Officina 21F – Frammenti di polvere

Roma - 24/01/2014 : 07/02/2014

In mostra una raccolta di opere fotografiche che in un primo momento lasciano l’osservatore disorientato e perplesso. Infatti, i soggetti fotografati non hanno tra loro un filo conduttore. Si ha l’impressione di vivere delle storie interrotte, frammentate. [...]

Informazioni

  • Luogo: READY MADE
  • Indirizzo: Via dei Piceni 1, 00185 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 24/01/2014 - al 07/02/2014
  • Vernissage: 24/01/2014 ore 20,30
  • Generi: fotografia, collettiva
  • Orari: da lunedì a giovedì, ore 16-20 Venerdì e Sabato dalle ore 18-02.00

Comunicato stampa

L'Associazione Culturale ReadyMade presenta da venerdì 24 Gennaio a venerdì 7 Febbraio, la raccolta di opere fotografiche “Frammenti di polvere” del gruppo di fotografia indipendente Officina 21F, a cura dell'Associazione Culturale ReadyMade.

Le 21 fotografie presentate in esposizione sono in formato 30x40cm in B/N e sono state stampate mediante il sistema LAMBDA.

“FRAMMENTI DI POLVERE riassume una raccolta di opere fotografiche che in un primo momento lasciano l’osservatore disorientato e perplesso. Infatti, i soggetti fotografati non hanno tra loro un filo conduttore. Si ha l’impressione di vivere delle storie interrotte, frammentate

[...]
Il racconto in realtà esiste e si evidenzia nell’interruzione voluta. C’è un inizio ma non una fine. Una sorta di frustrazione a cerchio chiuso. Un rimando di segni che non agiscono...” come spiega Gianni Boattini.

I fotografi di Officina 21F sono: Verdiana Proietti, Silvia Cioffarelli, Lucas Meloni, Roberto Angeletti, Cristiano Canestrari, Annarita Coccia e Gianni Boattini. Le fotografie in mostra determinano un flusso di argomentazioni iconiche che si sovrappongono e si confondono nello scorrere del tempo. Le immagini mescolano con efficacia la ricerca scenica e la spontaneità, giocando con la nostra percezione e la nostra razionalità.

Il gruppo si è formato a Tivoli (Roma) il 21 dicembre 2011 per volontà di Verdiana Proietti, Silvia Cioffarelli, Lucas Meloni, Roberto Angeletti e Gianni Boattini, successivamente aderiscono al gruppo Cristiano Canestrai e Annarita Coccia.

Una ricerca poetica che vuole destare la curiosità clandestina dell’intelletto voyeur . In questa prima fase di sperimentazione la fotografia di Officina 21F non ha valenza di “fotografia diretta”, di presentazione o rappresentazione del quotidiano.