Nicola Magrin – Dall’ Erba dei Campi alle Stelle del Cielo

Milano - 12/11/2014 : 30/11/2014

La passione per la natura, connaturata in Magrin, la sua padronanza dell’acquerello e la sua sapienza letteraria gli hanno permesso di dare vita a opere che hanno in sé bellezza

Informazioni

  • Luogo: SALAMON&C ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via San Damiano 2 (20122) - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 12/11/2014 - al 30/11/2014
  • Vernissage: 12/11/2014 ore 18.30
  • Autori: Nicola Magrin
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da lunedì pomeriggio a venerdì 10 | 13 e 15 |19 altrimenti su appuntamento
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Nel decimo anniversario della scomparsa di Tiziano Terzani il suo editore italiano, Longanesi, ha pubblicato, dopo un lavoro di studio e selezione durato diversi anni, Un'idea di destino, un'ampia scelta dai diari del grande giornalista e scrittore.
Per accompagnare l'evento editoriale la TEA ha inaugurato una collana dedicata esclusivamente ai suoi libri, le «Opere di Tiziano Terzani»


Le illustrazioni delle nuove copertine sono state affidate al giovane acquerellista lombardo Nicola Magrin, che ha colto lo spirito dei testi del grande Terzani con sguardo sensibile e animo riflessivo e ha saputo rinnovare il fortunato connubio fra immagine e parola che da centinaia di anni anima la nostra cultura.
La passione per la natura, connaturata in Magrin, la sua padronanza dell’acquerello e la sua sapienza letteraria gli hanno permesso di dare vita a opere che hanno in sé bellezza
e forza autonome.
In esposizione presentiamo ventiquattro opere, fra cui gli originali delle copertine selezionate per la fortunata nuova collana della TEA; inoltre vi saranno acquerelli inediti realizzati appositamente per la mostra, tra questi alcuni di grande formato.

Un’occasione, quella della mostra degli originali di Magrin, per ricordare il sodalizio fra parola e immagine che vede le sue origini in tempi così lontani da essere materia per antropologi e a questi legami si devono fra i più riusciti casi di espansione artistica che conti la nostra storia. Collaborazioni incoraggiate da lungimiranti editori che hanno costellato la nostra storia di numerosi e mirabili esempi di testi illustrati con sapienza o, viceversa, di immagini commentate con intelligente coerenza.
Numerosi sono i casi nel Rinascimento dove la cooperazione fra umanisti e artisti ha scatenato una vera e propria deflagrazione culturale in tutta Europa. Ripetuta, in egual misura, secoli dopo, con l’Illuminismo, la cui diffusione è stata favorita anche (non solo, naturalmente) con l’ausilio del massiccio uso di immagini seriali risultato della scoperta della litografia. Mentre la capillare e radicata diffusione dell’arte impressionista deve il suo successo alle importanti riviste e pubblicazioni di pregio, illustrate dai fondatori e seguaci del genere artistico. Gli impressionisti, stimolati e ingaggiati da stampatori ed editori di grande spessore culturale e capacità imprenditoriale, hanno contribuito alla diffusione della conoscenza delle loro stesse idee con un processo inarrestabile.