Ozio

Galatina - 10/08/2012 : 08/09/2012

Per gli appassionati d’arte un nuovo appuntamento con una collettiva di artisti salentini tra i più importanti della scena contemporanea ed artisti che il Salento l’hanno scelto come luogo dell’anima; i dieci artisti saranno seguiti dal giovane curatore Lorenzo Madaro.

Informazioni

Comunicato stampa

L’ozio che non è stasi ma processo. L’ozio che non è assenza ma distacco. L’ozio che non è mancanza di interesse ma attenzione solitaria e riflessiva. Poi c’è l’elogio dell’ozio, l’ozio creativo e l’ozio padre di tutti i vizi. Ed ancora l’ozio di Hernàn Chavar, Francesco Cuna, Salvatore Masciullo, Giovanni Matteo, Fabio Mazzola, Emanuele Puzziello, Patrizia Emma Scialpi, Francesca Speranza, Domenico Ventura e Zweisamkeit

Dieci nomi che racconteranno la propria “esperienza” dell’ozio negli spazi di Art and Ars Gallery a Galatina (Le), ciascuno attraverso il proprio linguaggio espressivo, la propria sensibilità e la propria tecnica, venerdì 10 agosto alle ore 20. I dieci consolidati artisti contemporanei sono stati invitati a riflettere, talvolta insieme, attorno alle declinazioni di ozio, con opere – dipinti, installazioni, fotografie - concepite ad hoc o con lavori già compiuti la cui cura è stata affidata a Lorenzo Madaro.

Una formula consolidata quella di ART and ARS GALLERY che da anni ormai lavora alla promozione di artisti contemporanei coordinati da giovani e brillanti curatori.

“Dieci nomi riflettono negli spazi di Art and Ars Gallery di Galatina attorno a questo tema delle declinazioni plurime, attraverso le propensioni dei numerosi linguaggi che si stemperano con il genius loci. Pare strano parlare di un tale rapporto con il territorio in un momento di grandi alterazioni, confronti e sollecitazioni che vengono da più aree e che probabilmente se da una parte attirano interesse e iniettano legittime dinamiche globali, dall’altra mettono a rischio temperamenti visivi e percettivi legati a uno specifico luogo della geografia emozionale di ognuno.
Non è sicuramente il caso dei dieci artisti coinvolti per questa mostra di Art and Ars, che conferma difatti il suo leme e la sua volontà di confronto con gli artisti del territorio, anche con coloro che qui si sono stabiliti (anche solo idealmente) o che da questa terra sono partiti alla ricerca di altre istanze. Hernàn Chavar, Francesco Cuna, Salvatore Masciullo, Giovanni Matteo, Fabio Mazzola, Emanuele Puzziello, Patrizia Emma Scialpi, Francesca Speranza, Domenico Ventura e Zweisamkeit si sono così ritrovati a riflettere, talvolta insieme, attorno alle declinazioni di ozio, con opere concepite ad hoc o con lavori già compiuti che ben si prestano alle medesime riflessioni plurali che riguardano la stessa pratica artistica intesa anche come processo operativo. Ozio può anche esprimere un distacco, un allontanamento più o meno frenetico rispetto alle logiche dell’attuale sistema dell’arte globalizzato. Può quindi diventare allegoria di un processo e di un’attenzione solitaria, periferica e riflessiva che si propone all’interno di dinamiche che sanno però divenire corali.” Lorenzo Madaro

La mostra sarà visitabile da venerdì 10 agosto a sabato 8 settembre presso Art & Ars Gallery in via R. Orsini, 10 a Galatina (Lecce) dalle 17 alle 20
Per info 329 6872838 - 3386338627 [email protected]




BIO
Salvatore Masciullo nasce nel 1963 a Glarus in Svizzera. Dal 2001 al 2002 studia all'Accademia di Belle Arti di Lecce nella classe di pittura del Prof. Salvo Duro. Dal 2003 al 2007 studia alla Kunstakademie di Duesseldorf in Germania nella classe del Prof. Joerg Immendorff.
Dal 2004 al 2006 è assistente in Atelier del Prof. Joerg Immendorff. Dal 2003 al 2008 partecipa al Giornale Das Pferd.


