Miss Bellosguardo

Bellosguardo - 28/09/2021 : 03/10/2021

Gli appuntamenti di NA-SA dedicati ad Alessandro Imbriaco proseguono a Bellosguardo con MISS BELLOSGUARDO

Informazioni

Comunicato stampa

MISS BELLOSGUARDO

per la II edizione di NA-SA

dal 28 settembre al 3 ottobre 2021 a Bellosguardo (Sa)

con Alessandro Imbriaco


Tra pranzi di famiglia e scampagnate tra amici, momenti privati e feste della comunità, le oltre 6.000 immagini digitalizzate con il progetto “Archivio Bellosguardo” raccontano un secolo di vita della piccola comunità cilentana di Bellosguardo, paese che oggi conta meno di 800 abitanti

Dopo l’avvio nel 2019 e lo stop forzato imposto dal Covid, nel 2021 il progetto è stato esteso al Comune di Atena Lucana aggiungendo un altro tassello all’ambizioso obiettivo di costituire un Archivio Fotografico diffuso del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.



Ora, dal 28 settembre al 3 ottobre 2021, gli appuntamenti di NA-SA dedicati ad Alessandro Imbriaco proseguiranno a Bellosguardo con MISS BELLOSGUARDO: 5 mostre diffuse sul territorio e un concorso fotografico che sabato 2 ottobre incoronerà la fotografia vincitrice del “concorso di bellezza” al quale hanno partecipato 120 immagini selezionate tra le oltre 6000 fin qui acquisite dall'Archivio.

L’evento, programmato e finanziato dalla Regione Campania tramite Scabec - Società Campana Beni Culturali, sarà presentato da Milena Mancini. Per ognuna delle 12 immagini finaliste è stato realizzato un documentario dove la persona ritratta o i suoi amici e parenti sono stati intervistati per raccontare la storia del ritratto e del personaggio rappresentato. Inoltre, all’interno del Convento di Santa Maria delle Grazie sarà restituito l’intero patrimonio fin qui digitalizzato attraverso una multiproiezione: un susseguirsi di singole immagini che restituirà il divenire dei contesti storici, economici e sociali della comunità.



La mostra che dà il nome al progetto “Miss Bellosguardo”, a cura di Alessandro Imbriaco con la collaborazione di Chiara Capodici, raccoglie 62 fotografie di grande formato tratte dall’Archivio che saranno esposte lungo le strade del centro storico e appese ai balconi delle case del paese con installazioni site-specific e una serie di teli di grande e grandissimo formato. Il concorso “Miss Bellosguardo” che accompagna la mostra, è ispirato a 5000 lire per un sorriso, prima versione prettamente fotografica di Miss Italia. Ma qui le concorrenti, selezionate con un processo partecipato e l’utilizzo dei social network, sono le fotografie storiche del paese e i suoi personaggi.



“Trames” a cura di Martina Alessandrini presenta, invece, un progetto commissionato a Nunzia Pallante: un’immagine ad hoc dedicata al paese e alle processioni del patrono San Michele Arcangelo che sarà realizzata con fotografie familiari, elementi naturali e tessuti, per indagare e raccontare usi e tradizioni popolari.



Ancora, “Per esserti sempre vicina” a cura di Martina Alessandrini presenta una selezione del retro delle fotografie di “Archivio Bellosguardo”: non solo data e luoghi, ma soprattutto dediche, saluti, auguri, frasi colme d’amore e vicinanza dedicate a parenti e amori lontani. Il titolo riprende una delle frasi trovate e se da un lato ci dà la misura di un amore lontano dall’altro è un modo di dichiarare il rapporto fondamentale che c’è tra le fotografie e le informazioni di cui si fanno portatrici.



“La nonna è tutta azzurra” a cura di Giorgio Di noto e Carlotta Valente è, invece, l’esito di un laboratorio che accompagnerà i bambini del paese nella realizzazione di stampe con la tecnica della cianotipia. La caratteristica di questo processo fotografico - inventato nel 1842- è quella di restituire immagini blu a causa della reazione fra due sostanze composte da sali ferrici.



Infine, “AtenaBellosguardo” a cura di Alessandro Imbriaco e Alessandro Coco raccoglierà una selezione delle immagini esposte ad Atena Lucana con “Archivio Atena”, il progetto gemello di Archivio Bellosguardo realizzato nel 2021 in collaborazione con ISIA di Urbino che ha visto il coinvolgimento di 28 studenti del biennio di laurea specialistica in fotografia per realizzare 22 progetti artistici, una residenza e due workshop.



“Archivio Bellosguardo” (2019), progetto di digitalizzazione del patrimonio fotografico privato in collaborazione con l'Associazione di Promozione Sociale REHUB ALBURNI e realizzato nel 2019 in collaborazione con l'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione del MIC è nato all'interno del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ed è riuscito a generare relazioni, confronto, valorizzazione e promozione del territorio attraverso la sperimentazione di una serie di pratiche artistiche e di digitalizzazione del patrimonio fotografico vernacolare, conservazione dei fondi fotografici attraverso la scansione, la descrizione e l'inventariazione di fotografie degli album di famiglia del paese.



“NA-SA”, nato nel 2020, è un progetto ideato e coordinato da Michele Mele con il sostegno della Regione Campania attraverso Scabec. Si propone di collegare, attraverso le due città - porto Napoli e Salerno, il lavoro artistico di alcuni tra i più talentuosi e affermati artisti campani che in regione non hanno avuto spazio per sviluppare il loro lavoro, riconosciuto invece come eccellenza altrove. Nel 2020 il progetto è stato dedicato al coreografo Michele DI Stefano.