione Progetto Diogene di Torino (IT). Entrambe le organizzazioni, che operano su base no profit, si dedicano a instaurare un dialogo con l’artista con l’intento di sostenere e promuovere la sua ricerca, nel campo dell’arte contemporanea.