Mostre
2011
15 al quadrato kunst macht Schule Amburgo (Germania)
Vote For My Art Spazio cultutale 4 alle 4 Cutrofiano LE (Italia)
Cuore di cane Underdogstudio Modena (Italia)
Food for Brayn Art and Ars Gallery Galatina LE (Italia)
I Low Art Galleria Art Core Bari (Italia)

2010
Stroke 02 Urban Art Fair Monaco (Germania)
Hin und Ruckfahrt Personale Dusseldorf (Germania)
Co2 castello Carlo V Lecce (Italia)





2009
“I don't Sleep Now“
Gallerie Burkhard Eikelmann Personale Duesseldorf (Germania)
15 al quadrato kunst macht Schule Amburgo (Germania)

2008
Unmodern Normalismus, Goethe-Institut, Rotterdam (Olanda)
“205” Seewerk, Moers (Germania)
Turbolent Waves, Art College, Chengdu (Cina)

2007
Von Pferden und Affen, Ludwig Museum, Koblenz (Germania)
Cafe International, Goethe.Institut, Dresden (Germania)
Benefit Exhibition Itera Nova, Kunsthoefen, Berlino (Germania)


Francesco Cuna. Galatina 1978. Vive e lavora a Cutrofiano (Le). Nasce il 3 ottobre del 1978 a Galatina (LE), dove si diploma all’ Istituto d’ Arte in grafica pubblicitaria e fotografia nel 1997. Maturata la passione per il disegno, la pittura, la decorazione e l’ illustrazione comincia a far notare le proprie opere a concorsi ed esposizioni locali e nazionali riscuotendo i primi successi. Nel 1998 si trasferisce a Bologna per frequentare l’ Accademia di Belle Arti arrivando ad esporre alla Galleria d’ Arte Moderna di Bologna prima di diplomarsi in pittura nel 2005. Successivamente parte alla volta di Marseille in Francia dove entra in contatto con l’ attività artistica locale esponendo I propri lavori presso l’ Ecole des Beaux Arts. Nel 2007 è chiamato negli Stati Uniti d’America a realizzare un affresco di grandi dimensioni all’ interno del “The Prizery Museum” Art Center of South Boston (VA) per celebrare il 400esimo anniversario dei primi insediamenti Europei nell’ ambito del progetto “Virginia 2007 Italy rediscover America”. Rientrato in Salento figura tra i curatori del “Locomotive Jazz Festival” di Sogliano Cavour (LE) dipingendo i manifesti e curandone, con Luigi Cesari, il progetto Arti Visive della terza edizione, svoltasi nell’ anno 2008, e realizzando altresì performance pittoriche durante i concerti. Nel corso delle edizioni 2007-2008 si è così esibito sul palco insieme a molti musicisti tra i quali : Paolo Fresu, Antonello Salis, Furio Di Castri, Philipe Catherine, Giovanni Imparato, Pierpaolo Bisogno, Gianluca Petrella, Andrea Sabatino, Raffaele Casarano, Luca Aquino , Franco Califano ed altri ancora… Lavora a Cutrofiano (Le).


2012
“I low art”, ARTcore Gallery, Bari (BA). A cura di Mara Nitti. GROUP
“I low art:B22edition”, ARTcore Gallery, Bari (BA). A cura di Mara Nitti. SOLO

2011
“Food for brain”, Ars and Art Gallery, Galatina (LE). A cura Gigi Rigliaco. GROUP
“Cuore di Cane”, Underdogstudio, Modena. A cura di Underdogstudio testo di Gioia Perrone. GROUP
“Tempo al Tempo”, ARTcore Gallery, Bari (BA). A cura di Mara Nitti. GROUP

2010
“ Ruoli Invisibili”, Ars and Art Gallery, Galatina (LE). A cura di Katia Olivieri e Gigi Rigliaco. SOLO
“ Pittogrammi...il corto ” la Fabbrica dei Gesti, San Cesario (LE). A cura di Stefania Mariano, Claudio Prima. SOLO
“Quiet-Quest” la Fabbrica dei Gesti, San Cesario (LE). A cura di Stefania Mariano, Claudio Prima.SOLO
“Madonna con Bambino ”, Museo Stauros d’ Arte Sacra Contemporanea, San Gabriele, Isola del Gran Sasso (TE). A cura di Giuseppe Bacci. Catalogo Edizioni Stauròs. GROUP
“H2O, Interazioni Fluide ”, Castello Carlo V (LE). A cura di Katia Olivieri e Gigi Rigliaco. GROUP
“metAMORfosi”, Avatars Gallery, Sulmona (AQ). A cura di Marco Maiorano. Catalogo. GROUP

