Mose – Mostra Operativa Stampa ed Editoria

San Severino Marche - 21/09/2012 : 09/12/2012

Apre l'Archivio storico Bellabarba. L'esposizione si articola in: una sezione storica, che ripercorre il passato dalle origini della scrittura, all'invenzione della stampa e alle tecniche di stampa; una piccola sezione sull'edizione a tiratura limitata di Xenia di Montale e si conlude con gli oggetti di lavoro della tipografia (matrici, caratteri, banchi...).

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO COLLIO
  • Indirizzo: via Nazario Sauro - San Severino Marche - Marche
  • Quando: dal 21/09/2012 - al 09/12/2012
  • Vernissage: 21/09/2012 ore 18.30
  • Generi: documentaria
  • Orari: domenica 10,00/12,00-16,00/18,30 - giorni feriali: su prenotazione
  • Biglietti: ingresso libero
  • Email: lucianacataldo@libero.it
  • Uffici stampa: ECONOMIA&CULTURA

Comunicato stampa

L’arte della stampa in mostra a San Severino

Apre l’Archivio storico Bellabarba: l’antica tipografia (con la pedalina), il fondo cartaceo, i caratteri, i cimeli, ecc.

Si inaugura il 21 Settembre presso Palazzo Collio a San Severino Marche la Mostra Operativa su stampa ed editoria (sintetizzata nell'acronimo MOSE). La mostra nasce dalla volontà della Associazione Archivio Storico Tipolitografia C. Bellabarba (formata da Comune di San Severino, Tipografia Bellabarba (1883) e Opera Pia Luzi), di rendere fruibile il fondo cartaceo, gli oggetti storici e gli strumenti dell’antica tipografia Bellabarba nata nel 1883

L’iniziativa è sostenuta dalla Fondazione Carima e dalla Confartigianato Macerata; il progetto e la cura scientifica sono di Lucia Cataldo e Stefano Lucinato.

Secondo una modalità dinamica d’interpretazione del concetto di "mostra", nello stile del Museum Theatre europeo, sarà proposta una presentazione con un personaggio in costume calato nell’epoca di Gutenberg che guiderà i visitatori in un affascinante viaggio nel tempo e farà sperimentare le antiche tecniche di stampa, oggi quasi cancellate dal computer e dalla stampa digitale, ma in corso di rivalutazione come arte ed abilità artigianale.

Le sezioni della mostra
L’esposizione si articola attraverso una sezione storica, che ripercorre il passato dalle origini della scrittura, all’invenzione della stampa e alle tecniche di stampa, antiche ed attuali, anche attraverso la storia dei personaggi più famosi (Gutenberg, Manuzio, Bodoni, ed altri). Particolare importanza è data alla creazione ed allo sviluppo dei caratteri tipografici, che hanno costituito una vera e propria raffinata operazione artistica. Segue una piccola sezione sull’edizione a tiratura limitata di Xenia, opera che Eugenio Montale stampò a San Severino Marche, proprio da Bellabarba. In mostra è esposto un rarissimo originale del libro. La terza sezione espone numerosi oggetti di lavoro della tipografia: le matrici, i caratteri, i banchi di composizione restaurati, alcune pregevoli matrici xilografiche di grandi dimensioni eseguite da ARBEL (Arnaldo Bellabarba), artista marchigiano del secondo futurismo. Anche una “pedalina”, macchina tipografica per stampare, azionata a pedale, resa nuovamente funzionante.

Nella seconda fase della mostra, che si terrà nel 2013, verranno attivate sezioni multimediali interattive.