Ocra e altre storie

Genova - 06/07/2016 : 05/09/2016

Autoproduzioni remote.

Informazioni

  • Luogo: ENTR'ACTE
  • Indirizzo: Via Sant’Agnese 19R - Genova - Liguria
  • Quando: dal 06/07/2016 - al 05/09/2016
  • Vernissage: 06/07/2016 ore 18
  • Generi: documentaria
  • Orari: 6 luglio – 5 settembre 2016 mercoledì – venerdì 16 – 19 (dal 6 al 15 luglio) dal 16 luglio su appuntamento

Comunicato stampa

Gli anni Ottanta sono stati per la scena artistica genovese un periodo estremamente vivace. Agli autori affermatisi nel secondo dopoguerra, ancora pienamente attivi, al gruppo dei poeti visivi e alle figure maggiori emerse nel decennio precedente, si è venuta ad affiancare una nuova generazione di artisti (performers, pittori, scultori, videomakers) di rimarchevole qualità e ampiezza, che trovava spazi sia in alcune gallerie consolidate sia in un autopromosso circuito off, e - accompagnata da critici impegnati e dall’impegno militante di docenti universitari e della locale Accademia di Belle Arti - saliva alla ribalta nazionale



In questo clima, ricco di iniziative e di dibattiti, sovente polemici, puntualmente descritta nel volume Genova in mostra: Anni Ottanta, di Sonia Braga (ed. Falsopiano, 2014), una funzione non secondaria è stata svolta da Ocra, una rivista non ufficiale, o meglio una sorta di artfanzine, che si definiva “circolare sui problemi dell’arte”, edita fra il 1982 e il 1989 a cura di Sandro Ricaldone.
Accanto a ricerche e documenti sulle avanguardie del secondo Novecento (Cobra, Lettrismo, Bauhaus Immaginista, Nouveau Réalisme, Fluxus), Ocra registrava l’evolvere della situazione genovese anche attraverso alcuni numeri monografici dedicati ai giovani artisti e alle relazioni tra questi e gli altri attori (museo, istituzioni, gallerie, critica) operanti nel settore.
Ad Ocra si abbinava poi, fra il 1986 e il 1989, Tract, newsletter dell’Ufficio di ricerche e documentazione sull’immaginario, frattanto creato da Carlo Romano (storico animatore, con il fratello Mario, della Libreria Sileno) con la collaborazione di Giuliano Galletta e di Sandro Ricaldone.

In mostra, nello spazio di Entr’acte, le raccolte di Ocra e Tract, corrispondenze e altri materiali relativi a esposizioni e ad altre iniziative coeve, in vario modo connesse alle pubblicazioni od alle attività dell’Ufficio di ricerche e documentazione sull’immaginario.