2009
“South&South” The Prizery Museum Art Center of South Boston, (VA) USA. A cura di Chris Jones. GROUP
“Giovani artisti di-segnano il sacr” Museo Stauros d’Arte Sacra Contemporanea San Gabriele, Isola del
Gran Sasso (TE). A cura di Carlo Chenis. Catalogo Edizioni Stauròs. GROUP
“Quinta Triennale d’ Arte Sacra Contemporanea”, premio “Paolo VI”. Seminario Arcivescovile, Lecce (LE). A cura di Toti Carpentieri. Catalogo Martano Editrice. GROUP
“Tra immagine e simbolo”, Sala Rubicone, Magazzini del sale, Cervia (RA). A cura di Riccardo Resta. GROUP
”Planéte Amoureuse”, POMEZIAUNO Contemporary art gallery, Milano (Mi). A cura di Indira Fassioni. GROUP

2008
“noi!...e voi?”, Museo della ceramica, Cutrofiano (LE). A cura di Salvatore Matteo. SOLO
“Elekta” Palazzo delle videoconferenze-facoltà scienze politiche, Spinetoli (AN). A cura di Alessandra Morelli. Catalogo. GROUP

2007
“Sulmonacinema-Filmfestival“, quindicesima edizione Artecinema, rassegna di arti visive, Sulmona(AQ). A cura di Marco Maiorano. SOLO
2006 “Animàlia” Galleria l’Angolo, Croce di Casalecchio (BO). A cura di Alessandro Fozzi. SOLO
“Nuove Orde Barbariche”, Chiesa del Pio Suffragio, Brisighella (RA). A cura di deforma by art. GROUP

2005
“Collettivo E”, Ecole de Beaux Arts de Marseille, France. SOLO

2003
XVIII edizione Premio di incisione “Giorgio Morandi”, Galleria D’Arte Moderna di Bologna (BO). A cura di Peter Weiermair. Catalogo. GROUP

2001
“Iconica”, Rocca di Cento, Cento (FE) patrocinata dal Comune di Cento, Assessorato alla Cultura. A cura di Daniele Degli Angeli ed Emilio Mattioli. Catalogo. GROUP
“Giovani artisti dell’ Accademia di Belle Arti di Bologna”.
Galleria Guidi, Accademia Belle Arti di Bologna. GROUP

Fiere
“kunstart”, Bolzano. Art and Art Gallery. 2012
“Contemporanea”, Galatina (LE). A cura di Gigi Rigliaco. 2011
“The Affordable Art Fair”, Milano (MI). A cura di UfoFabrik e Art and Art Gallery. 2011
“Contemporanea”, Galatina (LE). A cura di Gigi Rigliaco. 2010


Hernàn Chavar. Nato a Buenos Aires (RA) nel 1979 trasferito in Italia nei prima anni 80 vive e lavora a Porto Recanati in provincia di Macerata. Ha frequentato l'Istituto Statale d'Arte e l' Accademia di belle Arti di Macerata conseguendo il diploma con il massimo dei voti. Ha esposto a Milano, Roma, Bari, Berlino, ed in numerose mostre, festival, eventi all'interno del territorio marchigiano. collabora con lo "Spazio MOHOC " di Monteprandone (AP) , la Galleria "ARTCORE" di Bari, la galleria "LE MUSE GIOVANI" di Adelfia (BA) ed e' membro attivo dell'associazione ADAM di Macerata.


2012
Adam "151 Macerata-Milano", collettiva, Milano;
"Micro-macro Inside-outside", collettiva, Berlino;
"Coazione a ripetere", collettiva, Sant'Elpidio a mare;
"Mute Azioni", personale presso Majazzin house gallery, Altamura (BA);
"Venite?", collettiva presso Castello della Rancia Tolentino;
"Mostra Collettiva di Artisti", collettiva presso il locale “Il Pozzo”, Macerata;
"SEGNI", collettiva presso la galleria "come se", Roma.

2011
“Artika Festival”, collettiva, Recanati;
“Il Sacerdote”, personale, San Benedetto Del Tronto (AP);
“Mc-In Oltre”, collettiva Spazio ex-Upim Macerata.
Personale presso Ospitale Festival delle Arti, Macerata;
"All'Estimento", collettiva, Roma;

2010
“Abc- Esposizione e Presentazione Del Libro Serigrafico Abc” Ancona/2010:
“I Low ART”, collettiva presso Galleria ARTCORE, Bari

2009:
“Project H”, personale presso Il Caffe’ Del Viale Macerata/2009:
“Mare Mostrum”, collettiva inserita all’interno del Festival “Adriatico - Mediterraneo”, Ancona

2000
“Simpatici Pruriti”, collettiva, Macerata;


Fabio Mazzola nasce a Bari il 25 settembre 1980, consegue il diploma presso l’Istituto Statale d’Arte “Pino Pascali” di Bari. Attualmente vive e lavora a Bari.


