Nathalie du Pasquier – Counting

Milano - 22/05/2014 : 20/06/2014

Con la consueta leggerezza, l’ottimismo e la curiosità che animano il suo lavoro Nathalie du Pasquier esplora il mondo dei numeri. Lo fa con modi da giocoliere usando, per contare, le dita delle mani e gli oggetti più banali e, per rappresentare le operazioni, il suo tratto e i suoi colori inconfondibili.

Informazioni

  • Luogo: ASSAB ONE
  • Indirizzo: Via Assab 1 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/05/2014 - al 20/06/2014
  • Vernissage: 22/05/2014 ore 19
  • Autori: Nathalie Du Pasquier
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al venerdì, dalle 15 alle 18,30 e su appuntamento
  • Email: info@assab-one.org

Comunicato stampa

Con la consueta leggerezza, l’ottimismo e la curiosità che animano il suo lavoro Nathalie du Pasquier esplora il mondo dei numeri. Lo fa con modi da giocoliere usando, per contare, le dita delle mani e gli oggetti più banali e, per rappresentare le operazioni, il suo tratto e i suoi colori inconfondibili.
In mostra ad ASSAB ONE un libro d’artista e 27 stampe inkjet su carta cotone in edizione limitata ottenute da altrettanti collage ora distrutti.


Nathalie Du Pasquier è nata a Bordeaux e vive a Milano dal 1979. E’ stata tra i soci fondatori di Memphis

Fino al 1986 ha lavorato nell’ambito del design, ideando tessuti, tappeti, mobili e oggetti. Da quando, nel 1987, il gruppo si è sciolto, la pittura è diventata la sua attività principale con molte mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Ad Assab One ha esposto due mostre personali: Quadri a motore e Ensemble. Per Assab One ha inoltre realizzato Buzz Box, un progetto in collaborazione con Steve Piccolo e nel 2013 ha partecipato alla mostra Il Viaggio di Roland Ultra.

www.nathaliedupasquier.com


ASSAB ONE
Via Assab, 1 - Milano - MM Cimiano
+39 02 2828546
+ 39 348 2925085
[email protected]
www.assab-one.org
NATHALIE DU PASQUIER

Mostre Personali:
2012: Elements (paintings and constructions), Galerie Desaga, Cologne; Chung + Du Pasquier, Fenderesky Gallery, Belfast; Disegni, 121 + libreria extemporanea, Milano. 2011: Drawings, a cura di Apartamento Magazine, Librairie Yvon Lambert, Paris; Des ensembles faits des fragments d’un meme monde, galerie Lucien Schweitzer, Luxembourg; Disegni, galleria Antonia Jannone, Milano. 2010: Ensamble, Assab One, Milano; modello 14, galleria PostDesign, Milano; Fuori Tempo, Abitare il Tempo, Verona. 2009: Strumenti vari, a cura di Giusi Laurino, Fabbrica delle Arti, Napoli. 2008: Teoria allargata dei giochi, a cura di Maria Cristina Strati, Galleria Novalis, Torino; Futures, a cura di Gianluca Marziani, Camera con vista galleria Romberg, Roma; Russia, Rubicon Gallery, Dublin. 2007: Natures mortes du Craft, Musée du Prieuré, Charolles, France; Chun Eun Mo, Nathalie Du Pasquier, Fenderesky Gallery, Belfast. 2006: Quadri a motore, Assab One, Milano. 2005: le Cadre Gallery, Hong Kong; “life’s commodities” 27 nuovi tappeti, galleria Postdesign, Milano. 2004: Musée des Arts Décoratifs, Paris; Fabbrica del Lunedì, Napoli. 2003: Fenderesky Gallery, Belfast; Rubicon Gallery, Dublin; Galleria studio G7, Bologna. 2002: Gallery Art Hotel, Firenze; Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano; Le Cadre Gallery, Hong Kong. 2001: Arte 3, Trieste; Rubicon Gallery, Dublin; Le Cadre Gallery, Hong Kong. 2000: Fenderesky Gallery, Belfast; Rubicon Gallery, Dublin; Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano; Le Cadre Gallery, Hong Kong. 1998: Centre Culturel Français, MIART, Milano. 1997: Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano. 1996: Fenderesky Gallery, Belfast. 1995: Galleria Corraini, Mantova; Museo de Arte Contemporaneo, Bahia Blanca; Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano. 1994: Le Cadre Gallery, Hong Kong. 1993: The Fruit Market Gallery, Edinburgh; Le Cadre Gallery, Hong Kong; Galleria Antonia Jannone, Milano. 1992: Le Cadre Gallery, Hong Kong; Galleria Philippe Daverio, Milano. 1991: Le Cadre Gallery, Hong Kong; Centre Culturel Français, Napoli. 1990: Galleria Facsimile, Milano. 1989: Spazio Romeo Gigli, Milano; Le Cadre Gallery, Hong Kong; Lumentravo, Amsterdam. 1988: Lumentravo, Amsterdam. 1987: Studio Gallo, Milano; Galleria Antonia Jannone, Milano.

