Paolo Bufalini – eve

Milano - 03/12/2021 : 22/12/2021

A conclusione della sua prima stagione espositiva, MASSIMO è lieto di presentare eve, mostra personale di Paolo Bufalini.

Informazioni

  • Luogo: MASSIMO SPACE
  • Indirizzo: Via Degli Scipioni 7, 20129 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 03/12/2021 - al 22/12/2021
  • Vernissage: 03/12/2021 ore 18
  • Autori: Paolo Bufalini
  • Curatori: Paolo Gabriotti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: visitabile su appuntamento

Comunicato stampa

A conclusione della sua prima stagione espositiva, MASSIMO è lieto di presentare eve, mostra personale di Paolo Bufalini, che inaugura il 3 dicembre in via Degli Scipioni 7, a Milano. Accompagnata da un testo critico a cura di Paolo Gabriotti, l’esposizione restituisce un immaginario straniante in cui elementi eterogenei, che attingono alle sfere dell’onirico, del profetico e del quotidiano, coesistono, dando luogo a un ambiente dalla temporalità indefinita.
Sviluppandosi sotto forma di installazione site-specific, la mostra si inserisce all’interno del percorso di ricerca dell’artista, che indaga “ciò che di magico e spettrale si cela tra le pieghe del quotidiano”

Con eve, Paolo Bufalini si serve di componenti che, nella loro disposizione, alterano e contaminano lo spazio di MASSIMO. L’intero assetto espositivo allude al contempo a un evento già avvenuto e a un qualcosa che deve ancora succedere. Una ciclicità temporale che ritorna nell’ambiguità di un titolo palindromo e polisemico, legato al nome proprio ma traducibile in vigilia, rimando al tempo d’attesa che precede un avvenimento. Così, eve si fa luogo di diverse significazioni, condensate in una sintesi di elementi che le accolgono e custodiscono.

















Paolo Bufalini (Roma, 1994) vive a lavora a Bologna. Opera principalmente nel campo della scultura e dell'installazione, una pratica artistica che si è nel tempo espansa, spesso in modo collaborativo, anche nella curatela, nelle arti dal vivo e testuali. Tra il 2016 e il 2019 ha co-diretto insieme a Filippo Cecconi il project-space TRIPLA, tre ex vetrine commerciali, attive 24/7, che per tre anni hanno ospitato mostre di artisti italiani e internazionali, alcuni dei quali alla loro prima apparizione in Italia.
Il lavoro di Paolo Bufalini è stato presentato in mostre personali e collettive, eventi dal vivo e residenze; selezionato nel 2020 per le acquisizioni della collezione pubblica dell'Emilia-Romagna, ha ricevuto il Premio Combat per la scultura e il Ducato Prize Arte Accademia. Attvità recenti includono la partecipazione nel 2020 a Nuovo Forno del Pane, la prima edizione della residenza d'artista promossa dal MAMbo; mostre a Bologna, Milano e Amsterdam; e collaborazioni con altri artisti, tra cui il progetto collettivo Nights. Il suo lavoro è stato recentemente esposto in Futuro: arte e società dagli anni 60 a domani, a c. di L. Beatrice e W. Guadagnini, Gallerie d'Italia Vicenza.

Paolo Gabriotti (Padova, 1993) vive e lavora a Bologna. Collabora con Xing e come curatore a progetti artistici indipendenti. È co-fondatore del collettivo Nights e di Condylura, piattaforma di ricerca e publishing dedicata alla sperimentazione artistica contemporanea.