Movimenti per la fotografia

Napoli - 22/11/2012 : 16/12/2012

Festival internazionale dell'immagine contemporanea e della fotografia d'autore. Prima edizione: Identita' e territorio. Il Festival prevede un percorso di mostre con artisti di fama internazionale (Jan Saudek, Irina Ionesco, Francesco Cito, Sandy Kim), eventi, talk con fotografi affermati, letture di portfolio, video e workshop, documentari e mostre iconografiche. 4 le sedi coinvolte: PAN Palazzo Arti Napoli, MAV Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, Museo di Capodimonte, Villa Pignatelli.

Informazioni

  • Luogo: PAN - PALAZZO DELLE ARTI NAPOLI - PALAZZO ROCCELLA
  • Indirizzo: Via Dei Mille 60 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 22/11/2012 - al 16/12/2012
  • Vernissage: 22/11/2012
  • Generi: fotografia
  • Orari: Museo Pignatelli via Riviera di Chiaia, 200 Orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 14,00 - Chiuso martedì MAV Museo Archeologico Virtuale Via IV Novembre 44, Ercolano (Napoli) Il museo è aperto tutti i giorni ore 9-17 ingresso libero Museo di Capodimonte via di Miano, 2 - Napoli Orario: tutti i giorni dalle 14.30 alle 19.30 – chiuso mercoledì Ingresso: € 7,50 (museo e mostra) Palazzo delle arti di Napoli - PAN via dei Mille, 60 - Napoli Orario: lun-sab 9.30-19.30, Dom 9.30 - 14.30, mart chiuso Ingresso libero
  • Sito web: www.movimentiperlafotografia.it
  • Email: ufficiostampa@movimentiperlafotografia.it
  • Patrocini: Promosso da Associazione Culturale 180° Meridiano e Camerachiaraimage Con il Patrocinio di Soprintendenza Speciale per il P.S.A.E. e per il Polo Museale | Regione Campania | Provincia di Napoli | Comune di Napoli | Comune di Ercolano | Comune di San Sebastiano al Vesuvio In collaborazione con MAV Museo Archeologico Virtuale - Fondazione C.I.V.E.S. | Accademia di Belle Arti di Napoli | Dipartimento di Sociologia e Osservatorio Giovani dell’Università degli Studi di Napoli Federico II | Camera di Commercio di Napoli | Manege Central Exhibition Hall di San Pietroburgo | Fondazione Pomigliano Jazz | I Teatrini | Galleria Overfoto | Caracò Editore | Ogham s.r.l.

Comunicato stampa

La recente e propositiva nascita di nuovi musei e gallerie a Napoli testimonia la ricca attività e le grandi potenzialità dell’arte e della fotografia d’autore nella nostra città, ciò nonostante si avverte l’esigenza di un momento aggregante sotto il cui ombrello possano dialogare artisti campani, nazionali e internazionali.
Un luogo ideale e di lavoro in cui poter esprimere le proprie visioni sulla fotografia e l’immagine d’autore


Un appuntamento di riferimento nel quale si possano tracciare delle “linee in progress” sulla fotografia e sulla semiologia ad essa legata, e che allo stesso tempo possa attrarre turismo legato alla fotografia ma anche al “bel vedere” di Napoli e della sua provincia, ricca di storia, cultura e arte di cui il linguaggio fotografico e visivo costantemente si nutre.

Movimenti per la Fotografia - Festival internazionale dell’immagine contemporanea e della fotografia d’autore, nasce per riempire questo vuoto attraverso un’attività culturale e didattica che si snoda durante tutto l’anno.
Nasce per creare relazioni tra le strutture espositive esistenti, pubbliche e private, scambi artistici e culturali tra la Campania, l’Italia e gli altri Paesi.
Nasce come percorso che si pone l’obiettivo di analizzare e documentare gli aspetti contemporanei e antropologici del territorio campano, e metterlo a confronto con realtà apparentemente distanti da noi, portare allo scoperto realtà artistiche sommerse, creare progetti visivi e culturali che possano aggregare cittadini comuni, operatori delle arti visive, artisti e appassionati.
Il Festival non vuole essere solo una macro vetrina di belle foto e di autori più o meno importanti, ma un percorso di crescita e di analisi sulle potenzialità artistiche e narrative della fotografia e dell’immagine contemporanea, una metodologia di lavoro capace di valorizzare modelli e processi creativi, codificare tendenze, stabilire una continuità con le produzioni del passato, digitalizzare idee…

In questa prima edizione il Festival affronta un tema che, mai come in questo momento storico, è necessario analizzare, studiare, e mostrare: “identità e territorio”.
Il Festival prevede un percorso di mostre con artisti di fama internazionale (come Jan Saudek, Irina Ionesco, Francesco Cito, Sandy Kim, ed esponenti della Fotografia di San Pietroburgo), eventi, artistic talks con fotografi affermati, letture di portfolio, video e videoinstallazioni e workshop, oltre a progetti mirati sul territorio, come documentari e mostre iconografiche.
Il dialogo e la sinergia tra la fotografia ed altri linguaggi artistici — come la musica, il teatro e il cinema — realizzati in siti di importanza storico-culturale, sarà un altro degli aspetti che caratterizzano l’evento.
Saranno inoltre organizzati seminari multidisciplinari che, attraverso il contributo degli altri saperi che spesso si affiancano alla fotografia — come la sociologia e l’architettura — contribuiranno ad arricchire l’esplorazione del tema prescelto.

La prima edizione si terrà a maggio 2013, e sarà preceduta da una anteprima, che si svolgerà tra novembre e dicembre 2012, ed avrà come sedi il PAN, il Museo di Capodimonte e Villa Pignatelli a Napoli, e il MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano.

L’anteprima è il momento di presentazione del Festival, ma ha anche lo lo scopo di illustrare e dare il via a “progetti visivi” sul territorio, da realizzare per la prima edizione di maggio, che vedranno giovani artisti e fotografi affermati impegnati in un percorso comune nel quale avverrà un confronto tra generazioni ed anche una consegna di saperi.