nctm e l’arte presenta Adelita Husni-Bey

Roma - 18/12/2014 : 18/12/2014

nctm e l’arte ospiterà un incontro con Adelita Husni-Bey.

Informazioni

Comunicato stampa

nctm e l’arte ospiterà un incontro con Adelita Husni-Bey il prossimo 18 dicembre a partire dalle ore 19 presso la sede di NCTM Studio Legale Associato di via Agnello 12 a Milano.

Lo Studio NCTM accoglierà diverse opere di Adelita Husni-Bey, tra cui l’inedito video Agency - Giochi di potere, realizzato con il sostegno di nctm e l’arte presso il Museo MAXXI di Roma nell’ambito della mostra “Utopia for Sale? Un omaggio a Allan Sekula”, a cura di Hou Hanru, e che sarà possibile vedere nella versione integrale al termine della presentazione



Agency-Giochi di Potere nasce come un esercizio di simulazione sociale, prendendo spunto dalle metodologie pedagogiche utilizzate nei c.d. corsi di “cittadinanza” in Inghilterra, all’interno dei quali si inscenano le relazioni di potere che caratterizzano la società attuale. Questo ha indotto una serie di riflessioni sulla correlazione tra fattori economici, sociali e culturali.

In Studio sarà anche esposta l’opera Tree di Filipa César.
L’opera di questa artista portoghese si concentra sugli effetti delle politiche coloniali e postcoloniali. Recentemente, a partire dall'attuale contesto politico e sociale della Guinea-Bissau, César ha condotto un ampio lavoro sul tema dell’abitare nella modernità. Ne è nato il film A Hut, presentato, con il supporto di nctm e l’arte presso la Fondazione Cini di Venezia nell’ambito della mostra Ilha de São Jorge in occasione della 14ma Mostra Internazionale di Architettura. Durante la realizzazione di A Hut César scatta la fotografia Tree: un albero cadendo crea uno spazio “abitabile”, che viene subito adottato da alcuni animali come rifugio. Uno spazio minimo, che naturalmente accoglie e ripara; l’essenza del concetto di casa. L’opera esprime, in forma estremamente sintetica, una nozione dell’abitare come espressione delle esigenze fondamentali di ogni essere vivente.

Durante la serata, saranno inoltre rivelati i nominativi degli artisti assegnatari della VI edizione del bando nctm e l’arte: artists in residence.

Informazioni sugli artisti
Adelita Husni-Bey dopo aver sondato la relazione tra storia e biografia personale, indaga oggi questioni relative al potere, alla gerarchia, all’emancipazione e al ruolo dell’educazione nella crescita dell’individuo. L'artista utilizza come strumenti espressivi il disegno, l’installazione, il video e la performance e organizza situazioni articolate e complesse con il coinvolgimento diretto di numerosi protagonisti. Nata a Milano, cresciuta tra l’Italia e la Libia, formatasi a Londra e attualmente di base a New York, Adelita Husni-Bey è un'artista e una ricercatrice la cui pratica coinvolge l'analisi e la contro – rappresentazione delle ideologie egemoniche nelle società occidentali. Alcuni suoi recenti progetti hanno cercato di portare alla luce e di ripensare i modelli di pedagogia radicale all'interno della cornice degli studi anarco-colletivisti. Tra le mostre personali: Playing Truant, Gasworks, 2012, The Green Mountain, ViaFarini/DOCVA, 2010. L'artista ha partecipato a Jens, Hordeland Kunstsenter, 2013, Meeting Points 7, MuKHa, Antwerp, 2013, 0 Degree Performance, Moscow Biennial 2013, What is an Institution? Beirut Season 4, Cairo, 2013, Mental Furniture Industry, Flattime House, London, 2013, TRACK, S.M.A.K museum, 2012, Right to Refusal, 2012, Bregenz Kunstverein,The Sea is my Land, Maxxi Museum, 2013. Recentemente l'artista ha completato il Whitney Independent Study Program a New York e ha lavorato con una scuola italiana per incoraggiare una comprensione critica della crisi economica da parte di studenti delle superiori.


Filipa César, artista e filmmaker, è nata a Porto nel 1975; vive e lavora a Berlino. Tra le sue più recenti mostre, Mined Soil, Hordaland Kunstsenter, Bergen; Filipa César - Cristina Guerra Contemporary Art, Lisbona, 2014; Ilha de São Jorge, Fondazione Cini, 2014, Venezia. Ha esposto nell’ambito di alcune principali manifestazioni artistiche contemporanee tra cui: Biennale di Istanbul, 2003; Kunsthalle Vienna, 2004; Locarno International Film Festival, 2005; Tate Modern, Londra, 2007; International Triennale of Contemporary Art, Praga, 2008; SF MOMA, San Francisco 2009; 12° Biennale di Architettura, 2014, Venezia; 29° Biennale di São Paulo 2010, São Paulo and Manifesta 8, Cartagena.


Per confermare la propria presenza: [email protected]


Con oltre 250 professionisti, 54 soci e sei uffici operativi in Italia e all’estero (Milano, Roma, Verona, Bruxelles, Londra e Shanghai), NCTM è riconosciuto come uno tra i più importanti studi legali indipendenti italiani sia per dimensioni che per numero e rilevanza delle operazioni seguite. Caratterizzato da una corporate governance innovativa e trasparente, NCTM offre, a clienti nazionali e internazionali, assistenza in tutte le aree del diritto, attraverso team di lavoro multidisciplinari, costruiti sulle specifiche esigenze dell’assistenza richiesta.

L’approccio distintivo dello studio si traduce nei sei concetti cardine di leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità e coerenza

Alcuni recenti riconoscimenti ricevuti da NCTM Studio Legale Associato:
• Innovative law firm - Financial Times – 2014
• Innovative law firm - Financial Times – 2013
• Innovative law firm - Financial Times – 2012
• Studio dell’anno - Equity Capital Markets – Legalcommunity – 2014
• Studio dell’anno - Telecommunications – Legalcommunity – 2014