Mostre Collettive:
2012: Muro di China, a cura di Luca Pancrazzi, Caterina Fossati, Torino; Haw-Lin shows you, a cura di Haw-Lin, IPH Gallery, London; Alchimismi, a cura di Sandro Guerriero, Frigoriferi Milanesi, Milano; Everliving ornament, a cura di Jeanne Quéheillard, Centre d’Art Contemporain de l’Onde, Vélizy-Villacoublay; Hejma doxa/anthropocenus park, a cura di Elisa Langlois, Centre d’Art Contemporain Circuit, Lausanne; the God of small things, a cura di Rowan Sexton, Rubicon Gallery, Dublin. 2010: Close to hand a cura di Dawn Williams Crawford Art Gallery, Cork, Ireland; club 21- remaking the scene a cura di Oxana Maleeva e Steve Piccolo One Marylebone, London, UK; Orde di segnatori a cura di Giuliano Guatta, Galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano. 2009: La Grande Spolveratrice e Altre Storie opere dalla collezione di Elena Quarestani, Assab One, Milano; Le Noir Absolu a cura di G.G.Lemaire, Espace d’art cotemporain Eugène Beaudovin, Antony; Dritto Rovescio a cura di Do-Knit_Yourself, Palazzo della Triennale, Milano. 2008: Le bateau ivre a cura di Marco Meneguzzo, Cantine Icario, Montepulciano. 2007: Lecciones de Tinieblas a cura di G.G. Lemaire, Museo José Luis Cuevas, Ciudad de Mexico. 2005: Dressing ourselves a cura di Alessandro Guerriero, Palazzo della Triennale, Milano; Bianco e nero, Galleria studio G7, Bologna; Chung, Gorman, Du Pasquier, Fenderesky Gallery, Belfast; Napoli Presente, Palazzo delle Arti, Napoli. 2004: CRAFT 10 ans d’activité, Musée Adrien Dubouché, Limoges; Coppi e Picasso, Galleria Toselli, Milano; La bicicletta di Jarry, giocattoli a cura di Nico Orengo e Norma Mangione, Galleria Giampiero Biasutti, Torino. 2003: Melting pop a cura di Gianluca Marziani, Palazzo delle Papesse Centro Arte Contemporanea, Siena; Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Castello di Masnago, Varese; Fiori, Galleria studio G7, Bologna. 2002: 5 sculptures and white paintings, Fenderesky Gallery, Belfast. 2001: Senza mani! a cura di Matteo Guarnaccia e Marco Cingolani, Galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano. 2000: No-Random a cura di Chiara Guidi, Consortium, Amsterdam; Sui Generis a cura di Alessandro Riva, P.A.C. Milano; D N Arte a cura di Antonio d’Avossa, Palazzo Durini, Milano; Meeting Morandi, Fenderesky Gallery, Belfast. 1999: Babel, MIART, Milano. 1998: ...e i francesi ci rispettano... a cura di Marco Meneguzzo, Sarzana; Visual art and poetry, Fenderesky Gallery, Belfast. 1995: Anni 90 - Arte a Milano, Accademia di Brera, Milano; La Nuova Europa, Antichi Granai, Zitelle, Venezia. 1994: Stanze mentali a cura di Antonia Jannone, Spazio Krizia, Milano. 1993: Milano - Milano, Irish Life Center, Dublin; Paesaggio Galleria Philippe Daverio, Milano.