O.Z. – Sebastiano Mauri

Roma - 28/10/2013 : 15/12/2013

Per il primo episodio, Sebastiano Mauri ha concepito due opere inedite della serie Gods Versus Aliens (2013). Due campane di vetro ospitano l’incontro tra divinità e alieni.

Informazioni

Comunicato stampa

Un progetto di Otto Zoo con la collaborazione curatoriale di Ilaria Gianni

Roma, 24 ottobre 2013 - OTTO ZOO presenta O.Z., un progetto espositivo in collaborazione con l'Hotel Locarno e con la consulenza curatoriale di Ilaria Gianni, che si svilupperà, nel corso di otto mesi, in due finestre/vetrine di via Della Penna a Roma.
Il programma prevede quattro episodi, quattro installazioni site-specific, a cui si affiancheranno testi inediti di altrettanti scrittori. Un dialogo, un'apertura, una discussione, in linea con la grande tradizione artistica e letteraria della strada e del luogo che ospitano il progetto



A inaugurare il programma, lunedì 28 ottobre alle ore 19, saranno Sebastiano Mauri (Milano, 1972) ed Elena Stancanelli (Firenze, 1965).
Per il primo episodio, visibile al pubblico fino al 15 dicembre 2013, Sebastiano Mauri ha concepito due opere inedite della serie Gods Versus Aliens (2013). Due campane di vetro ospitano l’incontro tra divinità e alieni. I due soggetti, apparentemente dissimili, insieme rivelano una corrispondenza come entità supportate da un atto di fede più che da una evidenza certa. L’artista vede nella relazione gods/aliens un pretesto per affrontare l’idea dell’alterità, evidenziando così uno spazio per indagare il carattere relazionale dell’identità. Se in inglese alien significa non soltanto alieno ma straniero, colui dal quale proteggersi perché diverso, il nuovo pantheon sotto vetro di Sebastiano Mauri, composto da un’inedita relazione tra dottrina e leggenda, mette in discussione assolutismi e dogmi. I dialoghi spontanei tra universi hanno la forza di interrogare l’ordine etico e politico, le nozioni di confessione e superstizione, di ideologia e realtà, e più in generale il principio stesso di egemonia culturale.
Le parole di Elena Stancanelli, che accompagnano l’opera di Sebastiano Mauri, evocano la storia che accomuna i personaggi delle installazioni alla nostra, rendendola necessaria quanto difficile da ascoltare.

La lettura delle installazioni site-specific affidata alle parole di alcuni tra gli esponenti più interessanti del panorama letterario italiano odierno, darà avvio non solo a un confronto reale tra voci del contemporaneo, ma anche a un racconto intrecciato tra parole e immagini. I prossimi episodi del ciclo O.Z. si confronteranno Serena Vestrucci e Vincenzo Latronico, Maria Morganti e Matteo Nucci, T-yong Chung e Francesco Pacifico.

Un progetto di Otto Zoo, in collaborazione con Hotel Locarno. Sponsor: Gin Citadelle, Cognac Ferrand.




Primo episodio: Sebastiano Mauri- Elena Stancanelli
Opening: 28 ottobre 2013, ore 19
Via della Penna, 59 – Roma



Sebastiano Mauri (Milano, 1972). Vive e lavora tra Milano e Buenos Aires.

Mostre personali (selezione): Art in the Lobby, MACRO, Roma (2013); Venice Biennal Collateral: Galleria Michela Rizzo @ Ca' Bonvicini, Venezia (2013); The God Machine, Palazzo Bonvicini, Venezia (2013); Attese #3 / Rooms..., Milano (2013) ; Have a Window, Turin (2013); Aliens, Gods and Humans, OTTO ZOO, Milan (2011); Braga Menendez Arte Contemporaneo, Buenos Aires (2010); Tramando, Buenos Aires (2010); Faena Hotel, Buenos Aires (2010); Museo MACRO, Rosario (2009); Loto Arte, Rome (2009); Not Gallery, Naples (2008).
Mostre collettive (selezione): Tales of the Jazz Age, Plus P, Milan (2013); Ventotto, group show, OTTO ZOO, Milan (2012); Passeggiata di primavera, Edieuropa Qui - Arte contemporanea, Rome (2012); Magic Praga, Quadriennale di Praga, Praga (2011); Du Lourd et du Piquant, Les Rencontres d’Arles, Arles (2010); Faces, Arendt & Medernach, Luxembourg (2010); X Bienal de la Habana, Centro de Arte Contemporanea Wilfredo Lam, La Habana, Cuba (2009); How To, Biannale di Istanbul, Istanbul (2009); Las Americas Latinas, Spazio Oberdan, Milan (2009); Detour, Centre Pompidou, Paris (2008); Exposure, MACRO – Museo di Arte Contemporanea di Rosario (2008); Annisettanta, La Triennale di Milano, Milan (2007).
Nel 2012 ha pubblicato con Rizzoli il suo primo romanzo, Goditi il Problema.

Elena Stancanelli è nata a Firenze.
Ha esordito nel 1998 con Benzina (Einaudi), il suo ultimo romanzo "Un uomo giusto" (Einaudi) è uscito nel 2102. Collabora con La Repubblica.