Nicola Frangione / Massimo Arrigoni – John Cage

Monza - 05/06/2014 : 05/06/2014

Nicola Frangione e Massimo Arrigoni eseguiranno alcune partiture di John Cage tra cui la famosa “Water Walk” che l’artista americano presentò in Italia nel 1959 durante la sua partecipazione al telequiz “Lascia o raddoppia”.

Informazioni

Comunicato stampa

Nicola Frangione e Massimo Arrigoni
eseguono
John Cage
Partitura sonora per piano giocattolo e oggetti

In programma
Suite for Toy Piano
Water Walk
Music for Marcel Duchamp
Silenzio in Partitura

con la partecipazione straordinaria di
Alberto Casiraghy e le Edizioni Pulcinoelefante

Giovedì 5 giugno 2014 alle ore 21

Villa Contemporanea è lieta di presentare una serata dedicata a John Cage (Los Angeles, 1912 – New York, 1992), spirito guida dell'avanguardia musicale del Novecento, compositore, teorico musicale e scrittore

La sua opera è centrale nell'evoluzione della musica contemporanea; il suo lavoro è basato principalmente sulla commistione di diverse discipline artistiche aggiunte alla musica. Esplora il campo dei rumori, prova nuovi tipi di strumenti, soprattutto percussioni e conduce esperimenti con la musica elettronica. Si appassiona alle culture orientali e pratica il Buddhismo Zen, attraverso il quale ridiscute anche il concetto di musica. La musica è natura, non è imitazione della natura. L'artista non controlla, non organizza, non domina la natura, ma la ascolta. L'uomo ha un ruolo subalterno, non è né esecutore né creatore della musica, è un liberatore del suono. Anche il silenzio viene considerato da lui in maniera completamente nuova e rivoluzionaria come condizione del suono, mezzo espressivo. E’ del 1952 la sua composizione più famosa 4’33”. L’opera consiste proprio nel non suonare alcun strumento. Il silenzio non esiste, c’è sempre il suono, del proprio corpo, dei rumori ambientali, del pubblico che ascolta. Cage ha rivoluzionato il concetto di ascolto musicale, ha cambiato l'atteggiamento nei confronti del sonoro, ha messo in discussione i fondamenti della percezione.
E’ stato pioniere degli Happening, incontri basati sull’unione delle arti, musica, poesia, teatro, arti visive, dove gli spettatori assumevano un ruolo attivo nella performance con l'intento di unire arte e vita, rivendicando l'intrinseca artisticità dei gesti più comuni ed elementari, e promuovendo lo sconfinamento dell'atto creativo nel flusso della vita quotidiana.

Nicola Frangione e Massimo Arrigoni eseguiranno alcune partiture di John Cage tra cui la famosa “Water Walk” che l’artista americano presentò in Italia nel 1959 durante la sua partecipazione al telequiz “Lascia o raddoppia”. Gli strumenti di questo rivoluzionario concerto erano oggetti di uso comune, elettrodomestici, un pianoforte, una pentola a pressione, una vasca da bagno, un vaso di fiori, un innaffiatoio. Ovviamente la versione presentata in galleria sarà liberamente tratta da quella originale.

Grazie alla preziosa collaborazione con Alberto Casiraghy, la galleria ha realizzato uno speciale libricino Edizioni Pulcinoelefante in tiratura di 35 copie, disponibile la sera stessa.
Alberto sarà felice di mostrarci anche alcuni dei suoi piccoli capolavori cartacei (ormai arrivati a più di 9.000 titoli), presenti in galleria.

Nicola Frangione (Forenza, 1953) – tre anni di militare a Kuneo.
Vive e lavora a Monza dal 1972. E’ artista interdisciplinare e sperimentatore di varie tecniche artistiche: arti visive, audio art e poesia sonora, video art e poesia visiva.
Dal 1987 al 1995 ha diretto con Luigi Bianco la rivista di dinamiche culturali “Harta” e “Osaon” spazio artistico multimediale di Milano. Dal 1996 è direttore delle edizioni di “Harta Performing” sulla Performance Art e Action Poetry.
Dal 2003 è direttore artistico del Festival internazionale “ART-ACTION” di Monza.

Massimo Arrigoni (Como, 1955) – commilitone.
E’ artista interdisciplinare di drammaturgie poetiche. E’ poeta sonoro, musicista, attore, autore e regista. Ha pubblicato libri d’arte e materiali sonori, ha partecipato ad eventi artistici internazionali – festival e rassegne di teatro, di poesia sonora e performing art (Poetry Festival Europeo 96 – International Art Action in Canada, Polonia e Italia 2001//2005). Ha tenuto reading di poesia con Fernanda Pivano, Arrigo Lora Totino, Alda Merini, Andrea Zanzotto, Nicola Frangione, Evgenij Evtusenko, Cristian Prigent, Elliott Murphy. Tra i suoi concerti di poesia sonora The Beat Generation (1995), Ka Be (1999), Pinocchio (2000), La Volpe e il Sipario (2001), La Papuasie de la Bouche (2002), Nuvola in Calzoni (2005).

Alberto Casiraghy è amico del vento, da anni si dedica alla Poesia, ha una piccola casa editrice: il "Pulcinoelefante" dipinge e suona il violino....ha pubblicato varie raccolte di aforismi...da qualche tempo cerca di svelare misteri e dubbi...