2012
“Intro.”, mostra personale, a cura di Sante Cutecchia, Giovanni Matteo e Caterina Striccoli, testo critico di Giovanni Matteo, Majazzin House Gallery, Altamura (BA).
“Pesce d’aprile. Una mostra a far male!”, da un’idea di Iginio Iurilli, a cura di Roberto Lacarbonara, Galleria BLUorG, Bari.
“Pausania secondo terzi”, mostra personale, a cura di Lorenzo Madaro, Galleria HEA 180, Lecce.

2011
“The Last Low Show”, mostra collettiva, a cura della galleria I Low Art, Bari.
“They hate us for our freedom”, mostra collettiva, a cura di Claudia Giordano e Giuseppe Racanelli, C.S.O.A. Mercato Occupato, Bari.
“Tracce”, mostra colletiva, testo di Francesca De Filippi, Spazio Bellezza Orsini (Otium Teatro), Bologna.
[Contemporanea] – III edizione, mostra colletiva, a cura di A&A – Art e Ars Gallery,
LECCEARREDO-DESIGN c/o quartiere fieristico Galatina, Lecce.
“Le Dernier Restaurant – osservatorio del cibo contemporaneo”, a cura di Grazia De Palma, Galleria BLUorG, Bari.
“FOOD for BRAIN”, Contemporary Art Event, mostra colletiva, a cura di A&A – Art & Ars Gallery, Galatina (LE)
“quattroXquattro”, mostra collettiva, a cura di Mirella Mazzarone con testo critico di
Maria Vinella, Castello medievale – sala dei reperti archeologici, Massafra (TA).
“Distopie”, mostra collettiva, a cura di Giuseppe Bellini, Galleria BLUorG, Bari.

2010
[Contemporanea], mostra collettiva, a cura di A&A – Art e Ars Gallery, LECCEARREDO-DESIGN c/o Lecce Fiere, Lecce.
“Contemporary Christmas”, mostra collettiva, a cura della galleria I Low Art, Bari.

2009
“Bitonto Art Festival 2009”, esposizione collettiva di pittura, scultura e installazioni, a cura di Lara Carbonara, Lucrezia Naglieri e Pierfrancesco Uva.

2008
“Nuova Voce”, esposizione colletiva di pittura, scultura e installazioni, fondazione
Giorgio Correggiari, Fiera del Levante, Bari.


Giovanni Matteo. Nato il 30/03/1979 a Galatina (Le), diplomato in Pittura presso l'Accademia di Lecce nel 2004, si occupa di pittura, fumetto ed animazione ed è tra i curatori di Majazzin House Gallery ad Altamura (Bari).


2012
“CA.CO. Fest – Cartoon & Comics” (collettiva), Socrate Occupato, Bari;
Realizzazione grafica dei primi tre volumi de “La storia di Altamura a fumetti”, Lab Edizioni, Altamura;

2011
“Cuore di Cane” (collettiva), Underdogstudio, Modena, testo di Gioia Perrone;

2010
“On my Knees” (personale a cura di Adriano Pasquali), Piscina Comunale, Milano;

2009
“A futuro segreto” (collettiva a cura di Cristina Bari), Teatro Kismet, Bari;
“Premio Celeste”, opera selezionata e inserita in catalogo nella sezione videoarte;
“Crack! Fumetti Dirompenti” (collettiva) - Forte Prenestino, Roma;

2006
“GAP” Giovani Artisti Pugliesi (collettiva a cura di Antonella Marino, Lia de Venere e Marilena di Tursi), Sala Murat, Bari, testo di Lia de Venere, opera pubblicata in catalogo;
“Doctor Clip” - festival di videoclip di poesia nell'ambito di “Romapoesia”, a cura di Lello Voce, Auditorium Parco della Musica – Roma;

2005
“Intimità Quotidiane” (collettiva) Castello Angioino, Taranto, opera pubblicata in catalogo, testo di Vito Caiati;
“Doctor Clip” - festival di videoclip di poesia nell'ambito di “Romapoesia”, a cura di Lello Voce, Auditorium Parco della Musica – Roma;

2004
Vigna degli artisti” (collettiva), Vinci (Firenze), opera pubblicata in catalogo, testo di Marcella Anglani;
"Videominuto" (rassegna di videoclip), Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato;

2003
“Tracce Fuori Centro” (collettiva), Villa Vogel, Firenze; opera pubblicata in catalogo, testo di Gaia Bindi.



