Olivia Vighi – Il Gioco del Rovescio

Prato - 29/11/2019 : 06/01/2020

I lavori di Olivia Vighi sono il frutto di una riflessione che da molti anni a questa parte si interroga sulla possibilità di pervenire all’individuazione di una sorta di spirito della pittura.

Informazioni

  • Luogo: LATO
  • Indirizzo: Piazza San Marco 13 - Prato - Toscana
  • Quando: dal 29/11/2019 - al 06/01/2020
  • Vernissage: 29/11/2019 ore 19
  • Autori: Olivia Vighi
  • Curatori: Alberto Mugnaini
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

I lavori di Olivia Vighi sono il frutto di una riflessione che da molti anni a questa parte si interroga sulla possibilità di pervenire all’individuazione di una sorta di spirito della pittura. Una pittura depurata fino alla sua verità ultimativa, distillata nella sua quintessenza, indagata confrontandosi, più che con la sua flagranza fenomenica e con la sua ontologia corporea, con la sua potenziale invisibilità





La pratica del dipingere, nel senso materiale di deporre pennellate sulla tela, è per Vighi l’antefatto di un processo di sublimazione che si conclude dando vita a immagini inaudite, nelle quali la pittura si mostra come scorporata e colta nel suo contrario, e il colore si rivela nel suo risvolto fantasmatico, come proiettato in una dimensione altra, come celato nel rovescio dello sguardo.



Avvalendosi di procedimenti fotografici e digitali si perviene a un’inversione cromatica in negativo dei valori tonali originari, per cui la presenza della pittura si riduce a traccia immateriale della propria genesi.



Rispetto alle conclusioni più avanzate del processo di concettualizzazione e di depurazione del processo pittorico succedutesi nel corso del Novecento, come in Supports/Surfaces in Francia e nella Pittura Analitica in Italia, la ricerca di Olivia Vighi va ancora oltre, smaterializzando supporto e materia cromatica in una superficie perfettamente liscia e neutralizzata e trasfigurando i colori nel loro doppio invisibile, come in un inesausto gioco del rovescio.