Omaggio a Gianni Colombo

Milano - 29/03/2014 : 29/03/2014

Special Special talk di Francesca Pola talk con apertura eccezionale del “caveau”.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIE D'ITALIA - PIAZZA SCALA
  • Indirizzo: Piazza della Scala, 6 - 20121 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 29/03/2014 - al 29/03/2014
  • Vernissage: 29/03/2014 ore 16-18,30
  • Autori: Francesca Pola
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: 5 euro a persona. su prenotazione

Comunicato stampa

Special Special talk di Francesca Pola talk di Francesca Pola talk di Francesca Pola con apertura eccezionale del “caveau” con apertura eccezionale del “caveau” con apertura eccezionale del “caveau”
Con inizio ogni mezz'ora, dalle ore 16 alle ore 18:30, sabato 29 marzo e 12 aprile, la storica
dell'arte Francesca Pola guiderà i visitatori alla scoperta dell'arte di Gianni Colombo

La breve
conversazione, che sarà ripetuta per circa 20 persone alla volta, inizierà di fronte all'opera
Spazio elastico del 1970, esposta in Cantiere del ’900, per continuare negli spazi riservati del
“caveau”, dove altre opere di Colombo in collezione, normalmente non esposte, saranno visibili
al pubblico. Nella sala di avvio del talk, sarà anche possibile vedere il raro cortometraggio Arte
programmata, realizzato nel 1962 in occasione dell’omonima mostra al Negozio Olivetti di
Milano (a cui espose anche Colombo), e incluso nel percorso multimediale di Cantiere del ’900.

Gianni Colombo (1937-1993) è uno dei protagonisti d Gianni Colombo ell’arte italiana dalla fine degli anni cinquanta. La specificità e l’attualità
della sua ricerca, in parte sviluppata nell’ambito delle sperimentazioni del Gruppo T (fondato a Milano nel 1959 con Giovanni
Anceschi, Davide Boriani e Gabriele De Vecchi, cui nel 1960 aderisce anche Grazia Varisco), rispetto al più ampio contesto
dell’arte programmata e cinetica, è quella di considerare il movimento e la sistematicità, componenti che identificano questa
linea progettuale e ideativa, come costantemente poste in relazione, e non in opposizione, alla mutevolezza dell’esistente e alle
sue contraddizioni: nell’intento di sottolinearle più che di regolarizzarle, e soprattutto nella volontà di una sollecitazione fisica e
plurisensoriale dell’osservatore, al di fuori di mediazioni intellettualistiche o sterili applicazioni visive di schematismi percettivi
e gestaltici.

Francesca Pola è storica e critica dell’arte contem Francesca Pola poranea, curatore e pubblicista indipendente. È docente incaricato di Storia
dell’Arte Contemporanea alla Università Cattolica di Brescia e autrice di numerose pubblicazioni, con una particolare
attenzione agli anni cinquanta e sessanta del XX secolo. Con Zenit Arti Audiovisive, ha realizzato il progetto multimediale
Cantiere del ’900. Opere dalle collezioni Intesa Sanpaolo. Ha curato la mostra e la monografia Gianni Colombo, A arte Studio
Invernizzi, Milano 2007-2008.