Emanuele Puzziello. Nato a Maglie (Le) nel 1982, vive e lavora fra Modena e Lecce.


2012
Melancolia, personale, Magazzini Criminali/Comono, Sassuolo, testo critico a cura di Giovanni Matteo.
Nadsat, rituali e linguaggi della giovinezza , collettiva, Gallerie Civiche di Palazzo Ducale, Pavullo nel Frignano, a cura di Luiza Samanda Turrini e Paolo Donini.
Non rompete le scatole (in villa..), collettiva, Villa Arconati, Castellazzo di Bollate, a cura di Adriano Pasquali.
I LOW ART 2nd edition, collettiva, ARTCore contemporary gallery, Bari, a cura di Mara Nitti.

2011
Dies Irae, personale, Underdogstudio, Modena, testo critico di Giovanni Matteo.
Lebensraum, tripla personale con Luigi Massari e Andrea Palamà, Magazzini Criminali, Sassuolo, a cura di Luiza Samanda Turrini.
Non rompete le scatole, collettiva, Spazio b-art contemporary, Seveso, a cura di Adriano Pasquali.
Branchi – insieme di insiemi, collettiva, MEME, Cagliari, a cura di Paolo Carta e Giorgio Plaisant.
Small, collettiva, Laranarossagallery, Latina, a cura di Ersilia Sarrecchia e Federica Miraglia.
Tricolore, Paggeria Arte, Sassuolo, a cura di Chiara Messori.
STO* DISEGNANDO!, Circoloquadro, Milano, a cura di Michael Rotondi.
Off, Magazzini Criminali, Sassuolo.
Spazio vitale_lebensraum, collettiva, Underdogstudio, Modena, a cura di Luiza Samanda Turrini.
Cuore di cane, Underdogstudio, Modena, testo critico di Gioia Perrone.
Selezionato per il catalogo di Premio Combat, opera pubblicata.
Tracce, collettiva, Bellezza Orsini, Bologna, testo critico di Francesca de Filippi.
STO* DISEGNANDO!, Underdogstudio, Modena, a cura di Michael Rotondi.
Come together!, collettiva, Piscina Comunale, Milano, a cura di Adriano Pasquali.
Animals, collettiva, Majazzin House Gallery, Altamura (Ba), a cura di Sante Cutecchia, Giovanni Matteo e Caterina Striccoli.

2010
Mondo Candido/Secret Show, collettiva Underdogstudio, Modena, a cura di Luciano Bormann.
Opening!, collettiva, Underdogstudio, Modena, a cura degli artisti in mostra.



Patrizia Emma Scialpi. Nata a Taranto nel 1984, vive e lavora tra Milano e Modena.
Laureata nel 2009 in Beni Architettonici, Archeologici e dell’Ambiente presso L’Università degli Studi del Salento, è attualmente iscritta al Biennio Specialistico di Arti Visive presso l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.
Da settembre 2010 collabora con UNDERDOGSTUDIO, spazio indipendente per le arti figurative situato nel centro storico di Modena.
Attualmente si occupa della Sezione Arte di VELUM, blog a cura di Giuseppe Damato per nssmag.com


2012
“Openstudio”_Patrizia Emma Scialpi / Luigi Massari, personale, Underdogstudio, Modena;
“Nature|Culture” - Arte Accessibile, collettiva, Spazio Eventiquattro, Milano, a cura di Arianna Beretta;
“Humus Nostrum” – collettiva, Attic Studio, Medesano (PR), a cura di Maura Lari;
“Up_Nea'12” – collettiva, Fabbrica Borroni, Bollate (Mi), a cura di Annalisa Bergo;
“I Fili Di Ersilia” – collettiva, RossoContemporaneo, Taranto, a cura di Angelo Raffaele Villani;
“Blooms Of Daphne” – collettiva, Fabrica Fluxus Gallery, Bari, a cura di Francesco Paolo Del Re e Roberta Fiorito

