Nicola Console – Retrovisioni

Milano - 14/02/2019 : 22/03/2019

Harlem Room è lieta di presentare Retrovisioni, una mostra che si sviluppa intorno al film di animazione “Dieci Cadute”, già vincitore del Premio “Lorenzo Vecchio”del Festival Internazionale di Cortometraggi “Magma” di Acireale nel 2012: un corto che, attraverso una narrazione fatta di immagini che si susseguono, si creano e si cancellano, intende presentare e fare riflettere su dieci situazioni di potere, ribaltandone il loro punto di vista.

Informazioni

  • Luogo: HARLEM ROOM
  • Indirizzo: via di Porta Tenaglia, 1 20121 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 14/02/2019 - al 22/03/2019
  • Vernissage: 14/02/2019 ore 18,30
  • Autori: Nicola Console
  • Curatori: Adelaide Santambrogio
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mar - ven 11.00/18.00

Comunicato stampa

Harlem Room è lieta di presentare Retrovisioni, una mostra che si sviluppa intorno al film di animazione “Dieci Cadute”, già vincitore del Premio “Lorenzo Vecchio”del Festival Internazionale di Cortometraggi “Magma” di Acireale nel 2012: un corto che, attraverso una narrazione fatta di immagini che si susseguono, si creano e si cancellano, intende presentare e fare riflettere su dieci situazioni di potere, ribaltandone il loro punto di vista. Tutto si svolge all’interno del laboratorio dell’artista. A dare voce al racconto Luigi Lo Cascio, che reinterpreta un testo del fratello Martino

Retrovisioni intente riportare all’attenzione un film di natura politica, ma dalle tematiche universali, consentendo allo spettatore, in maniera ancora più evidente a distanza di sei anni dalla prima proiezione, di elaborare una propria lettura critica dei fatti e dei personaggi della storia, grazie all’attivazione di uno sguardo analitico che solo il passare del tempo è in grado di definire. A completare l’esposizione: Attenzione: può provocare allucinazioni, un’opera che dà vita a un discorso di Mussolini, dal volto impazzito, collocata all’interno del cilindro di uno zootropio manuale, e infine alcuni dipinti di piccole dimensioni, di nuova produzione. La ricerca artistica di Nicola Console affonda le sue radici in tempi lontani, trovando nella pittura italiana del Rinascimento il linguaggio ideale della sua poetica. Deve alla sua esperienza in teatro, alla costruzione di importanti e imponenti scenografie, l’impianto del suo linguaggio rigoroso quanto narrativo: composizioni frontali che si snodano in sequenza costituiscono la base di un racconto fluido e allo stesso tempo impegnato.


Nicola Console

Nicola Console è nato a Palermo nel 1969. Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Palermo, con alcuni passaggi a Roma per lavorare in teatro. Si diploma nel 1990 in Pittura. Nel 1993 si trasferisce a Milano, dove tuttora vive. Insegna al Liceo Artistico di Monza. Il suo lavoro è incentrato sul disegno e sulle sue variabili e consiste di un continuo trasferire da un contesto all’altro di esperimenti praticati in studio, a scuola, nella scenografia teatrale e cinematografica. Tra le più recenti mostre: “Misteri”, museo sociale Danisinni, Palermo 2018;“Asincrono” Galleria Montrasio Monza 2017; “Convergenze: Dieci Cadute”, ZAC Zisa Zona Arti Contemporanee Palermo 2013; “Dieci Cadute – Contemporanea” Magazzino 1B Prato 2012; “Round robin, girone all’italiana, round #3” Galleria Biagiotti Firenze 2010; “Full months” spazio TQ Palermo 2009; “Console, Giovani, Villa” Mimmo Scognamiglio Arte Contemporanea Napoli 2008; “Oh Bromio” Montrasio Arte Milano 2008, “Drawings in action” Museo Pecci Prato 2007;

“Serrone” Biennale giovani Monza 2007. Tra le opere teatrali si segnalano: Opera lirica “la madre” di D. Di Veroli, messinscena in forma di concerto, festival Nessah, Palazzo Blu, Pisa 2018; “Tamerlano” di Luigi Lo Cascio liberamente tratto da “Tamerlano il Grande” di Cristopher Marlowe, scene e costumi Nicola Console e Alice Mangano, 2018; Prodotto dal Teatro Biondo di Palermo “Il sole e gli sguardi – La poesia di Pier Paolo Pasolini in forma di autoritratto”, di Luigi Lo Cascio, interpreti Luigi Lo Cascio e i disegni di Nicola Console, scene e costumi Nicola Console e Alice Mangano, 2015; Prodotto dal CSS di Udine “Ivi si sta lo fegato”, regia Livia Gionfrida, scene e simulacri Nicola Console e Alice Mangano, 2015; Prodotto dal Teatro Metropopolare di Prato “Otello” di Luigi Lo Cascio liberamente ispirato all’omonimo dramma di William Shakespeare. scene, costumi e animazioni Nicola Console e Alice Mangano, 2015; Prodotto dal Teatro Stabile di Catania ed Emilia Romagna Teatro Fondazione in scena anche al Teatro Biondo di Palermo. Tra i film di animazione “Pelicule Lazar” 2018; “Misteri” 2018; “La madre” 2018.