Moroso Award for Contemporary Art 2013

Venezia - 23/03/2013 : 12/05/2013

I dodici artisti finalisti del Premio espongono i loro lavori presso la Galleria di Piazza San Marco della Fondazione Blm

Informazioni

Comunicato stampa

Moroso Award for Contemporary Art 2013
Da sabato 23 marzo i dodici artisti finalisti espongono i loro lavori presso la Galleria di Piazza San Marco della Fondazione Blm, fino a domenica 12 maggio

Torna il Premio Moroso per l’arte contemporanea lanciato da Moroso, una delle più note aziende di arredamento "Made in Italy", in collaborazione con la Fondazione Bevilacqua La Masa

La giuria composta da Andrea Bruciati, ideatore del progetto, dall'Art Director di Moroso Patrizia Moroso e dal presidente di giuria, l'artista Olafur Eliasson ha selezionato un rosa di 12 finalisti, che da sabato 23 marzo esporranno i loro lavori presso la sede di Galleria di Piazza San Marco della Fondazione Bevilacqua La Masa. Dopo l'esposizione alla Fondazione veneziana l'argentino Alek O., nato a Buenos Aires nel 1981, Salvatore Arancio, siciliano, 1974, Davide Balliano, nato a Torino nel 1983, Sergio Breviario, classe 1974, Linda Fregni Nagler e Paolo Gonzato, nati nel '76 a Stoccolma e Milano, Giulio Frigo e Nicola Martini, coscritti anno 1984, Alessandro Piangiamore, Andrea Sala, Luca Trevisani e Nico Vascellari, nato a Vittorio Veneto, nel 1976 concorreranno per la realizzazione di un'opera site specific per i tre diversi showroom di Moroso a Milano, Londra e New York.
Questi progetti saranno valutati da una giuria composta da Giulio Cappellini, Lorenzo Fluxà, patron di Camper, l'architetto Greg Lynn, il designer Ross Lovegrove e Angela Vettese, presidente della Fondazione Blm. La giuria selezionerà i tre progetti vincitori, che saranno prodotti dall'azienda nella realizzazione di un'opera site specific per i tre showroom di Moroso. Un premio nasce per fornire opportunità concrete all’attuale sistema delle arti visive e ai suoi protagonisti, grazie a un accrescimento esperienziale dei vincitori in contesti internazionali conferendo anche maggiore visibilità ad autori emergenti e mid-career.