2011
“Exoplanets”, personale, (con Luigi Copello e Ale Senso), Circuiti Dinamici, Milano a cura di StatArt e LobodiLattice;
“Sweet Sheets Iv” – collettiva, Zelle Arte Contemporanea, Palermo, a cura di Federico Lupo;
“Branchi insieme di insiemi” – collettiva, MEME arte contemporanea e prossima, Cagliari, a cura di Paolo Carta e Giorgio Plaisant;
“Nextstep” Alice Colombo / Patrizia Emma Scialpi, collettiva - Step09, Milano, a cura di Rivartecontemporanea;
“I Low Art” – collettiva, ARTcore contemporary gallery, Bari, a cura di Mara Nitti;
“La Camera Delle Necessita'”, collettiva - Blooom Art Fair, Colonia, Germania, a cura di Fabrica Fluxus;
“Sto* Disegnando!!!” Circoloquadro, Milano, a cura di Michael Rotondi;
“Spazio Vitale_Lebensraum”, collettiva, Underdogstudio, Modena, a cura di Luiza Samanda Turrini nell'ambito di festival/filosofia 2011 sulla Natura;
“Cuore Di Cane”, collettiva, testo Critico di Gioia Perrone, Underdogstudio, Modena;
“Sto* Disegnando!!!” a cura di Micheal Rotondi, Underdogstudio, Modena;
“Tracce”, collettiva, Spazio Bellezza Orsini, Bologna, a cura di Francesca De Filippi;
“Come Together!”, collettiva, Piscinacomunale, Milano, a cura di Adriano Pasquali e Olga Sgobio;
“Affordable Art Fair”, collettiva, Superstudio Più, Milano, a cura di UfoFabrik Contemporary Art Gallery + Art and Ars Gallery;
“Animals”, collettiva, Majazzin House Gallery, Altamura (Ba) a cura di Giovanni Matteo
2010
“Postmadrigale”, personale, PiscinaComunale, Milano, a cura di Adriano Pasquali;
“Figurativ-Ismi”, collettiva, Oldoni Grafica Editoriale, Milano, a cura di Siva Le Duc;
“Step09” collettiva, PiscinaComunale Preview, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano;
“Next Generation”, collettiva, Galleria San Lorenzo, Milano, a cura di Roberto Milani e Ivan Quaroni;
“Premio D’arte Val Sambro”, collettiva, Azienda Cosmoderma, San Benedetto Val di Sambro (Bo) a cura di Spazio Gianni Testoni;
“H2o Interazioni Fluide”, collettiva, Castello Carlo V, Lecce, a cura di Gigi Rigliaco e Katia Olivieri;
“Cuori/Pietre/Trasformazioni”, collettiva, Castello Risolo, Specchia (Le) a cura di BigSur;
“Sfera Celeste”, collettiva, Galleria Obraz, Milano, a cura di Loris Di Falco;
2008
“Sterpacuore”, personale, Caffè Letterario, Lecce;
“Due Per Uno”, personale, Fondo Verri, Lecce, a cura di Piero Rapanà e Mauro Marino

PREMI
2012
Finalista Premio UP_nea'12
2011
Vincitrice Lobodilattice Cover Contest + Premio Speciale StatArt
2010
Segnalata Categoria Pittura per Premio Celeste 2010
Vincitrice per la seconda edizione del Premio Patrizia Barlettani “Next Generation” (premio della critica)
Selezionata Premio d'Arte Val di Sambro
2009
Selezionata Premio Celeste 2009, Categoria Pittura


Domenico Ventura nasce nel 1942 ad Altamura, dove vive e lavora tuttora. Conseguito il diploma all’Istituto d’Arte di Bari, studia nella Scuola di Pittura di Giovanni Brancaccio presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Esordisce giovanissimo, tenendo diverse personali presso importanti gallerie della sua regione e si pone presto in controtendenza rispetto agli orientamenti del tempo, stabilendo la sua linea di ricerca nel campo della figurazione. Alla fine degli Anni Settanta varca i confini pugliesi, partecipando a collettive a Roma e Matera e tenendo una personale a Milano; prosegue il suo cammino artistico con coerenza e ed una costante e significativa attività espositiva in tutta Italia. È artefice di una pittura riconoscibile e personalissima, formalmente composta e raffinata, ma disorienta lo spettatore con soggetti ambigui e situazioni destabilizzanti e paradossali. Nel 1999 Massimo Guastella cura un catalogo monografico sulla sua opera e nel 2005 Vittorio Sgarbi vuole un suo dipinto nella mostra tematica “Il Male – Esercizi di Pittura Crudele” presso la Palazzina di caccia di Stupinigi, a Torino e poi nel Padiglione Italia dell’ultima Biennale di Venezia.