Painting now

Milano - 26/11/2015 : 16/01/2016

La Galleria Riccardo Crespi, dopo anni di ricerca internazionale, presenta Painting Now, una mostra collettiva di talenti pittorici provenienti da diversi Paesi, che, lungi dall’essere esaustiva, vuole individuare un breve percorso all’interno della pittura contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

La Galleria Riccardo Crespi, dopo anni di ricerca internazionale, presenta Painting Now, una mostra collettiva di talenti pittorici provenienti da diversi Paesi, che, lungi dall’essere esaustiva, vuole individuare un breve percorso all’interno della pittura contemporanea attraverso le opere di Giulia Andreani, Romani Bernini, Eun Mo Chung, Nathalie Du Pasquier, Cristiano Menchini, Roee Rosen, Marta Sforni, Caterina Silva, Veronica Smirnoff, Sinta Tantra e Gal Weinstein.

Nell’ultimo decennio la pittura, che prima era stata così marginalizzata rispetto alla produzione artistica contemporanea, è tornata alla ribalta dell’avanguardia globale



Terminato il percorso rigorosamente “linguistico” dell’arte, la pittura di oggi vive un grande eclettismo di cui è difficile fare un resoconto non contraddittorio, non esistendo più vere e proprie correnti limitate da confini geografici, né scuole o percorsi comuni. Tuttavia, nella talvolta discutibile definizione di cosa sia la pittura, è possibile cercare alcune tracce che finiscono con l’intrecciarsi in un percorso in cui spesso il figurativo non si distingue più dall’astratto.

Osservando le più diffuse suggestioni dalla New Leipzig School tedesca al Post Digital, dalle neo ispirazioni africane alla figurazione di impronta americana, emerge la consapevolezza di non poter fare chiarezza sulla totalità della pittura, ma solo di aggiungere un piccolo tassello alla comprensione di come cambia questa pratica così affascinante e immortale.

Giulia Andreani, nata a venezia nel 1985, vive e lavora a Parigi. Romani Bernini, nato a Parigi nel 1979, vive e lavora a Parigi. Eun Mo Chung, nata a Seoul, Sud Corea, vive e lavora in Italia dal 1987. Nathalie du Pasquier, nata a Bordeaux nel 1957, vive e lavora a Milano. Cristiano Menchini, nato a Viareggio nel 1986, vive e lavora tra la Versilia e Venezia. Roee Rosen, nato a Rehovot, Israele, nel 1963, vive e lavora in Israele. Marta Sforni, nata a Milano nel 1966, vive e lavora tra Berlino e Venezia. Caterina Silva, nata nel 1983 a Roma, vive e lavora ad Amsterdam e Roma. Veronica Smirnoff, nata a Mosca nel 1979, vive e lavora tra Londra e Mosca. Sinta Tantra, nata a New York nel 1979, vive e lavora tra Londra e Bali. Gal Weinstein, nato a Ramat Gan nel 1970, vive e lavora a Tel Aviv.

------------------------------------------------------------

Riccardo Crespi gallery presents Painting Now, a joint exhibition that, far from setting out to be exhaustive, makes a brief exploration of contemporary painting through the works of Giulia Andreani, Romain Bernini, Eun Mo Chung, Nathalie Du Pasquier, Cristiano Menchini, Roee Rosen, Marta Sforni, Caterina Silva, Veronica Smirnoff, Sinta Tantra and Gal Weinstein

Over the last decade painting, which had previously been pushed onto the side-lines of contemporary artistic production, has come back to the forefront of the global avant-garde.

With art having reached the end of its strictly “linguistic” journey, the painting of today is characterized by a great eclecticism which it is difficult to describe in a non-contradictory way, since there are no longer any true currents limited by geographical borders, nor schools or common approaches. Nevertheless, in the sometimes questionable attempt to define what painting is, it is possible to search for traces that end up intertwined in a process in which the figurative often can no longer be distinguished from the abstract.

Looking at the most diverse influences, from the New Leipzig School in Germany to the post-digital, from new inspirations coming out of Africa to figuration along American lines, what emerges is the realization that it is not possible to shed light on painting as whole. All that can be done is to add a small piece to the understanding of how this fascinating and immortal practice is changing.

Giulia Andreani, born in Venice in 1985, lives and works in Paris. Romani Bernini, born in Parigi in 1979, lives and works in Paris. Eun Mo Chung, born in Seoul, South Korea, lives and works in Italy since 1987. Nathalie Du Pasquier, born in Bordeaux in 1957, lives and works in Milan. Cristiano Menchini, born in Viareggio in 1986, lives and works between Versilia and Venice. Roee Rosen, born in Rehovot, Israel, in 1963, lives and works in Israel. Marta Sforni, born in Milan in 1966, lives and works between Berlin and Venice. Caterina Silva, born in Rome in 1983, lives and works between Amsterdam and Rome. Veronica Smirnoff, born in Moscow in 1979, lives and works between London and Moscow. Sinta Tantra, born in New York in 1979, lives and works between London and Bali. Gal Weinstein, born in Ramat Gan, Israel, in 1970, lives and works in Tel Aviv.