Nature Art & Habitat Residency (NAHR)

Taleggio - 26/06/2016 : 26/06/2016

Gli artisti/ricercatori che hanno partecipato alla seconda edizione di Nature, Art & Habitat Residency (NAHR), programma internazionale di residenza estiva per ricercatori multidisciplinari, presenteranno i progetti e lavori elaborati agli abitanti, turisti e visitatori.

Informazioni

Comunicato stampa

Nature, Art & Habitat Residency (NAHR)
programma di residenza estiva in Val Taleggio 2016


Ha presto avvio nella verde Val Taleggio (BG) la seconda edizione di Nature, Art & Habitat Residency (NAHR), programma internazionale di residenza estiva per ricercatori multidisciplinari: invitati da tutto il mondo a Sottochiesa (Taleggio, Bg), artisti e scienziati si riuniranno e parteciperanno all’osservazione, all’analisi, allo studio e all’emulazione della natura.

Tema dell’anno 2016 e’ il BOSCO: elemento naturale, il bosco rappresenta una risorsa primaria dell’ambiente montano, il 50% del territorio della Valle

Risorsa fiorente della Valle Taleggio, esso contribuisce a sostenere il suo bio-equilibrio, filtrando l'aria e di fornendo ossigeno, trattiene il suolo, offre riparo e sostanze nutrienti a uomo, animali e vegetali; il legno, usato come materiale per alloggi, la costruzione di mobili e strumenti di lavoro e di diletto, fornisce energia e calore.

Di fatto il bosco, nei suoi tratti di suolo e sottosuolo, condiziona l’habitat di flora e fauna con minerali, microrganismi, acqua, luce, atmosfera. Ma il tema del bosco è da considerare di rilevante attualità globale anche per essere divenuto una risorsa sempre più scarsa a causa dei fenomeni ricorrenti di deforestazione o cattiva gestione. Sarà proprio la ricchezza dell’ecosistema forestale ad ispirare ed incoraggiare i progetti degli ospiti in residenza.

Secondo i principi della biomimetica (lo studio consapevole dei processi biologici e biomeccanici della natura come fonte di ispirazione per il miglioramento delle attività umane) i residenti potranno raccogliere spunti dalle forme e strutture uniche delle formazioni boschive, dalle proprietà fototropiche delle foglie, dalle proprietà dei funghi sotterranei, dai rapporti simbiotici tra le speci animali ospitate.
Al contempo, artisti e studiosi potranno concettualmente lavorare con cambiamenti stagionali, riflessi di luce, ma anche con tradizioni e forme di artigianato locali, eredità e identità culturale per suggerire e attivare innovative interpretazioni ispirate alla natura del bosco.


Ideatrice del programma è Ilaria Mazzoleni, architetto, originaria della Val Taleggio, che vive da 20 anni negli Stati Uniti, dove insegna biomimetica presso il Southern California Institute of Architecture (SCI-Arc) di Los Angeles. Nel suo annuale rientro estivo in Italia, Ilaria Mazzoleni si ripropone di rilanciare la propria esperienza professionale e la propria passione per la natura intorno al gruppo di ricerca per spingere a promuovere e valorizzare lo splendore del territorio vallare.
A presiedere il comitato scientifico è l’architetto e designer milanese Alessandro Mendini, da anni fedele amico della Val Taleggio. Collaborano all’organizzazione del programma Anna Santi, architetto e Alec Balacescu, antropologo. Il progetto è sostenuto dall’Associazione Amici Artista Franco Normanni di Bergamo in partnership con l’Ecomuseo Val Taleggio: Civiltà del Taleggio, dello Strachitunt e delle Baite Tipiche e i patrocini delle amministrazioni locali.

Durante il programma di residenza (1-26 Giugno) iniziato con una settimana di WORKSHOP intensivo (NAHW) al Soggiorno Mazzoleni (Sottochiesa, Bg), esperti d’arte, architettura, antropologia, economia, scienze naturali e biomimetica provenienti quest’anno da Svizzera, Romania, Canada, e USA , si proporranno di studiare l’ecosistema boschivo locale e di elaborare innovativi progetti legati al concetto di sostenibilità ambientale.
I partecipanti al programma, selezionati di anno in anno, andranno a elaborare i loro progetti (scritti e grafici, immagini e dipinti, strutture e installazioni, mappe, danze o ricette culinarie, etc) cercando di dimostrare l’importanza dell’ispirazione creativa fondata nella natura e nell’habitat montano.

La conclusione dei lavori sarà presentata ufficialmente domenica 26 giugno: un’occasione di condivisione, aperta a cittadinanza e interessati, con inizio alle ore 15.00 e termine alle 18.00 con l’offerta di prodotti tipici vallari presso il Soggiorno Mazzoleni – Via Sottochiesa 135, Taleggio - Bergamo.