Pascale Marthine Tayou – La Plage

Cazzago San Martino - 21/06/2021 : 21/07/2021

Un’opera all’aperto di grandi dimensioni, visibile a partire dal 21 giugno, solstizio d’estate, dalla Pusterla e dal castello.

Informazioni

Comunicato stampa

Un’opera all’aperto di grandi dimensioni, visibile a partire dal 21 giugno, solstizio d’estate, dalla Pusterla e dal castello. Gli ombrelloni saranno chiusi, legati con grandi nastri colorati: simbolo di energia e gioia infantile, nell’attesa di una nuova stagione.

“Il mondo intero – afferma Pascale Marthine Tayou – si porta addosso da più di un anno una misteriosa e sinistra tortura, dramma invisibile che non risparmia nessuno, di cui Brescia è divenuta simbolo. Una fioritura di ombrelloni piantati nel vigneto, come un sogno a colori, ci invita alla tavola della felicità

Progetto e simbolo della rinascita: il ricordo che mi auguro di tenere per sempre dell’Italia, quasi un pixel della gigantesca fotografia della mia gioia di vivere all’italiana.”
Tayou associa questa idea di rinascita post-pandemica alla ripresa dell’Italia dopo la fine della Seconda guerra mondiale. Una delle immagini forti e simboliche del dopoguerra sono le grandi spiagge affollate. L’Italia recupera un’economia florida e un benessere che aveva perduto e forse mai avuto.


Pascale Marthine Tayou
Nato a Nkongsamba, in Camerun, nel 1966. Vive e lavora a Gand, in Belgio, e Yaoundé, in Camerun. Uno degli artisti africani più noti al mondo anche dal pubblico internazionale già dall'inizio degli anni '90. È stato invitato a numerose esposizioni internazionali e biennali d'arte: Documenta 11 di Kassel (2002), alle Biennali di Venezia (2005 e 2009), Dakar (1996), Kwangju (1997), (1997), Sydney (1998), La Avana (1997 e 2006), Liverpool (1999), Taipei (2000), Berlino (2001), San Paolo (2002), Lione (2000 e 2005), Istanbul (2003).
Le sue opere si trovano in importanti collezioni di musei e private. È rappresentato da Galleria Continua.

BELLEARTI
L’Associazione BELLEARTI, fondata nel 2019 a Brescia, riunisce operatori e appassionati d’arte con l’obiettivo di ideare e curare progetti, eventi e mostre negli spazi cittadini coinvolgendo personalità del mondo della cultura internazionale per creare circuiti di contatti e scambi d’eccezione nel mondo della creatività contemporanea. La prima mostra è stata Textilia, presso il Mo.Ca di Brescia, dedicata a tessuti e ricami da tutto il mondo. Tra giugno e ottobre 2020 ha ideato e curato la mostra ART DRIVE-IN, la prima mostra allestita nel grande spazio del Garage dell’Agenzia Generali Brescia Castello. Nel dicembre 2020 ha organizzato l’ “Omaggio ad Arturo Benedetti Michelangeli nel centenario della nascita” con il concerto del pianista Alexander Romanovsky nella Sala della Vittoria Alata al Capitolium di Brescia.
Nel mese di aprile 2021 ha inaugurato l’installazione Daniel Buren al Mirad’Or per il Comune di Pisogne, portando le opere del noto artista francese all’interno del contenitore espositivo sulle acque del Lago d’Iseo.
Nel mese di giugno 2021 riprende la mostra ART DRIVE-IN con nuovi importanti lavori.